Intorno alle ore 10, stamattina, ho saputo della scomparsa di Luigi Bernardi. Sul web, si stanno  susseguendo centinaia di foto, di condivisioni (di scritti di Bernardi estrapolati dal suo profilo su FB), e di commenti di amici e conoscenti.
Io ho conosciuto il signor Bernardi nel 1990, quando ho avuto il piacere di incontrarlo e di chiaccherare con lui al Salone del Fumetto di Lucca. A quel tempo Bernardi, era già un critico importante, scriveva sulla rivista Comic Art (edita da Rinaldo Traini), dei testi sinceri, duri  provocatori, mi piaceva tanto il suo stile.
Nel 1990 erano i tempi  in cui la casa editrice dal lui co-fondata, la Granata Press, pubblicava Zero la prima rivista italiana dedicata ai manga (fino ad allora non lo aveva fatto nessun editore e Bernardi ha avuto anche questo merito).

foto d'annata di bernardi
Foto del 1990, durante la presentazione del libro “I Disney Italia” (la prima edizione), edito da Granata Press. Luigi Bernardi, con lo sguardao in basso, è seduto tra Giovan Battista Carpi, con il microfono, Cavazzano, Andrea Sani e Leonardo Gori. In piedi c’è Luca Boschi. per gentile concessione © Fumettomania Factory

Qualche anno fa, nel 2011, lo avevo ri-contattato perché gli ho prospettato l’idea di ripubblicare su Glamazonia.it  e sul sito di Fumettomania, gli articoli a firma sua già pubblicati sulla rivista Comic Art, nelle rubriche “l’Angolo del Gaijn” e “Nuvole vere”. Luigi ne fu contento, mi diede la sua approvazione e cominciai a scannerizzare i vari articoli, per poi pubblicarli; ma gli impegni di lavoro ed il rilancio dell’associazione culturale, qui nella mia città, non mi hanno permesso di terminare le scansioni ed iniziare la pubblicazione dei suoi articoli.

L’unico articolo pubblicato, nel mese di novembre del 2011, lo riporto di seguito, http://www.glamazonia.it/board/t-GENERAZIONI-Fumettomani-presenta-L-angolo-del-gaijn-vent-anni-dopo?highlight=luigi+bernardi

Nei prossimi mesi porterò a compimento questo impegno, che ora diventa anche morale, nei confronti di una persona che ha dato tantissimo al fumetto italiano, anche se non ha raccolto altrettanto.

ciao Luigi

P.S.: Del progetto di ripubblicare gli articoli da lui scritti per la rivista Comic Art, nelle rubriche “l’Angolo del Gaijn” e “Nuvole vere”, ne avevo parlato anche in questi due precedenti post di questo blog.

http://fumettomaniafactory.net/annonuovo-blognuovo/

http://fumettomaniafactory.net/anniversari-e-progetti-futuri/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.