immagine disegnata da Hugo Pratt

Dario Janese continua il suo approfondimento su LANTERNA VERDE,  uno dei character più iconici dell’universo DC Comicsche a luglio compie 80 anni di vita editoriale. Stavolta Dario si sofferma su due numeri storici di GL, uno del 1970 e l’altro del 1990.
Questo testo critico è il sesto dello SPECIALE 80 ANNI DI LANTERNA VERDE, a cura di fumettomaniafactory.net e di glamazonia.it
Buona lettura, dunque, e se questo articolo vi piace condividetelo, grazie.
Mario Benenati, curatore di Fumettomania Web Magazine

Nota introduttiva per chi ci legge: con il nome Temposlitta, sono indicati dei post brevi su facebook, scritti Dario per anniversari e/o ricorrenze; questi testi hanno al caratteristica di essere molto simili ai “Comics Tribute” che il nostro compianto amico Carlo Scaringi scriveva qualche anno fa.


SPECIALE 80 ANNI DI

Logo della testata Green Lantern recente fino al 2019
immagine le lanterne verdi umane, che si sono susseguite dal 1959 ad oggi

|_ La storia di Lanterna Verde e le edizioni italiane (su glamazonia.it)
|_ L’Universo, la Vita e le Ragazze visti da GREEN LANTERN – parte prima 
|_ Il giuramento di Lanterna Verde (su glamazonia.it)
|_ L’Universo, la Vita e le Ragazze visti da GREEN LANTERN – parte seconda 
|_ Le grandi novità di Lanterna Verde (su glamazonia.it)
|_ TEMPOSLITTA: GREEN LANTERN#76 (1970) e GREEN LANTERN #1 (1990) 
|_ Logo Study: Green Lantern / parte prima (su glamazonia.it)
|_ Logo Study: Green Lantern /2 (su glamazonia.it)


TEMPOSLITTA: CINQUANT’ANNI FA

GREEN LANTERN 76
“No Evil Shall Escape My Sight”


A volte le cose cambiano senza che nessuno o quasi se ne accorga. Ed è qui che nell’Aprile 1970 il cambiamento è iniziato, e il mainstream di supereroi in costumi colorati che giocavano ai buoni e ai cattivi ha incontrato una coppia di giovani e agguerriti artisti di nome Danny O’Neil e Neal Adams, che per mano di un vigilante libertario con arco e freccia contro le ingiustizie hanno trascinato il guerriero cosmico Hal Jordan dalle stelle alle stalle di un’America povera, corrotta, violenta, inquinata e ignorante. Il viaggio attraverso la realtà di una provincia devastata di questi due litigiosi, sconvolti amici con visioni contigue e opposte del mondo non sarebbe piaciuto a un pubblico di fumetti ancora in discronia dal tempo storico, segnato dalle lotte nei campus e dal disastro del Vietnam: ma Marvel stessa rincorse subito quella traccia, nella persona stessa di Stan Lee, che portò sulla scena prima la corruzione politica e poi la dipendenza da droga su AMAZING SPIDERMAN, rompendo il vincolo del Comics Code e portando DC a fare lo stesso immediatamente, e proprio su questa serie con la storia di Speedy nei numeri 84-85. Dopo una cavalcata di provocazioni a colpi di tematiche scabrose, la testata andò a chiudere con la copertina della crocifissione sociale del Diverso sul numero 89, ma il solco era stato scavato e, come si dice, il fumetto americano non sarebbe più stato lo stesso. E, con una nota a margine di orgoglio nazionalista, ricordo che un taglio narrativo molto simile era stato anticipato già a fine 1969 dal nostro Luciano Secchi sulle pagine del suo capolavoro, Alan Ford.

***
Un manuale su come si scrive un fumetto fantastico in modo realistico ma non cinico, sociale ma non ideologico, con due protagonisti in dissidio politico continuo ma amici eterni, di schianto in schianto in un viaggio tra miseria e inquinamento, corruzione e scontro razziale, fanatismo e alienazione. L’America di O’Neil è atterrata dal sogno hippie sbattendo su strade diseredate abitate da cittadini disoccupati, drogati, senza tetto in lotta quotidiana per il diritto alla speranza. “Hard-Travelling Heroes” è ancora oggi un modello di eroismo limpido ma problematico, con il versante cinematico nei film di Pollack e musicale nei dischi dei Doors e dei Jefferson Airplane.


TEMPOSLITTA: TRENT’ANNI FA

GREEN LANTERN 1 (1990)

Green Lantern #1 (Giugno 1990)

Il Giugno del 1990 viene lanciata, dopo anni di crisi di seguito, una nuova serie del Guerriero di Smeraldo, con un Gerry Jones in grande ispirazione e un Pat Broderick alla sua miglior prova: la lunga sequenza “La Via di Casa” è una chiara ripresa del motivo di fondo del classico di O’Neil e Adams, la scoperta di sè e del mondo reale, ma in senso più intimistico, e con comprimari di lusso come un irritante Guy Gardner al posto del decostruttore che fu di Freccia Verde, e di un John Stewart alle prese con la follia del Guardiano dell’Universo che aveva accompagnato Hal e Ollie proprio in quel fatale viaggio attraverso una nuova e disperata America.

BREVE BIOGRAFIA

Dario Janese, torinese, 1964, sociologo e storico americanista, dall’infanzia cultore del Fantastico in tutte le sue forme espressive. Scrittore, saggista e curatore di laboratori letterari e di informazione civile, ha tenuto cicli di divulgazione dell’opera di Lovecraft, Ballard e Pasolini e di lettura storica delle Scritture. Da vari anni conduce un blog (Lone Ranger) di storia critica del fumetto e vari gruppi Facebook sulle espressioni del Fantastico nella cultura popolare.

NOTE EXTRA

Fumettomania sta festeggiando con un DOPPIO SPECIALE gli 80 ANNI DI LANTERNA VERDE! Qui sul nostro sito con quattro articoli di Dario e sul sito di archivio Glamazonia.it (con il quale siamo gemellati dal 2010) con la riproposta aggiornata di 5 articoli, nei quali si ripercorre la storia di Green Lantern, e se ne analizza alcuni aspetti interessanti, ma poco conosciuti, come i logo e il famoso giuramento delle Lanterne.
In tutto saranno nove articoli interessantissimi.

Su GLAMAZONIA.IT potrete leggere il primo,il terzo ed il quinto articolo dello SPECIALE 80 di LANTERNA VERDE

Speciale 80 anni di Lanterna Verde: articoli correlati

|_ La storia di Lanterna Verde e le edizioni italiane (su glamazonia.it)
|_ L’Universo, la Vita e le Ragazze visti da GREEN LANTERN – parte prima 
|_ Il giuramento di Lanterna Verde (su glamazonia.it)
|_ L’Universo, la Vita e le Ragazze visti da GREEN LANTERN – parte seconda 
|_ Le grandi novità di Lanterna Verde (su glamazonia.it)
|_ TEMPOSLITTA: GREEN LANTERN#76 (1970) e GREEN LANTERN #1 (1990) 
|_ Logo Study: Green Lantern / parte prima (su glamazonia.it)
|_ Logo Study: Green Lantern /2 (su glamazonia.it)


Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.