Da troppo tempo Fumettomania manca da Napoli Comicon!
L’ultima volta ci siamo stati nel 2018, e mi ricordo che fu un’edizione bellissima ed emozionante, con un incontro storico con Frank Miller e Milo Manara seguitissimo dal pubblico, e con le mie figlie che incontrarono l’attrice Lucy Lawless; un’edizione che testimoniammo anche con un articolo-reportage e con 55 foto. E, cosa più importante, fu l’ultima volta che io e mia moglie chiacchierammo con Luca Boschi.
… scusate ma non riesco a trattenere le lacrime pensando all’amico Boschi.

Poi fummo presenti un giorno nel 2022 con Damiano Gallinaro, in occasione della venuta in Italia dei coniugi Mary&Bryan Talbot.

Quest’anno, per la XXIV edizione del COMICON – International Pop Culture Festival (dal 25 al 28 aprile 2024, NdR) ci eravamo ripromessi di tornare. Per una serie di motivi familiari e di lavoro noi non possiamo esserci ma ci sarà il nostro socio William Ceraolo (abbiamo fatto richiesta di accredito per lui, NdR) , e forse anche Damiano Gallinaro che a Napoli è di casa.

Oggi pubblichiamo il comunicato stampa in cui sono stati annunciati la settimana scorsa, le Nomination per i PREMI DEL PALMARÈS COMICON 2024.

In particolare siamo molto contenti che sia stato inserito il Premio Migliore Traduzione – Sophie Castille Award. Questo nuovo premio è stato istituito nell’edizione 2023 del Lakes International Comic Art Festival (del quale noi siamo da parecchi anni l”unica realtà associativa italiana che lo promoziona con articoli sul proprio sito e con la condivisione sui social) e quest’anno viene inserito anche in un Festival italiano. Bravi

E non dimentichiamo le 20 mostre che saranno visitabili durante i giorni del festival, ed ancora il mitico Magister: Igort, i tanti ospiti, tra cui l’autore dello strepitoso poster della manifestazione: Mike Del Mundo, ed a seguire John Romita Jr, Hitoshi Sakimoto, Glenn Fabry, Giorgio Vanni, e tantissimi altri.

Iniziamo con il video spot di Igort, Magister di questa edizione del Napoli Comicon.

Mario Benenati

Presidente Fumettomania Factory APS, e direttore culturale del sito magazine di fumettomania



poster ufficiale di Napoli Comicon 2024 a cura di Mike Del Mundo
poster ufficiale di Napoli Comicon 2024 a cura di Mike Del Mundo . Immagine utilizzato solo a fini divulgativi © degli aventi diritti

PREMI DEL PALMARÈS COMICON 2024: LE NOMINATION

COMICON è lieto di annunciare le nomination ai Premi del Palmarès 2024 che sarà composto daundici categorie competitive: i Premi Micheluzzi, che ricompensano le opere italiane, e i Premi COMICON, dedicati alle opere internazionali.

Da quest’anno il Palmarès COMICON si arricchisce di un prezioso riconoscimento internazionale: il Premio Migliore Traduzione – Sophie Castille Award. I Sophie Castille Awards sono assegnati da alcuni dei principali festival europei di fumetto, per valorizzare l’importanza dell’opera di traduzione e la professionalità di chi permette la diffusione e la comprensione dei fumetti in tutto il mondo. Un tema, questo, molto caro a Sophie Castille – alla cui memoria sono intitolati questi premi transnazionali – storica responsabile dei diritti internazionali per Mediatoon (Dupuis, Dargaud, gruppo Media Participations), co-fondatrice e direttrice di Europe Comics, nota per avere contribuito come pochi altri, dietro le quinte, alla diffusione globale del fumetto europeo negli ultimi due decenni.

Come ogni anno, ci sarà anche il Premio Speciale COMICON alla Carriera 2024 che, con commozione, andrà ad Alfredo Castelli, maestro del fumetto italiano da poco venuto a mancare. Al grande autore sarà dedicata anche la mostra “Alfredo Castelli: uno, nessuno e centomila” in collaborazione con Sergio Bonelli Editore.

Per la prima volta, inoltre, la Giuria che attribuirà i riconoscimenti sarà presieduta da un grande protagonista del graphic novel non italiano, il fumettista francese Baru, e composta dallo scrittore e sceneggiatore Matteo Bussola, dalla libraia ed educatrice Grazia Gotti, dall’autore di giochi e scrittore Simone Laudiero e dall’attore Lorenzo Zurzolo.

I Premi del Palmarès COMICON saranno svelati e consegnati sabato 27 aprile, alle 19:30, presso l’Auditorium del Teatro Mediterraneo della Mostra d’Oltremare.

LE NOMINATION AI PREMI DEL PALMARÈS 2024

Migliore Fumetto

  • Comfortless, Miguel Vila (Canicola Edizioni) 
  • Funny Things. Una biografia a strisce su Charles M. Schulz, Luca Debus e Francesco Matteuzzi (BeccoGiallo)
  • Piero Manzoni BACGLSP (Basta A Ciascun Giorno La Sua Pena), Paolo Bacilieri (Coconino Press)  
  • I misteri dell’oceano intergalattico, Francesca Ghermandi (Eris Edizioni)
  • Stacy, Gipi (Coconino Press)

Migliore Serie italiana

  • Eternity, Alessandro Bilotta e AA.VV. (Sergio Bonelli Editore)
  • Gli evaporati, Bruno Enna e Davide Cesarello, in Topolino #3510/3514 (Panini Comics)
  • Kroma, Lorenzo De Felici (SaldaPress)
  • The Prism, Matteo De Longis (Bao Publishing)
  • Viaggio notturno, Vanna Vinci (Sergio Bonelli Editore)

Migliore Sceneggiatura

  • Dylan Dog #447, Rita Porretto e Silvia Mericone (Sergio Bonelli Editore)
  • Eternity #2/4, Alessandro Bilotta (Sergio Bonelli Editore) 
  • Gli evaporati, Bruno Enna, in Topolino #3510/3514 (Panini Comics)
  • Fortezza Volante, Lorenzo Palloni (Minimum Fax)
  • Saraceno, Vincenzo Filosa (Rizzoli Lizard)

Miglior Disegno

  • Chanbara. Di uomini e orchi, Andrea Accardi (Sergio Bonelli Editore)
  • Diario di una cagna, Grazia La Padula (Oblomov Edizioni)
  • Piero Manzoni BACGLSP (Basta A Ciascun Giorno La Sua Pena), Paolo Bacilieri (Coconino Press)
  • La sindrome di Leonardo, Maurizio Rosenzweig (Feltrinelli Comics)
  • Sofia Kovalevskaja. Vita e rivoluzioni di una matematica geniale, Alice Milani (Coconino Press)

Migliore Opera Prima

  • Dog, VaGa (Edizioni BD)
  • Fantasmi di famiglia, Licia Cascione (Ottocervo)
  • Nato in Iran, Majid Vita (Canicola Edizioni)
  • Rebis, Irene Marchesini e Carlotta Dicataldo (Bao Publishing)
  • Lo schermo bianco, Enrico Pinto (Coconino Press)

Nuove Strade – Migliore Autoproduzione

  • Antifa!nzine #11, AA.VV. (Free Ink Comix)
  • Fart – The Bad Moon Rising Magazine #12, AA.VV. (Bad Moon Rising)
  • The kids are alright, Barbara Giorgi e Michela Bruno (Diamond Dogs)
  • Nove Maghi, AA.VV. (Trincea Ibiza)
  • TÖLT – rito di iniziazione, AA.VV. (Profondissima Press)

Migliore edizione di un Classico

  • I fanatici del gekiga, Masahiko Matsumoto; trad. Vincenzo Filosa (Coconino Press)
  • A cruel God reigns voll. 1/6, Moto Hagio; trad. Valentina Vignola (J-Pop Manga)
  • Skin, Peter Milligan e Brendan McCarthy; trad. Flavio Frezza (Red Star Press)
  • Tokyo Love Story voll. 1-2, Fumi Saimon; trad. Gigi Boccasile (Bao Publishing)
  • Il viaggio di Shuna, Hayao Miyazaki; trad. Prisco Oliva (Bao Publishing)
  • Yuko, Ryoichi Ikegami; trad. Marco Franca (Star Comics)

Migliore Graphic Novel straniero

  • Entra, Will McPhail; trad. Francesco Pacifico (Tunué)
  • Il colore delle cose, Martin Panchaud; trad. Giovanni Zucca (Coconino Press)
  • Goodbye, Eri, Tatsuki Fujimoto; trad. Ernesto Cellie e Chieko Toba (Star Comics)
  • Monica, Daniel Clowes; trad. Veronica Raimo (Coconino Press)
  • I Pizzly, Jérémie Moreau; trad. Stefano Andrea Cresti (Tunué)
  • Ducks. Due anni nelle sabbie bituminose, Kate Beaton; trad. Michele Foschini (Bao Publishing)

Migliore Serie straniera

  • Evol, Atsushi Kaneko; trad. Federica Lippi (Panini Comics)
  • Hirayasumi, Keigo Shinzo; trad. Matteo Cremaschi (J-Pop Manga)
  • Human Target, Tom King e Greg Smallwood; trad. Lorenzo Corti (Panini Comics)
  • Gli orchi-dei, Hubert e Bertrand Gatignol; trad. Francesco Savino  (Bao Publishing)
  • Trasparente, Jun Ogino; trad. Silvia Ricci (J-Pop Manga)
  • Spirou. La speranza, nonostante tutto, Émile Bravo; tr. Marco Farinelli (Editoriale Cosmo)

Giovani Letture

  • La balena biblioteca, Judith Vanistendael e Zidrou; trad. Mirta Cimmino (Logos edizioni)
  • Pardalita. Storia di un incontro, Joana Estrela; trad. Serena Tardioli (Il Castoro)
  • Il visconte dimezzato. Il romanzo a fumetti, Lorenza Natarella (Mondadori)
  • Il postino spaziale, Guillaume Perreault; trad. Federico Appel (Sinnos)
  • Elsa, Morandi e l’uovoverde, Sarah Mazzetti (Canicola Edizioni)
  • Uffa!, Anke Kuhl; trad. Paola Del Zoppo (Topipittori)

Migliore Traduzione – Sophie Castille Award (Italy)

  • Astrologia, Liv Stromquist; trad. Samanta K. Milton Knowles (Fandango)
  • Shady, Brecht Vandenbroucke; trad. Olga Amagliani (Rulez)
  • Racconto Palestina, Mohammad Sabaaneh; trad. Enrica Battista (Mesogea)
  • Spa, Erik Svetoft; trad. Anders Fransson (SaldaPress)
  • Gotham city: anno uno, Tom King, Phil Hester; trad. Vania Vitali (Panini Comics)

Il Comitato di Selezione per i Premi del Palmarès COMICON 2024

Le opere candidate ai Premi del Palmarès di COMICON 2024 sono state individuate dal Comitato di Selezione, composto da cinque membri fra i maggiori esperti italiani di fumetto, giornalisti, critici e librai, affiancati dal Direttore artistico del festival. Il Comitato di Selezione 2024 è costituito da:

  • Andrea Antonazzo (giornalista e redattore Fumettologica)
  • Federica Lippi (traduttrice e saggista)
  • David Padovani (redattore Lo Spazio Bianco, giornalista PanelxPanel)
  • Gianluca De Angelis (giornalista Fumo di China, Fumettologica e CGTN)
  • Sarah Mastrodomenico (libraia, Spine Bookstore Bari)
  • Matteo Stefanelli (direttore artistico COMICON)

La selezione del solo Premio Nuove Strade Miglior Autoproduzione è affidata ad un gruppo di lavoro specifico, costituito da membri dello staff del festival e dell’ente partner Centro Fumetto ‘Andrea Pazienza’ di Cremona, nello specifico: Kevin Scauri, responsabile Small Press Area COMICON; Michele Ginevra, responsabile Centro Fumetto Andrea Pazienza.


LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here
Captcha verification failed!
CAPTCHA user score failed. Please contact us!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.