immagine disegnata da Hugo Pratt
Lone Ranger: Appunti di Storia del Fumetto dalle Origini a Oggi.
Disney, Marvel, DC, Bonelli e i grandi autori e personaggi indipendenti nell’Arte Grafica Sequenziale.

Questo mese di febbraio sarà ricco di articoli e di novità per il web magazine. I 4 testi di Dario Janese, che pubblicheremo queste mese, avranno un filo conduttore comune chiamato: Spider-Man!
Si comincia oggi con strani incroci, esordi e intrighi, con un altro personaggio storico dell’Universo Marvel: mister Daredevil.
Buona lettura
Mario Benenati, curatore di Fumettomania Web Magazine


Lone Ranger: Seconda stagione

STRANI INCROCI, ESORDI E INTRIGHI

di Dario Janese

(post originario del 13-02-2015, estratto dalla pagina social Lone Ranger)

Cover dell'albo USA, Daredevil #12

A distanza di anni, un curioso ripetersi e riflettersi di trame editoriali crea una oscura simmetria da X-FILES tra Spider-Man e Daredevil.

1966

Come molti sanno, nel 1966 Steve Ditko decise di lasciare la Marvel Comics per contrasti creativi con l’editor Stan Lee, almeno in parte derivanti dalla disputa sulla gestione del personaggio di Goblin. Lee, anticipando una possibile rottura, aveva affidato a John Romita, fresco di matite su DAREDEVIL dal numero 12, un doppio team-up con l’Uomo Ragno per verificare la sua idoneità a un’eventuale successione artistica: il che diede risultanti tanto soddisfacenti da far quasi scendere un velo su una delle trame più sconclusionate di tutti i tempi (un falso Devil che provoca Spidey tirandogli un falso bastone di Devil, Spidey che irrompe nello studio legale di Matt scambiando il tozzo e goffo Foggy Nelson per il Diavolo Rosso, una serie di situazioni da umorismo involontario).

Com’è arcinoto, quando pochi mesi dopo Romita prese le redini grafiche del Ragno, la prima cosa che Lee gli commissionò fu la risoluzione della vicenda dell’identità di Goblin (allora intesa come definitiva, ma in seguito ripresa con gli esiti di lungo corso della morte di Gwen Stacy).

cover di PETER PARKER, THE SPECTACULAR SPIDER-MAN #27

13 anni più tardi

Quasi esattamente 13 anni più tardi, le vendite di DAREDEVIL languivano e il nuovo editor Jim Shooter stava valutando se cambiare il team creativo, dove le storie di Roger McKenzie non riuscivano a infondere feeling nemmeno alle matite del veterano Colan, o se cancellare la serie del tutto. Frank Miller, allora impiegato come regolare tappabuchi – cioè disegnatore di episodi fill-in qua e là – firmò un team-up tra Daredevil e Spiderman sulla seconda testata di Spidey, SPECTACULAR, nei due numeri 27/28: il personaggio lo intrigò per la natura limitata dei suoi poteri e per il suo background legale, che evocava la possibilità da Miller sognata di realizzare una serie noir in un contesto super-eroistico. E il villain, per colmo di incidentale ironia (perché il plot era di Bill Mantlo, non di Miller), era lo stesso Marauder, il Predone Mascherato del doppio e inverso team-up di DAREDEVIL 16-17!

Quando la candidatura di Frank, a fronte della grafica dei due albi, convinse Shooter a provarlo come nuovo artista al posto del dimissionario Colan – di nuovo pochi mesi dopo, come la prima volta nel ’66 – , la casualità volle che l’esordio di FM in DAREDEVIL #158 vedesse la risoluzione definitiva del lungo plot sull’identità del villain Death Stalker, per volontà dello sceneggiatore McKenzie…

Oscura simmetria, appunto.
E, come Romita aveva insistito da subito per portare sul palco la misteriosa Mary Jane Watson, evocata dal n.15 e mostrata nell’ombra dal 25, che non vedeva l’ora di disegnare (il che avvenne nell’ultimo riquadro di AMAZING SM #42), così non appena Miller fu libero dal mal tollerato gioco dei copioni di McKenzie introdusse immediatamente la seducente e letale Elektra, ex-ragazza dell’adolescenza di Matt Murdock divenuta killer ninja nel suo strepitoso outfit rosso. Mentre la rossa Mary Jane, vicina di Peter Parker dall’infanzia come nipote della miglior amica di sua Zia May, conosce l’identità segreta dell’Uomo Ragno sin dai suoi esordi (avendolo visto ritornare dalla finestra dopo una delle sue prime avventure).
E’ la sincronicità, ragazzi. E’ la Vita Magica del Fumetto.

6 – FINE


BREVE BIOGRAFIA

Dario Janese, torinese, 1964, sociologo e storico americanista, dall’infanzia cultore del Fantastico in tutte le sue forme espressive. Scrittore, saggista e curatore di laboratori letterari e di informazione civile, ha tenuto cicli di divulgazione dell’opera di Lovecraft, Ballard e Pasolini e di lettura storica delle Scritture. Da vari anni conduce un blog (Lone Ranger) di storia critica del fumetto e vari gruppi Facebook sulle espressioni del Fantastico nella cultura popolare.


NOTE EXTRA

Precisazione, per chi ci legge:

TUTTI gli articoli sono estratti dalla pagina FB chiamata Lone Ranger (Appunti di Storia del Fumetto dalle Origini a Oggi. Disney, Marvel, DC, Bonelli e i grandi autori e personaggi indipendenti nell’Arte Grafica Sequenziale), e vengono ri-pubblicati, a distanza di oltre sei-cinque anni, nel nostro web magazine con alcune piccole modifiche, impaginati diversamente, e completati con l’aggiunta di immagini.

Seconda stagione, gli approfondimenti:

Articolo del 01-02-2021
https://www.fumettomaniafactory.net/spiderman-daredevil-strani-incroci-esordi-e-intrighi/

Articolo del 25-01-2021
https://www.fumettomaniafactory.net/le-copertine-e-le-storie-fantasma-delledizioni-italiane-della-marvel/

Articolo del 19-01-2021
https://www.fumettomaniafactory.net/gli-episodi-piu-imbarazzanti-della-carriera-delluomo-ragno-e-della-marvel/

Articolo del 12-01-2021
https://www.fumettomaniafactory.net/le-origini-fantasma-nelluniverso-marvel/

Articolo del 5-01-2021
https://www.fumettomaniafactory.net/e-se-loki-fosse-stato-leroe-al-posto-di-thor/

Articolo del 28-12-2020
https://www.fumettomaniafactory.net/hank-pym-eroe-per-caso-ovvero-il-metodo-marvel-1-0/

La prima stagione di Lone Ranger (articoli di approfondimenti scritti da Dario) la potete approfondire in questa pagina del web magazine:

https://www.fumettomaniafactory.net/appunti-di-critica-fumettistica/lone-ranger-un-blog-di-storia-critica-del-fumetto/

Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.