Questa maledetta Pandemia da Covid-19 ci sta facendo perdere il contatto con le cose reali e con le persone, nel nostro caso con gli studenti e con i racconti a fumetti che ogni anno portiamo negli istituti scolastici, Alcuni dei quali sono dedicati al genocidio degli ebrei, alla shoah.

Oggi, dunque, non voglio farmi sopraffare dalle notizie dell’emergenza sanitaria ma voglio fermarmi almeno 10 minuti e dedicarli ai 6 milioni di ebrei uccisi durante la seconda guerra mondiale insieme agli omosessuali, ai malati di mente, ai Rom, ai Testimoni di Geova, ai disabili … e fare memoria dell’Olocausto, della Shoah.

Visto che siamo un magazine dedicato ai fumetti, vi lascio riflettere anche voi lettori sul significato di questa giornata, con tante immagini: quelle delle copertine dei fumetti dedicati alla Shoah, quelle di alcune pagine di Lelio Bonaccorso estratte dal graphic novel  Jan Karski l’uomo che scoprì l’Olocausto (scritto da Marco Rizzo, Ed. Rizzoli- Lizard, 2014 ), le pagine sono la n. 12, 13, 27, 27, 28, 84, 85, 108 e 109 ; altre tratte dal GN “Giorgio Perlasca” scritta da Marco Sonseri, e con 2 foto scattate dal sottoscritto nel 2014, durante il suo soggiorno in Polonia.

L’immagine di apertura di quest’articolo è un disegno di mia figlia Alice, una sensibile adolescente polacca, che solo dal 2014 e a poco a poco sta scoprendo l’Olocausto.

Mario Benenati
ideatore dei progetti culturali di “Fumettomania Factory”

Monumento che ricorda il carico sui treni degli ebrei a Varsavia (anno 2014)
Varsavia: Monumento che ricorda il luogo dove gli ebrei venivano caricati sui treni che li portavano ai campi di concentramento e di lavoro (anno 2014) © Fumettomania
COVER del reportage disegnato da Lelio Bonaccorso, durante il suo viaggio in Polonia ed Auschwitz (2015), per il tour di presentqzione dell'edizione in Placco del GN su Jan Karski
COVER del reportage disegnato da Lelio Bonaccorso, durante il suo viaggio in Polonia ed Auschwitz (2015), per il tour di presentazione del GN su Jan Karski (edizione in Polacco)
© Lelio Bonaccorso

SHOAH E FUMETTI

Galleria di di immagini stratta dalle diapositivi utilizzate nelle Scuole da FumettomaniaFactory nel progetto di lettura, approfondimento ed incontro con l’autore: “Leggendo un Fumetto”, anno 2018.

nota bene: se ne ho dimenticato qualcuno chiedo venia

ALCUNE PAGINE TRATTE DAL GRAPHIC NOVEL
“JAN KARSKI, L’UOMO CHE SCOPRI’ L’OLOCAUSTO”

Varsavia: Statua di Jan Karski che guarda “Il POLIN”, il Museo della Storia degli ebrei a Varsavia. © Fumettomania

CHI ERA JAN KARSKI

Nel 1914 nasceva Jan Kozielewsky, meglio conosciuto come Jan Karski, fu militare ed eroe della resistenza polacca durante la seconda guerra mondiale e, dal 1982, riconosciuto giusto tra le nazioni. Se inserite il suo nome sul motore di ricerca  “Google” escono circa 611.000 risultati!

Estrapolo direttamente da wikipedia (che si ringrazia pubblicamente): <<Nel 1944 ha scritto “La mia testimonianza davanti al mondo: storia di uno stato segreto” dedicato allo stato clandestino polacco.
Fu uno dei protagonisti del documentario di Claude LanzmannShoah, in cui rilasciò una lunga intervista su ciò che vide nel Ghetto di Varsavia e che raccontò agli Alleati per informarli della situazione degli ebrei polacchi durante la guerra.
La figura di Jan Karski colpì lo scrittore francese Yannick Haenel che racconta l’eccezionale vicenda nel libro “Il testimone inascoltato”.>>

Karski fu ” Nominato cavaliere dell’Ordine dell’Aquila Bianca, la massima onorificenza polacca, dal presidente Lech Walesa nel 1995, candidato al Nobel per la Pace da Israele nel 1998 in occasione del cinquantesimo anniversario della nascita dello Stato ebraico, ed il 29 maggio 2012 Barack Obama ha insignito Jan Karski della più alta onorificenza civile statunitense, la Presidential Medal of Freedom, alla memoria.”

Nel centenario dalla sua nascita la Polonia ha dedicato a questo eroe atipico l’anno 2014.

Sempre nel 2014, dopo quasi due anni di lavorazione Marco Rizzo e Lelio Bonaccorso, due giovani e bravi autori di fumetti siciliani, già noti per i romanzi a fumetti su Peppino impastato, Che Guevara e Marco Pantani, pubblicarono proprio quell’anno un nuova graphic novel dedicato proprio a lui:  Jan Karski, l’uomo che scoprì l’Olocausto (Rizzoli Lizard) .
Gli autori poi presentarono il romanzo a fumetti in varie città d’italia e l’anno successivo anche in Polonia.

ed ALCUNE PAGINE TRATTE DAL GRAPHIC NOVEL
“GIORGIO PERLASCA”

CHI ERA GIORGIO PERLASCA

<< Giorgio Perlasca fu uno dei pochi uomini comuni che, durante la seconda guerra mondiale, fecero la cosa giusta, cioè aiutare altri uomini, salvarli dalla morte certa e dare loro una dignità ed una speranza.
Da una decina di anni, la vicenda umana ed eroica di G. Perlasca viene presentata ad un numero sempre più vasto di italiani. Libri, documentari, fiction televisiva, stanno finalmente ricostruendo, ognuno col proprio punta di vista, il vasto mosaico legato al gesto di un italiano che si è ritrovato suo malgrado all’interno di quel meccanismo disumano, aberrante e distruttivo della guerra, della seconda guerra mondiale.
Perlasca, come Gino Bartali a Firenze, come i cittadini di Monterotondo, come Vassili Zaitsev (un pastore russo, infallibile cecchino dell’Armata Rossa che ingaggiò un tremendo duello con il miglior tiratore tedesco, come ampiamente descritto nel film “Il Nemico alle Porte”), ed infine, come Oskar Schindler, è diventato suo malgrado un eroe, un uomo da onorare e ricordare.

ALTRI ARTICOLI DI FUMETTOMANIA
Su Fumetti e Shoah

https://www.fumettomaniafactory.net/giorno-della-memoria-torna-in-edicola-jan-karski-un-romanzo-a-fumetti-di-marco-rizzo-e-lelio-bonaccorso

https://www.fumettomaniafactory.net/2015/05/23/shoah-e-fumetti-raccontare-la-storia-nelle-scuole/

https://www.fumettomaniafactory.net/shoah-e-fumetti-1-incontro-allistituto-comprensivo-b-genovese-di-barcellona-p-g/

https://www.fumettomaniafactory.net/2014/01/27/jan-karski-un-nuovo-fumetto-per-ricordare-lo-sterminio-degli-ebrei/

https://www.fumettomaniafactory.net/2014/01/15/jan-karski-di-marco-rizzo-e-lelio-bonaccorso/

https://www.fumettomaniafactory.net/2013/02/02/giorno-della-memoria-a-barcellona-p-g-prima-parte-fumetti-e-shoah/

https://fumettomaniafactory.net/giorno-della-memoria-a-barcellona-p-g-seconda-parte-cinema-e-shoah/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.