Il blog dell’amico John Freeman continua ad essere un contenitore di tante cose belle, alcune possono sembrare circoscritte al mondo anglosassone, ma sono interessanti anche per noi italiani amanti del buon fumetto.
Ecco, per esempio, un articolo-intervista relativo a “Sandra of the Secret Service” un personaggio degli anni 30 che recentemente ha avuto una nuova pubblicazione grazie alla lungimiranza di tale David Lloyd e del suo magazine digitale Aces Weekly, e ai suoi autori Nicky Wheeler-Nicholson e Lee Marrs.

Vi rammentiamo, infine, che nel 2019, per celebrare il suo 85° anniversario, la DC Comics ha ristampato per la prima volta il suo primo fumetto pubblicato, New Fun #1, nel quale apparve per la prima volta proprio “Sandra of the Secret Service” .

Buona lettura
Mario Benenati, direttore culturale di Fumettomania Factory Magazine on line


Creating Comics: How Nicky Wheeler-Nicholson and Lee Marrs revived 1930s comic heroine “Sandra of the Secret Service” for Aces Weekly

(Articolo originario di JOHN FREEMAN del )

Nel 2022, il volume 56 dell’antologia digitale Aces Weekly, disponibile per l’acquisto di un numero arretrato, ha incluso il ritorno di un personaggio degli albori del fumetto americano, prima ancora che venisse chiamato fumetto!

Sandra of the Secret Service” apparve per la prima volta su New Fun n. 1, nel 1935, un mix di storie assortite e la prima a presentare strisce originali, non raccolte di strisce di giornali pubblicate in precedenza, come avevano fatto le antologie precedenti. Fu la nascita di quello che abbiamo conosciuto come fumetto americano e fu un’idea del maggiore Malcolm Wheeler-Nicholson, un ex militare, ex avventuriero, ex scrittore di narrativa popolare, che amava le strisce e voleva pubblicarle, passando alla storia perché la sua casa editrice divenne poi la DC Comics.

La rivista a fumetti antologica è stata la seconda testata continuativa della DC Comics e il primo fumetto dell’azienda in formato half-tabloid, ora il formato standard dei fumetti statunitensi. In seguito fu rinominata New Adventure Comics e poi Adventure Comics, con una durata di 11 numeri tra il dicembre 1935 e il dicembre 1936.

“Sandra of the Secret Service”, from New Fun No.1
“Sandra of the Secret Service”, from New Fun No.1

“Sandra dei Servizi Segreti”, apparsa per l’ultima volta in More Fun Comics #28, gennaio 1938, era uno dei tanti concept di New Fun amati dalla nipote e cronista del Maggiore, Nicky Wheeler-Nicholson, che ha deciso di riportarla in vita nel 21° secolo, con l’aiuto della famosa creatrice di fumetti Lee Marrs.

Ecco come la nuova Sandra – ora Sondra (scopriremo perché) – si è presentata in un Q&A con i suoi due nuovi creatori, per gentile concessione dell’editore di Aces Weekly David Lloyd, prima rivolto a entrambi e poi singolarmente.

“New Fun From New Fun!”

Sandra of the Secret Service - The Cuban Affair - Sample Art

Aces Weekly: Come vi siete trovati a lavorare alla resurrezione di un personaggio degli albori del fumetto e perché?
Lee Marrs: Ci siamo conosciuti durante un panel al San Diego Comic Con anni fa. Abbiamo legato durante le varie serate che Nicky ha organizzato mentre viveva a Berkeley, in California. Nicky aveva un’idea per un libro e mi ha chiesto di concludere il libro con una storia a fumetti di “Sandra”. Stupita dal suo favoloso e delizioso pranzo, ho detto di sì. L’idea era completamente sua.

Nicky: Dato che i primi fumetti della Major dal ’35 al ’38 non sono facilmente reperibili, la mia prima idea è stata quella di realizzare un’antologia simile alla mia DC Comics Before Superman, con una nuova storia di Sandra aggiunta alle pagine finali. Parlando con i colleghi, mi è stato suggerito che la nuova storia avrebbe dovuto iniziare il libro, con il pezzo storico a seguire. E il suggerimento più importante è stato quello di cercare un’artista donna.

Lee mi è venuta subito in mente perché siamo entrambi originari del profondo sud, abbiamo una certa simpatia per la vita di Berkeley, in California, e Lee è una super professionista. Mi è piaciuto molto quello che ha fatto con “Pudge” e soprattutto il fatto che avesse un background nell’animazione. Ci eravamo già incontrati molte volte, così l’ho contattata per il progetto al SDCC, poco prima del COVID, e lei ha accettato! Sono entusiasta e fortunato di averla come partner in questo progetto.

Inizialmente abbiamo tentato la strada dello storico, ma è stato evidente che nessuna delle solite case editrici di fumetti era interessata a questo approccio. Dato che Aces Weekly è un innovatore e David è un sostenitore del mio lavoro, ho pensato che il titolo potesse essere una buona strada da percorrere, quindi eccoci qui! E non potrei essere più felice. Credo che l’opera di Lee si presenti particolarmente bene nel formato online di Aces.

Sandra of the Secret Service - The Cuban Affair - Sample Art

Aces Weekly: Chi ha suggerito, e perché, la miscela radicale di foto e linea – un approccio non tradizionale – per riportarla in auge? E perché il nuovo nome? Una minaccia ai diritti d’autore o semplicemente un bisogno di freschezza?
Lee: Ho sviluppato io lo stile. A Nicky piaceva. Inoltre Nicky pronunciava sempre “Sandra” come “Sondra”, quindi ho suggerito di cambiare il nome. Aveva un suono più elegante e manteneva la stessa allitterazione.

Nicky: L’approccio radicale è tutto di Lee. All’inizio non ne ero sicuro, ma man mano che andavamo avanti mi sono reso conto di quanto sia cinematografico e di come crei una qualità tridimensionale. I personaggi si muovono praticamente attraverso le inquadrature. È stata un’idea brillante e credo che funzioni particolarmente bene nel formato online.

Per quanto riguarda Sandra/Sondra, non mi risulta che ci siano problemi di copyright e sono stato attento a tutto ciò che è legale con la DC. Non c’è esattamente un grande background. A seconda delle sedie musicali aziendali, a volte sono amichevoli e altre volte mi ritrovo in Siberia. Lee ha suggerito il cambio di nome, come ci ha spiegato. La pronuncia è in linea con l’accento familiare medio-atlantico dei miei nonni, zie, padre e zio. Non è stata una scelta consapevole da parte mia.

Sandra of the Secret Service - The Cuban Affair - Sample Art

Aces Weekly: Lee, raccontaci il processo artistico che hai seguito per Sandra. È stato più facile rispetto a un processo artistico tradizionale o è valsa la pena di apportare dei cambiamenti per il bene del risultato?
Lee: Sapevo che uno stile completamente realistico poteva richiedere un’eternità per disegnare, grazie agli anni in cui ho assistito Tex Blaisdell su Prince Valiant e al lavoro fantascientifico che avevo fatto su Star*Reach di Mike Friedrich. All’inizio, quindi, cercavo di sviluppare un modo per trasmettere la ricchezza dei film degli anni ’30 senza impazzire.

Ho fatto ricerche su abiti, auto, edifici cubani, uniformi militari, ecc. della metà degli anni ’30 (ora è facile grazie a Google! Evviva!) e ho visto che gran parte della storia poteva essere realizzata con il collage. Durante i miei anni di arte, ho realizzato moltissimi lavori con il collage. La verosimiglianza degli oggetti reali offre un riconoscimento immediato da parte dei lettori e rafforza la realtà dell’epoca.

Inizio sempre a impaginare a matita, alla vecchia maniera. Poi scannerizzo le matite sull’iMac. Per decenni ho gestito il mio studio di animazione e mi sono dedicato molto presto alla grafica computerizzata, quindi l’uso di Photoshop è per me una seconda natura. L’uso dei livelli di Photoshop è fantastico: posso provare le cose, scegliere un modo, rifiutarne un altro e così via.

Volevo che lo stile di disegno fosse simile a quello delle vecchie strisce. Volevo un look alla Noel Sickles/Alex Toth, ma non funzionava con il colore pieno che Nicky voleva. Così ho evoluto lo stile verso un colore ridotto, utilizzando dei blu astratti per valorizzare le figure in prospettiva.

Nicky ha creato una vera e propria eroina degli anni ’30: un’avventuriera saggia, atletica e spericolata. Meravigliosa da disegnare. Ispirato alla serie originale, ma con una grande quantità di Nicky in lei.

Sandra of the Secret Service - The Cuban Affair - Sample Art

Aces Weekly: Nicky, dopo aver resuscitato Sandra in AW, ti piacerebbe riportare in vita altri personaggi che tuo nonno ha creato e, se lo farai, pensi che gli editori vorranno riportarli in vita nel modo in cui hai riportato in vita Sondra sulle nostre pagine?
Nicky: Sono convinta che mio nonno abbia creato Sandra dei Servizi Segreti. Sandra è l’unico personaggio femminile ad avere un fumetto tutto suo dopo aver esordito nel primo fumetto della Major e nella prima pagina. In quanto donna, sono stata naturalmente attratta da lei: è forte, intelligente e attraente e spesso finisce per salvare le sue controparti maschili! Mi è piaciuta subito.

E, naturalmente, mi piacerebbe riportare in vita altri personaggi, come quello della nuova storia di Sondra, un personaggio creato da mio nonno nelle sue storie di pulp-fiction: il Maggiore Davies. In Sondra l’ho promosso a colonnello, ma il maggiore Davies compare in almeno 13 storie d’avventura di mio nonno, iniziando come sottotenente e poi diventando maggiore.

Sono sicuro che sia un alter ego di mio nonno. Le sue avventure rispecchiano quelle che mio nonno ha vissuto durante la sua carriera militare al confine con il Messico, nelle Filippine e in Siberia durante la Prima Guerra Mondiale. Sembrava il complemento perfetto per Sandra.

Una delle mie espressioni preferite nelle sfumature di Lee è lo sguardo che rivolge a Sondra e Kleefield all’inizio della storia. È perfetto.

Quindi, sì, ho intenzione di riportare in vita alcuni di questi personaggi, ma non scommetterei su nulla che gli editori vogliano o non vogliano fare in questa atmosfera attuale. Per la maggior parte della mia vita professionale ho creato le mie situazioni come scrittore indipendente in diversi formati e come produttore di teatro, audiolibri e video documentari, quindi in un modo o nell’altro farò in modo che alcuni di questi personaggi tornino da qualche parte!

Visita il sito www.acesweekly.co.uk per saperne di più, acquista il volume 56 come arretrato e abbonati alla testata in corso oggi stesso.

Web Links

• Nicky Wheeler-Nicholson

Nicky Wheeler-Nicholson

Born in Mobile, Alabama, Nicky Wheeler-Nicholson grew up in the deep south. In 1976, Nicky moved to New York City and has been da allora ha viaggiato negli Stati Uniti, nei Caraibi, in Europa e in Asia. La sua formazione universitaria è iniziata con il teatro e in seguito ha conseguito un Master sul Divino Femminile nella mitologia greca classica e nel teatro. Nicky ha anche trascorso del tempo a studiare con gli anziani nativi americani. L’amore per la mitologia l’ha portata a scrivere di cultura popolare, in particolare di pulp e fumetti.

Suo nonno paterno, il Maggiore Malcolm Wheeler-Nicholson, fondò la società che divenne nota come DC Comics e il mio recente libro contiene alcuni dei suoi primi fumetti.

• Lee Marrs

Lee Marrs - photo

Prima donna a lavorare contemporaneamente per DC Comics e Marvel, Lee Marrs è stata una delle mamme fondatrici di Wimmen’s Comix. Vincitrice di un Inkpot Award e candidata agli Eisner Award, Lee è conosciuta soprattutto per la serie Pudge, Girl Blimp (1974-1978), disponibile come libro (2016).

Ha contribuito ai premi Eisner Award Drawing Power (a cura di Diane Noomin, 2019) e Covid Chronicles: A Comics Anthology (a cura di Kendra Boileau e Rich Johnson, 2021), ha diretto un’azienda di design e animazione digitale per 30 anni. Vincitrice di un Emmy Award, è stata titolare della cattedra di Multimedia del Berkeley City College. Dorme raramente.

Sandra/Sondra dei Servizi Segreti: Cosa c’è in un nome?

vignetta di sandra del 1934

Chi è Sondra dei servizi segreti? Ed è collegata a “Sandra of the Secret Service”?
Ecco l’opinione di Nicky Wheeler-Nicholson su Sandra/Sondra e sulle sue origini.

• DC Comics Before Superman: Major Malcolm Wheeler-Nicholson’s Pulp Comics (AmazonUK Affiliate Link)

DC Comics Before Superman: Major Malcolm Wheeler-Nicholson's Pulp Comics

Prima ancora che Batman e Superman fossero un barlume negli occhi di Bill Finger e Jerry Siegel, il maggiore Malcolm Wheeler-Nicholson creò la National Allied Publications, che sarebbe poi diventata la DC Comics, una delle più grandi case editrici di fumetti al mondo.

Nicky Wheeler-Nicholson (nipote del Maggiore e nota storica del fumetto) contribuisce con un saggio storico che offre uno sguardo approfondito sulla formazione della National Allied Publications e sull’uomo dietro New Fun, New Comics e altri memorabili fumetti originali che hanno preceduto la nascita della DC Comics. Altri contributi includono un’introduzione di Jim Steranko (Nick Fury, Agente dello S.H.I.E.L.D.) e una postfazione dello storico dei fumetti Tom Andrae.

Tutti i fumetti inclusi in questo volume sono stati accuratamente riprodotti e riparati per mostrare l’aspetto che avrebbero avuto negli anni ’30; inoltre sono inclusi tutti i pulp da cui i fumetti erano tratti.

Questo libro innovativo esplora la storia della DC Comics prima che diventasse il colosso che conosciamo oggi; le storie pulp che hanno costituito la base per tutti i diversi tipi di fumetti che esistono oggi.

I titoli inclusi in questa ristampa storica includono “Barry O’Neill e Fang Gow” (sceneggiatura di Wheeler-Nicholson; disegni di Leo O’Mealia), “Blood Pearls” (sceneggiatura di Wheeler-Nicholson; disegni di Munson Paddock), “Foe of the Borgias” (sceneggiatura e disegni di Sven Elven), “The Golden Dragon” (sceneggiatura e disegni di Tom Hickey) e altri ancora.

• Famous First Edition: New Fun #1 C-63 (New Fun Comics) (AmazonUK Affiliate Link)

Nel 2019, per celebrare il suo 85° anniversario, la DC Comics ha ristampato per la prima volta il suo primo fumetto pubblicato, New Fun #1, il fumetto che ha trasformato la neonata industria essendo il primo titolo in corso composto da storie nuove invece che da ristampe di fumetti di giornale.

Pubblicato per la prima volta nel 1935, questo storico fumetto presentava una serie di contenuti originali con cowboy, spie, detective, animali divertenti, esploratori spaziali, soldati di ventura e molto altro ancora, tra cui storie scritte dal maggiore Malcolm Wheeler-Nicholson, il fondatore della società che sarebbe diventata la DC Comics.

Questo fumetto in bianco e nero, in formato tabloid, è stato ristampato in una copertina rigida commemorativa che include saggi dello storico del fumetto Roy Thomas, di Nicky Wheeler-Nicholson, nipote del Maggiore Malcolm Wheeler-Nicholson, e altro ancora. Raccoglie New Fun #1.

C’è un sito web dedicato al Maggiore Malcolm Wheeler-Nicholson: majormalcolmwheelernicholson.com/dc-comics-before-superman | Facebook | Twitter | Instagram

Sondra of the Secret Service © 2022 Nicky Wheeler-Nicholson and Lee Marrs


Biography

John Freeman - photo

John Freeman, currently editor of Star Trek Explorer and former editor of Doctor Who Magazine, is also a comics writer and editor, and founder of the award-winning comics site downthetubes.net. He’s worked professionally in the British comics publishing industry for over 30 years, describing himself as a “freelance comics operative”, working as an editor, Creative Consultant and as a comics writer and events promoter.

His current projects include writing “Pilgrim: Secrets and Lies”, a four issue mini-series set in the “Pilgrim” universe from B7 Media; “Crucible” with 2000AD artist Smuzz; and a creator-owned SF adventure, working with Brazilian creators Wamberto Nicomedes. He also recently edited “Hancock: The Lad Himself”, a graphic novel about comedian Tony Hancock, by Stephen Walsh and Keith Page.

For fun, he’s working on “Doctor Who – Terror of the Deep“, a 90-episode not-for-profit newspaper strip with artist Danny Cushion.

Initially working at Marvel UK, joining the company in 1987, his editor credits include titles such as Doctor Who Magazine, Babylon 5 Magazine, Star Trek Magazine, (now Star Trek Explorer) and comics such as Havoc, Overkill, Death’s Head II, Warheads, Simpsons Comics UK and STRIP – The Adventure Comics Magazine. He also edited several digital and audio comics for ROK Comics, including “Team M.O.B.I.L.E.” and “The Beatles Story”.

He also edited the Lost Fleet mini-series and two Doctor Who mini-series for Titan Comics, which received critical acclaim.

Along with helping promote the annual Lakes International Comic Art Festival, his recent writing credits also include re-introducing some classic humour characters to a modern audience in two Cor and Buster Humour specials for Rebellion, working with artist Lew Stringer; and Death Duty and Skow Dogs with Dave Hailwood for the digital anthology, 100% Biodegradable.

downthetubes: http://www.downthetubes.net
Newsletter – https://cruciblecomic.substack.com
Twitter: https://twitter.com/johnfreeman_DTT
Facebook: https://www.facebook.com/downthetubesnet

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.