Tornano le notizie sugli eventi dedicati a Luigi Bernardi, nell’anno in cui ricorrono 70 anni dalla sua nascita e 10 dalla sua scomparsa, con questa ricca news letter (n. 6 di settembre) arrivata dall’Associazione “Luigi Bernardi” qualche giorno fa, e che condividiamo con piacere.

Anche noi di Fumettomania Factory – APS vorremmo fare qualcosa, ne abbiamo già parlato con Marco (figlio e presidente dell’associazione “L.B.”) ma non sappiamo se ci riusciremo entro quest’anno. Per ora ci accontentiamo del fatto che la struttura chiamata B.A.M. FUMETTO (BibliotecaArchivio-Museo del Fumetto), qualunque essa sia, sarà intitolata proprio a “Luigi”.
Mario Benenati, presidente di Fumettomania Factory APS (ETS)


Cari amici della nostra Associazione, 

eccoci tornati dopo delle meritate ferie per raccontarvi quello che abbiamo fatto nell’ultimo periodo dalla nostra ultima newsletter di maggio, e quello che stiamo organizzando per gli ultimi di questo 2023, che per noi è stato molto significativo vista la doppia ricorrenza dei settant’anni dalla nascita e dieci dalla scomparsa di Luigi Bernardi.
Sono successe tante cose e questa newsletter è uscita bella corposa, quindi sedetevi comodi e preparatevi alla lettura!

Piccola anticipazione, che dettaglieremo meglio sotto, sui prossimi eventi: ci troverete il weekend del 14 e 15 ottobre a Vignola, in provincia di Modena, in uno degli appuntamenti del BettyB Festival, ospiti dell’amico Roberto Baldazzini per parlare di Orient Express.
Il lunedì successivo, 16 ottobre, a Bologna (presso la Cappella Farnese di Palazzo d’Accursio) si svolgerà il convegno “L’impronta di Luigi Bernardi“, organizzato insieme dall’Università di Bologna.
Segnatevi queste due date, su cui torneremo in seguito per comunicarvi i programmi dettagliati!

Buona lettura!

logo per l'anniversario dei 70 anni di Luigi Bernardi

foto scattata al Festival del Giallo Città di Napoli 2023

Festival del Giallo Città di Napoli 2023

Come già l’anno scorso, anche il 2023 ci ha visti graditissimi ospiti del Festival del Giallo Città di Napoli, bellissima iniziativa organizzata dal portale Gialli.it e dalla libreria IoCiSto.

Il programma quest’anno ci ha visti partecipare a due incontri, Giovedì 25 maggio una prima chiacchierata sulle definizioni dei generi letterari e le differenze tra giallo e noir, in cui Marco Bernardi ha condiviso il pensiero di Luigi Bernardi e dialogato con gli amici Tommaso De Lorenzis, Sara Bilotti e Omar Di Monopoli.

Successivamente 27 maggio, quella che doveva essere una chiacchierata a due tra Marco Bernardi e Enrico Pandiani, con la conduzione di Luca Crovi, si è allargata con la presenza di Carlo Lucarelli e del maestro Giancarlo Berardi, diventando un momento di ricordo di Bernardi e del suo contributo all’editoria fumettistica e di genere. Il link di seguito vi rimanda ad un post sulla nostra pagina Facebook con il video integrale del bell’incontro.

https://www.facebook.com/AssociazioneLBernardi/posts/pfbid0tcLCiVy9G74Uq9taZJui3hB512S7wzwvT5fCbooP8cUhqUu21cC7zEqBwUEsN7hwl

Dietro le quinte degli incontri, abbiamo continuato a ragionare su altri possibili progetti, grazie alla spinta inventiva di Ciro Sabatino, infaticabile direttore artistico del Festival.
Per gli annunci ci sarà tempo nei prossimi mesi, nel frattempo vi rinnoviamo l’invito a partecipare, se siete di Napoli o dintorni, alla prossima edizione 2024 di quello che è già diventato in due edizioni un evento imperdibile.


foto scattata al Porte Aperte Festival 2023

Porte Aperte Festival 2023

Altro graditissimo invito ricevuto è stato quello degli amici cremonesi del Centro Fumetto Andrea Pazienza, che ci hanno coinvolto nel programma dell’edizione 2023 del Porte Aperte Festival, una bella iniziativa culturale che si è tenuta nei primi giorni di giugno a Cremona.

In particolare, sabato 10 giugno nel cortile di un bellissimo palazzo storico, Marco Bernardi ha partecipato ad una chiacchierata con il grande Vittorio Giardino, moderata da Andrea Brusoni, ricordando gli inizi fumettistici di Vittorio e, in particolare, il debutto di Orient Express.

Ringraziamo ancora Michele Ginevra e tutti gli amici del CFAPAZ e di Arcicomics che ci hanno accolto e, anche in questo caso, vi invitiamo a tenere gli occhi e le orecchie aperte per le prossime edizioni di questa bella iniziativa culturale!


Venendo agli eventi futuri, come vi anticipavamo all’inizio, nel weekend del 14 e 15 ottobre saremo ospiti della tappa di Vignola del BettyB Festival, festival del fumetto e dell’immagine organizzato in vari comuni della provincia di Modena e Bologna tra settembre e ottobre.

Il programma è ancora in via di definizione, ma vi anticipiamo che la nostra presenza sarà parte di un bell’incontro che ci vedrà dialogare ancora con il maestro Vittorio Giardino e il padrone di casa e amico Roberto Baldazzini, insieme ad altri ospiti a sorpresa, per ricostruire la grande epopea di Orient Express, la prima e più emblematica rivista di fumetti creata da Luigi Bernardi.

Per aggiornamenti sul programma e altri dettagli, anche delle altre date del festival, vi rimandiamo al sito ufficiale e ai canali social del festival qui sotto
https://www.bettybfestival.it
https://www.facebook.com/BettyBfestival


evento già relizzato sul fumettista francese Georges Wolinski

Come ricorderete, il secondo evento della nostra rassegna “Luigi Bernardi. L’impronta del Gaijin” è stato incentrato sul fumettista francese Georges Wolinski e sul suo rapporto con Luigi Bernardi, come traduttore e editore.

Durante l’evento del febbraio scorso presso l’Alliance Française di Bologna fu proiettato un video inedito, un montaggio archivio di una conferenza del 1993 a Treviso Comics dove Wolinski risponde a diverse domande sulla sua opera e, più in generale, sul fumetto.

Finalmente il video è stato caricato online, e lo potete trovare al link seguente sul canale YouTube dell’Alliance Française di Bologna.
https://youtu.be/3SjAJjfqCRk?si=omRgPsz0yLYHzxKk


le radici del male -  copertina

Sfortunatamente nel 2023 non siamo riusciti a riportare in libreria nessuna opera di Luigi Bernardi, anche se stiamo continuando a lavorare in tal senso. E’ stata comunque significativa per noi la scelta della casa editrice Minimum Fax di ristampare il romanzo “Le Radici del Male” dell’autore francese Maurice G. Dantec, utilizzando la stessa traduzione a quattro mani di Luigi Bernardi e Sabina Macchiavelli della prima edizione italiana del 1999.
Del libro, uscito a febbraio, vi abbiamo già parlato negli scorsi mesi ma vogliamo continuare a segnalarvi recenti articoli e recensioni apparse online, in maniera da convincervi, se ancora non l’avete fatto, ad acquistarlo!

https://www.pulplibri.it/maurice-g-dantec-per-valerio-evangelisti-uno-dei-grandi-noir-di-fine-millennio/

https://maremosso.lafeltrinelli.it/recensioni/le-radici-del-male-libro-maurice-dantec

https://www.impattosonoro.it/2023/07/03/speciali/altre-storie/affondare-nel-fango-dellumanita-le-radici-del-male-di-maurice-g-dantec/


Francesco Coniglio e Luigi Bernardi_vecchia foto by archivio di Roberto Baldazzini

Lo scorso 6 luglio ci ha lasciati Francesco Coniglio, infaticabile editore e esperto di fumetto e di musica. Amico e sodale di Luigi Bernardi in tante avventure negli anni, ricordiamo la rivista di fumetto erotico Blue e l’avventura della casa editrice ACME, con il rilancio di Lupo Alberto e Cattivik e le riviste Mostri e Splatter.

Avevamo recentemente sentito Francesco per fornirgli del materiale a supporto di un articolo su Granata Press pubblicato nel primo numero della sua più recente creatura, la rivista Anime Cult per Sprea Edizioni.

Il miglior ricordo possibile di chi è stato Francesco e del suo contributo lo lasciamo a questa registrazione di una live dal canale YouTube di Laura Scarpa, con la partecipazione di altri grandi amici di Francesco come Silver e Luca Raffaelli.
https://www.youtube.com/live/J8BXxj5f-Rw?si=3Fr41bEVN4ugd8A0

E’ in via di definizione una bella iniziativa per ricordare Francesco che ci coinvolge direttamente, ma vi diremo meglio nelle prossime settimane. 

(ringraziamo Roberto Baldazzini per la foto di Coniglio e Bernardi insieme)


Denise Jane, alias Denise Antonietti, l’abbiamo conosciuta come ottima referente per l’organizzazione del Festival del Giallo Città di Napoli.
Abbiamo scoperto poi che è anche una scrittrice, e ha da poco vinto l’edizione 2023 del premio dedicato al grande e compianto Sergio Altieri, organizzato nell’ambito del Mystfest di Cattolica.

Grazie alla vittoria nel premio Altieri, la sua opera prima, Prodigal Son, è appena stata pubblicata su Segretissimo. Consigliamo molto volentieri l’acquisto e la lettura a tutti gli appassionati di storie di spionaggio e di azione, e ci auguriamo di leggere presto nuove storie scritte da Denise!


foto di marco bernardi con Lorenzo Scano

Sempre tramite il Festival del Giallo Città di Napoli, l’anno scorso abbiamo conosciuto Lorenzo Scano, giovane noirista cagliaritano, che nel 2021 ha avuto un ottimo riscontro con il suo romanzo “Via Libera“, uscito nel 2021 nella collana Nero Rizzoli e finalista al premio Scerbanenco.

Da poche settimane Lorenzo si è lanciato in una nuova avventura, trasferendosi a Milano e rilevando un’edicola, ampliandola in angolo per l’acquisto e la vendita di libri usati.
Ci piace segnalare la sua pazza avventura, e invitarvi a passare e fargli un saluto, e vedere che rarità e chicche ha scovato nei mercatini dell’usato.
Lo trovate a Milano all’angolo tra via Buonarroti e piazza Wagner. Se poi passate un sabato o domenica mattina, c’è la possibilità che lo troviate impegnato in una chiacchierata sul noir insieme a Marco Bernardi e altri passanti!


Chiudiamo questa newsletter con cinque consigli di lettura flash, sui quali torneremo meglio con dei post dedicati sui nostri canali social nelle prossime settimane.

Si parte con Lorenzo Palloni e il suo “Ossario” per Feltrinelli Comics: una raccolta di racconti di purissimo noir, che dimostrano di avere colto, come poche altre opere, la lezione di Luigi Bernardi sia sulla natura del crimine che sulla narrazione di genere. Lettura imprescindibile.

Continuiamo poi con Giampaolo Simi che torna in libreria con “Sarà assente l’autore”, un divertentissimo raccontone che dipinge in maniera comica e fin troppo realistica il mondo dell’editoria. In attesa del ritorno delle avventure di Dario Corbo, un ottimo esempio del grande talento di Giampaolo.

Ritroviamo anche un amico nostro e di Giampaolo, Enrico Pandiani con “Ombra”, la seconda avventura della banda Ventura, dopo che il primo libro, “Fuoco”, era valso a Enrico il premio Scerbanenco. Ritroviamo i membri della banda ingaggiati in una nuova indagine per le vie di Torino mentre continuano a fare i conti con il loro turbolento passato.

Torniamo al fumetto con una ristampa molto attesa: “Stella Noris” di Lorena Canossa Roberto Baldazzini, riproposta in un volume unico dalla Sergio Bonelli Editore. Un’ottima occasione per leggere in un’unica soluzione le storie di Stella e del suo percorso che la porterà a divenire una diva degli anni ’50, pubblicate originariamente su Orient Express e su Comic Art.

Per chiudere torniamo alla narrativa con l’ultimo romanzo di Franco Limardi, autore viterbese lanciato da Luigi Bernardi, che con “Tutte le parti del mondo” ci propone una storia di spionaggio e terrorismo ambientata dopo l’11 settembre e parzialmente ispirata a fatti realmente accaduti.


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.