Quest’anno, seppure non avevamo scritto nulla sul sito, abbiamo realizzato due progetti nelle scuole, il primo a Barcellona Pozzo di Gotto, il secondo a Messina. Sono stati due progetti profondamente diversi, il primo è stato l’evoluzione dello storico progetto di lettura, approfondimento ed incontro con l’autore chiamato LEGGENDO UN FUMETTO (dal 2013 al 2023, NdR), oggi diventato LETTERATURA DISEGNATA; li secondo è stato un laboratorio di disegno per un racconto illustrato quali partner di un bando SIAE.

Oggi ci soffermiamo su quello di Barcellona Pozzo di Gotto che, come si intuisce dal titolo, ha affrontato i temi sempre scottanti ed impegnativi della Legalità e della Lotta alla mafia (la m è stata lasciata volutamente in minuscolo, NdR), specialmente nella nostra città.

Vediamo cosa è successo in questi 4 mesi. Quest’articolo vine pubblicato solo oggi, dopo aver dato l’opportunità alla stampa cartacea e a quella online di poter pubblicare il comunicato stampa da noi diffuso lunedi scorso.
Buona lettura e buona visione delle FOTO che sono state quasi tutte scattate da Angela La Rocca.

Mario Benenati, presidente di Fumettomania Factory APS


Premessa

Per la prima volta l’anno scorso, il progetto è stato presentato, ad alcuni istituti scolastici, in una versione snella a maggio 2023 e nella versione completa a settembre (come ogni anno a partire dal 2013, NdR), a ben 14 istituti scolastici tra Patti e Messina. Questo ‘rituale’ è per noi abituale da almeno 5, forse 6 anni, perché vorremo far scoprire la bellezza delle storie a fumetti ad un numero maggiore di studenti, di insegnanti e di Dirigenti.

Il progetto poteva essere realizzato in 4 modalità, e per una solo era previsto un importante rimborso spese, del quale 2/3 per le spese vive per portare l’autore da Milano in Sicilia, pernottamente e vitto compresi, il resto del rimborso era per le spese vive e per un minimo di fondo cassa per l’associazione (circa 80 euro a progetto).

8 temi sociali importanti ed attuali, ben 17 graphic novel, delle quali 7 scritte e/o disegnate da autori siciliani.

L’I.C.”Bastiano Genovese”, di Barcellona P.G. è diventato così il primo Istituto Scolastico di Barcellona P.G. e dell’intera Città metropolitana di Messina che, nell’anno scolastico 2023-24 e probabilmente per la prima volta in assoluto, il primo Istituto Scolastico ad aver adottato un graphic novel, cioè un fumetto, come libro di testo!

Questa cosa ci ha reso orgogliosi, ed ovviamente ha aumentato le nostre responsabilità per fare meglio degli anni precedenti.

Gli incontri realizzati nell’anno scolastico 2023-2024 presso l’istituto comprensivo “Bastiano Genovese”, come da calendario fissato ad inizio gennaio 2024, sono stati complessivamente 9, tutti della durata di 50 minuti circa, più 2 mezze giornate di allestimento della mostra (effettuate il 29 ed il 30 aprile), complessivamente 8 ore circa.

Le attività sono iniziate l’1 febbraio 2024 e si sono ripetute, con cadenza mensile, il 7 marzo ed il 4 aprile, e sono state realizzate dal referente dell’associazione ed esperto Mario Benenati.
Infine, lo scorso 3 maggio 2024 è stato realizzato l’incontro finale con Marco Sonseri, lo scrittore del romanzo a fumetti “Paolo Borsellino, una storia da raccontare”.

fine premessa

Giovedì 1 febbraio 2024

Preannunciato dal comunicato stampa diffuso l’11 gennaio, in concomitanza con il gemellaggio dell’associazione Fumettomania con la Fumettoteca Regionale Alessandro Callegati ‘Calle’ Social Community Hub di Forlì, e da una locandina realizzata in digitale solo per essere diffusa sul siti di informazioni e sui social, l’1 febbraio è iniziato il nuovo progetto di lettura, approfondimento ed incontro con l’autore chiamato da quest’anno “Letteratura disegnata“, in onore ed in ricordo del mitico maestro del fumetto Hugo Pratt, che per primo coniò il termine, secondo lui e secondo noi, più appropriato per indicare il fumetto.

Come nei precedenti anni le 5 classi partecipanti, per motivi logistici e di sicurezza, sono state suddivise in due gruppi di incontri. Nei 2 incontri realizzati è stato presentato il romanzo a fumetti ““Paolo Borsellino, una storia da raccontare”, scritto da Marco Sonseri e disegnata da Gianluca Doretto.

01-02-2024 : La dirigente Francesca Canale presenta il progetto di fumettomania all'IC B. Genovese

Quel giorno alcuni gli studenti avevano già il libro da leggere, dal momento che il fumetto era stato inserito come libro di testo per l’anno scolastico 2024-24 ed acquistato molto in anticipo.

L’incontro è stato sviluppato anche con la visione di una presentazione in Power Point sulla graphic novel su Paolo Borsellino, che ha permesso agli studenti di vedere le fasi di lavorazione del libro, e con un booktrailer, e con l’aiuto di testi da leggere, con riferimenti storici e biografici degli autori e su Paolo Borsellino.

L’incontro ha visto la partecipazione anche dell’Assessore alla Pubblica Istruzione Avv. Viviana Dottore, che ha portato i saluti dell’Amministrazione, che si è congratulata con la Scuola e con l’Associazione per la scelta della tematica, ed infine che ha dato una bella notizia per il proseguio di alcune attività associative.

01-02-2024 : la Dirigente Scolastica F. Canale e l'assessore Viviana Dottore

Giovedì 7 marzo 2024

Nei 2 incontri realizzati (con due e con tre classi), è stato approfondito il romanzo a fumetti ““Paolo Borsellino, una storia da raccontare”, sono state fatte delle letture collettive di alcune pagine del fumetto a voce alta, grazie alla collaborazione della dott.ssa Mariella Chiaramonte, già Responsabile della Biblioteca Oasi, sez. ragazzi, che il sottoscritto ha voluto coinvolgere per la sua competenza e bravura.

Nel corso di quella giornata, l’esperto ha spiegato agli studenti ed ai professori presenti, facendo anche degli esempi, quali caratteristiche avrebbero dovuto avere i cartelloni che gli studenti avrebbero realizzato per la mostra.

Giovedì 4 aprile 2024

Dalle ore 8:50 fino alle 13:40 circa le attività laboratoriali sono stati realizzati singolarmente in ogni classe.
Il sottoscritto ha supervisionato le attività degli studenti che, divisi in gruppi, hanno iniziato e/o hanno continuato il disegno dei vari cartelloni per la mostra. Al termine di ogni lezione veniva indicata la data di consegna dei cartelloni (il 29 aprile).

I cartelloni sono stati poi consegnati, finiti, tranne due, all’ass. Fumettomania la mattina del 29 aprile. Sotto potrete ammirare alcuni momenti delle attività laboratoriali svoltesi nelle varie classi.

Durante le giornate del 29 e del 30 aprile si è svolta, dunque, l’allestimento della mostra che ormai da due anni viene effettuata all’interno dei locali dell’Istituto Scolastico Comprensivo, per coinvolgere maggiormente gli studenti e farli partecipare attivamente anche all’allestimento delle loro opere disegnate Ogni classe è intervenuta ogni ora, con 4 studenti, e si sono affissi i vari cartelloni con spillette, nastri adesivi, biadesivi, ed in alcuni casi si sono anche rifiniti i cartelloni con le firme degli studenti e con l’indicazione della classe.

Nota Bene: Una settimana prima del 29 aprile il referente dell’associazione aveva provveduto: prima portare i pannelli di legno sistemati in dei locali deposito a Scuola e poi li ha fissati alle pareti dell’Istituto, come avvenuto l’anno scorso, nei fori già predisposti. A proposito di tali pannelli, di comune accordo con il C.D. dell’associazione, si è deciso di lasciare in dono i pannelli all’istituto Scolastico “Bastiano Genovese” per i prossimi anni.

E finalmente il 3 maggio il progetto è giunto alla sua conclusione

La locandina che vedete sotto è stata stampata anche su carta (dalla legatoria Mancuso) per affiggerla a Scuola, nelle edicole, nelle librerie, in alcuni ritrovi per giovani, nell’androne del Palazzo Comunale e nelle due Biblioteche della nostra città, mentre la versione digitale è stata inviata insieme al comunicato stampa e diffusa sui social.

Locandina per il WEB dell'evento del 3 maggio

I temi della legalità e della lotta alla mafia hanno aperto il “Maggio dei Libri” a Barcellona Pozzo di Gotto

Il 3 maggio, dunque, si è concluso il progetto “LETTERATURA DISEGNATA”, che Fumettomania Factory APS ha realizzato da febbraio a maggio con gli studenti dell’Istituto scolastico comprensivo “Bastiano Genovese” di Barcellona P.G.

La giornata si è aperta con l‘inaugurazione della mostra espositiva, degli 11 pannelli in legno donati da Fumettomania all’IC “B. Genovese” e affissi nei corridoi dell’istituto, con oltre 20 disegni che hanno espresso l’approfondimento degli studenti sul tema della legalità e del fumetto.

Foto con la Dirigente Scolastica Francesca Canale, il prof. Santino Raimondo, l'autore Marco Sonseri, e Mario Benenati con sullo sfondo alcun disegni della mostra degli studenti
Foto con la Dirigente Scolastica Francesca Canale, il prof. Santino Raimondo, l’autore Marco Sonseri, e Mario Benenati con sullo sfondo alcun disegni della mostra degli studenti © fumettomania factory APS

Lo scrittore Marco Sonseri, autore siciliano ma che risiede e lavora ormai a Milano da oltre dieci anni, è stato l’ospite d’onore della giornata, dialogando all’Auditorium del Parco urbano “Maggiore La Rosa” con gli alunni della seconda media dell’Istituto B. Genovese proprio sul tema della legalità.

Il punto di partenza dell’incontro è stata la graphic novel “Paolo Borsellino, una storia da raccontare”, scritta dallo stesso Sonseri e disegnata da Gian Luca Doretto, la cui lettura ha dato adito a una ricca serie di domande interessanti che ragazze e ragazzi hanno rivolto all’autore.

Così ci ha scritto l’autore dopo essere tornato a casa sabato 4 maggio: << é stata una giornata intensa, luminosa, quella trascorsa a Barcellona Pozzo di Gotto il 3 maggio con gli alunni della seconda media dell’Istituto Bastiono Genovese, all’insegna di un tema importante, quello della legalità, organizzata dall’associazione culturale Fumettomania di Mario Benenati. Il punto di partenza dell’incontro, la graphic novel su Paolo Borsellino scritta dallo sceneggiatore di fumetti Marco Sonseri e disegnata da Gian Luca Doretto, ha dato adito a una serie di domande interessanti che ragazze e ragazzi hanno rivolto all’autore.

“Se non fosse stato ucciso Paolo Borsellino, lei avrebbe ugualmente scritto un fumetto sul giudice palermitano?” “La mafia verrà sconfitta?” “Si parlava di mafia quando lei andava a scuola?” “Perché ha voluto raccontare la storia del giudice Borsellino?”>>

Nell’attesa che arrivassero le Autorità Marco ha autografato il fumetto a tutti gli studenti che lo avevano portato con se.

3 maggio 2024 - Autografo di Maco Sonseri per uno studente
3 maggio 2024 – Autografo di Maco Sonseri per uno studente
3 maggio 2024 - Marco Sonseri introduce il suo romanzo a fumetti su Paolo Borsellino
3 maggio 2024 – Marco Sonseri introduce il suo romanzo a fumetti su Paolo Borsellino. © fumettomania factory APS
3 maggio 2024 - Intervento dell'Assessore Viviana Dottore_foto by prof. raimondo
3 maggio 2024 – Intervento dell’Assessore Viviana Dottore_foto by prof. raimondo

Dopo i saluti dell’arch. Mario Benenati, Presidente di Fumettomania, e quelli dell’Assessore alla Pubblica Istruzione avv. Viviana Dottore (che si è congratulata con l’autore per la scelta impegnantiva e rischiosa della figura del Giudice Borsellino), il primo intervento è stato della dott.ssa Silvia M. Spina, Giudice della sezione penale del Tribunale di Barcellona P.G., che si è rivolta agli studenti con parole cariche di ispirazione, sottolineando come «Per sconfiggere la mafia è importante il vostro aiuto, non lasciateci soli».

3 maggio 2024 - il giudice dott.ssa Silvia Spina risponde ad una domanda degli studenti
3 maggio 2024 – il giudice dott.ssa Silvia Spina risponde ad una domanda degli studenti. © fumettomania factory APS

Il Sindaco, avv. Pinuccio Calabrò, nel suo intervento, invece, ha ribadito «l’importanza di seguire le regole, perché la legalità non è scindibile dal seguire le regole, a cominciare da quelle più semplici.»

3 maggio 2024 - Intervento del Sindaco
3 maggio 2024 – Intervento del Sindaco. © fumettomania factory APS
3 maggio 2024 - foto 2 Intervento del Sindaco
3 maggio 2024 – Intervento del Sindaco © fumettomania factory APS

Quasi alla fine dell’incontro è stato consegnato l’attestato di partecipazione alla Dirigente Prof.ssa Francesca Canale e al prof. Santino Raimondo (referente del progetto per l’istituto scolastico); la Dirigente ha colto l’occasione per rimarcare l’importanza della progettualità ed effettuare alcuni ringraziamenti.

3 maggio 2024 - Attestato di partecipazione consegnato alla Dirigente dell'IC B. Genovese
3 maggio 2024 – Attestato di partecipazione consegnato alla Dirigente dell’IC B. Genovese. © fumettomania factory APS

L’evento, incluso nel palinsesto nazionale del Maggio dei Libri, ha di fatto aperto il Maggio dei Libri a Barcellona P.G.

3 maggio 2024 - panoramica delle autorità e degli studenti
3 maggio 2024 – panoramica delle autorità e degli studenti. © fumettomania factory.net
3 maggio 2024 - Foto di gruppo con la dirigente scolastica e gli insegnanti dell'IC B. Genovese
3 maggio 2024 – Foto di gruppo con la dirigente scolastica e gli insegnanti dell’IC B. Genovese © fumettomania factory APS

La mostra espositiva nei locali scolastici sarà visitabile, per chi ne fosse intefessato, fino al 25 maggio anche dal pubblico esterno, per piccoli gruppi e previo appuntamento, negli orari di apertura della scuola, compresi i pomeriggi nei quali l‘Istituto sarà aperto per attività scolastiche ed extrascolastiche.

«Chiuso positivamente questo primo semestre del 2024, Fumettomania si prepara per la nuova programmazione», così spiega Mario Benenati, concludendo (oltre che con i ringraziamenti) come sempre con l’invito «a rimanere aggiornati e a sostenere le attività di Fumettomania: i progetti in cantiere per la seconda metà del 2024 si preannunciano interessanti e ricchi di sorprese».

Mario Benenati e Antonino Mangano

3 maggio 2024 - foto con il Giudice dott.ssa Silvia M. Spina
3 maggio 2024 – foto di Sonseri e Benenati con il Giudice dott.ssa Silvia M. Spina. © fumettomania factory APS

Breve riflessione postuma

Credo che Fumettomania Factory APS abbia realizzato, anche quest’anno, un bel progetto di buon valore; è vero che la mostra non è stata realizzata in un luogo pubblico ma nell’istituto scolastico ma, le nostra attuale finanze non ci permettono di realizzare allestimenti aperti sono per 2, 3 settimane, a fronte di spese importanti, per cui ci dobbiamo accontentare.

Ogni anno riusciamo a portare artisti e/o sceneggiatori di alto livello, italiani e stranieri, e riusciamo a coprirne i costi vivi tra il rimborso dell’Istituto scolastico e i contributi liberi di alcuni amici ed amiche (che ho ringraziato all’inizio dell’incontro del 3 maggio). Al momento non è possibile fare di più.

Ci sono tanti fumetti e tanti artisti che vorremmo portare nelle nostra città e di riflesso anche a Messina, grazie al centro culturale Officina del Sole di Lelio Bonaccorso e CO, ma bisogna essere cauti e bisognerebbe che ci fosse un locale, una base operativa dove raccogliere tutto l’anno giovani ed appassionati di fumetti con i quali lavorare sui vari aspetti del fumetto.

Ci sto e ci stiamo lavorando da due anni, siamo fiduciosi.

Ci si rivede l’anno prossimo, con chi vorrà e potrà aderire ai nostri progetti.

ALBUM FOTOGRAFICO CON ALTRE BELLE DELL’EVENTO DEL 3 MAGGIO 2024

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here
Captcha verification failed!
CAPTCHA user score failed. Please contact us!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.