immagine disegnata da Hugo Pratt
Ranger: Appunti di Storia del Fumetto dalle Origini a Oggi.
Disney, Marvel, DC, Bonelli e i grandi autori e personaggi indipendenti nell’Arte Grafica Sequenziale.

Tornano i Supereroi anzi i super cattivi! Dario Janese dedica i due articoli di oggi ai criminali dell’Universo DC Comics e Marvel.

Vi rammento che questi testi brevi ci accompagneranno ancora per alcune settimane, poi ad ottobre cominceremo a pubblicare dei lunghi ed interessanti approfondimenti.
L’ultimo trimestre del 2021 ed il 2022 saranno scoppiettanti!

Buona lettura

Mario Benenati, curatore di Fumettomania Web Magazine


Lone Ranger: Seconda stagione

“TIENI VICINI GLI AMICI, E PIU’ VICINI I NEMICI”

di Dario Janese

(post originario del 30-05-2019 dalla pagina social Lone Ranger)

La Nascita delle Rogues Gallery

Oggi, quando si parla del parco-nemici di un eroe a fumetti a caso, si pensa immediatamente a Batman, sicuramente il più provvisto di una galleria di cattivi temibili e grotteschi, vari dei quali con un proprio seguito di fans.
Ma la prospettiva storica ci dice che la sua non è affatto la prima riserva del genere, e che risulta anzi, a conti fatti, tra le più recenti. Dal 1954 e con l’avvento del Comics Code, infatti, diversi tra i suoi nemici più sinistri o scabrosi (come Due-Facce e Catwoman) furono ritirati per circa 15 anni, ed altri apparirono nei tardi anni ’60 o dopo.

Zoo umano del crimine più torbido e caricaturale, dalla serie DICK TRACY di Chester Gould.


Il primato storico del genere appartiene invece al DICK TRACY di Chester Gould, che dal 1931 allineò uno zoo umano del crimine più torbido e caricaturale, tra gangster dalle fattezze deformi e maniaci omicidi dalle sinistre psicosi, alcuni dei quali ispirarono creazioni successive del mondo DC/Marvel – il Ventriloquo è figlio del delirante Sketch Paree, Breathless Mahoney è la base di tutte le femmes fatale nello SPIRIT di Eisner, e il Testa di Martello di Gerry Conway è un ovvio omaggio all’arcinemico Flattop Jones, forse il primo villain ad avere una propria platea, ed esequie simboliche alla sua morte a fumetti.

La flash's Rogues' Gallery, 'dea del grande JOHN BROOME per la nuova versione di FLASH.

All’esordio della Silver Age, invece, fu un’idea del grande JOHN BROOME dotare la nuova versione di FLASH di una corte di nemici variopinta e letale, adatta alla nuova realtà di un pubblico ora abituato alla fantascienza e quindi connotati con un uso fantasioso e criminale della tecnologia. Capitan Cold e il suo dominio del gelo, Master Mirror e i suoi diabolici specchi, la musica ipnotica del Pifferaio, i lanciafiamme di Heat Wave, i giocattoli mortali di Trickster, la scienza futura indistinguibile dalla magia di Kadabra, e trovate di genio come il gorilla telepatico Grodd e il Flash inverso, il velocista malvagio Professor Zoom.

Ufficialmente riunita e varata come una lega a sè, una sorta di sindacato criminoso dall’inedita natura solidale (elemento di novità assoluta rispetto alle fragili e litigiose alleanze di criminali sempre pronti a tradirsi del passato), dal numero 174 della serie la Rogues Gallery dal 1967 ha preso un posto di rilievo nel Lato Oscuro del supereroismo, proprio mentre un Batman in faticosa via di emancipazione dai vincoli della Silver Age iniziava a recuperare mano mano il potenziale disperso del Male di Gotham City.

I Freak villain di Batman

43- FINE


Lone Ranger: Seconda stagione

MI SONO PERSO QUALCOSA…?

di Dario Janese

(post originario del 02-09-2015 dalla pagina social Lone Ranger)

L’editoria è imperfetta, e il suo marketing non è da meno.
I colossi Marvel e DC sovente non hanno brillato per coordinazione strategica dei loro progetti: qui riportiamo alcuni dei casi più notorii di programmazione problematica, che ha il suo esito più tipico nell’effetto “Mi Sono Perso Qualcosa…?


Ad esempio, nel 1993 la nascita di Bane, il titanico villain all’apice della cupa architettura di KNIGHTFALL, il ciclo narrativo per eccellenza del Batman anni ’90. Già non si sa bene chi l’abbia creato, dato che i team creativi DC all’epoca lavoravano in modo separato, e mentre Chuck Dixon e Graham Nolan lavoravano sulle sue origini, Doug Moench e Jim Aparo ne studiavano la caratterizzazione e l’inserimento nei numeri 489 e successivi delle due serie del Pipistrello.

Il layout è senz’altro di Nolan (non il perpetratore del successivo scempio cinematografico della saga),ma il contesto e la natura chimica dei suoi poteri vengono addirittura da Denny O’Neil, ideatore sia di Santa Prisca che della droga Venom.

La storia delle origini uscì in un maxialbo sottostampato e poco reclamizzato dal titolo VENGEANCE OF BANE (1a ed.italiana della Glenat), subito esaurito e riedito entro l’anno. Quando il faustiano conquistatore di Gotham apparve massacrando nientemeno che il mostruoso Killer Croc al fondo di BAT # 489 e poi facendo fare all’Enigmista la figura del tordo nel #490, pochissimi fans avevano idea di chi diavolo fosse….

Altro colpo da maestro fu, nello stesso periodo, il famigerato GREEN LANTERN #46.
La maxisaga del ritorno di Superman era al culmine, e il team Jurgens-Kesel-Stern aveva incluso la distruzione di Coast City in SUPERMAN #80 come punto focale per il rilancio della serie di GL, allora in rotta di vendite.

Gerald Jones scrisse il numero 46 come atto conclusivo del suo ciclo, per dimettersi in opposizione all’imminente CREPUSCOLO SMERALDO che la troika Levitz-Carlin-O’Neil aveva imposto come prosieguo, e il cui plot ricadde sulle spalle del subentrante Ron Marz. Il trucco del tie-in per GL era già stato usato nel numero #40, incastrato con la famosa saga del “Ritorno” di Barry Allen sulla più popolare FLASH di Mark Waid per attrarre l’attenzione di qualche fan in più.

Ma gli editor si dimenticarono completamente di annunciare e promuovere il coinvolgimento di GL nella saga, per cui il #46 andò del tutto inosservato. e con esso passaggi psicologici cruciali, come la necessità avvertita da Hal di superare la debolezza del colore giallo nello scontro finale con Mongul, e la sua prima tentazione di usare l’anello per ricostruire Coast City – elementi poi alla base della piega presa nel corso catastrofico di CREPUSCOLO.

In compenso, la conclusione del ciclo con SUPERMAN #82 proiettò per anni GL 46 nella classifica degli arretrati più rari e ricercati degli anni ’90….

Già 3 anni prima, Marvel aveva lasciato sfilare in terzo piano due albetti brossurati dal titolo THANOS QUEST, in cui Jim Starlin – che alla Casa delle Idee godeva di forte autonomia e di un alone di blanda follia condonata dal successo dei suoi progetti – conduceva il Titano Folle resuscitato nella serie SILVER SURFER da lui brillantemente rilanciata nella ricerca del Graal del Potere… le sei Gemme dell’Infinito, già Gemme dell’Anima (nella seconda Thanos War su AVENGERS e MARVEL TWO-IN-ONE e nella Saga degli Antichi dell’Universo di Steve Englehart), annunciate in numero di 6 fin dai lontani giorni di WARLOCK #15 (1976).

J.S. stava, ovviamente, scrivendo il preludio del cataclismatico GUANTO DELL’INFINITO, poi immenso successo di vendite e prima salva della Trilogia dell’Infinito. Ma allora non se ne accorse nessuno. E, quando l’anno dopo l’universo Marvel si ritrovò schierato contro un dio onnipotente e deciso a sterminare la metà di tutti gli esseri viventi, pochi avevano la minima idea di che cosa stesse succedendo. Anche in questo caso, la richiesta dei due preamboli fu inesauribile, e grazie alle recenti apparizioni di Thanos nei Marvel-movie, oggi sono di nuovo in fase esplosiva, come tutta INFINITY GAUNTLET.

44- FINE

Loreto Terranova: ‘mazza che cultura! ?

Francesco Galli: Scempio? Ma te droghi?

LONE RANGER : Il dato di fatto è che Nolan ha asfaltato KNIGHTFALL senza il minimo rispetto dei suoi contenuti e della sua architettura, e che ha fatto di Bane una scialba ombra del titano del fumetto. Avesse fatto altro io e moltissimi VERI amanti del Pipistrello gliene saremmo stati grati.

Francesco Galli: la sua è stata una libera interpretazione non solo di knightfall, ma anche si altri cicli del pipistrello, primo fra tutti terra di nessuno. io il carattere di Bane ce l’ho rivisto tutto, l’unica differenza è stata l’estetica del personaggio, modificata per meglio presentarsi su schermo. mi di spiace per voi VERI amanti del pipistrello, che ti devo di…

LONE RANGER Sarà che di libere interpretazioni ne abbiamo pieni i maroni, perché abbiamo sempre SOLO quelle. Perché il fumetto sembra l’unico settore letterario in cui nemmeno si prova a tenere un copione già fatto e ci si fanno 1000 pippe mentali per “adattarlo” come se al pubblico non potesse andare bene così com’è?

In particolare Nolan non ha che sfruttato la popolarità di un personaggio per rivestire le sue tematiche esistenzial-politico-filosofiche che con Batman avevano poco nulla a che fare.
Di 3 film 3 salvo quello sulla sua idea di Joker con un Batman che sta lì a farsi prendere per coglione come metafora dell’impotenza della ragione davanti al Caos. Posso dire cheppalle?

Se Frank Miller ha fatto una TRASCRIZIONE del suo Sin City ed è venuta bene e bene è andata come incassi, non vedo perché i nostri eroi devono essere sempre e solo ostaggi di riscritture e ri-fritture di narcisisti senza rispetto per la loro storia, la loro tradizione e la loro coerenza? Fa comodo a tutti appoggiarsi a un TM importante, ma i fumettari degni di questo nome (Marveliti in testa, tra Torce nere e Gwen morte alla xxxxx) dovrebbero iniziare a boicottare i film per mandare un segnale forte alle case di produzione.

BREVE BIOGRAFIA

Dario Janese, torinese, 1964, sociologo e storico americanista, dall’infanzia cultore del Fantastico in tutte le sue forme espressive. Scrittore, saggista e curatore di laboratori letterari e di informazione civile, ha tenuto cicli di divulgazione dell’opera di Lovecraft, Ballard e Pasolini e di lettura storica delle Scritture. Da vari anni conduce un blog (Lone Ranger) di storia critica del fumetto e vari gruppi Facebook sulle espressioni del Fantastico nella cultura popolare.


NOTE EXTRA

Precisazione:

TUTTI gli articoli sono estratti dalla pagina FB chiamata Lone Ranger (Appunti di Storia del Fumetto dalle Origini a Oggi. Disney, Marvel, DC, Bonelli e i grandi autori e personaggi indipendenti nell’Arte Grafica Sequenziale), e vengono ri-pubblicati, a distanza di oltre sei-cinque anni, nel nostro web magazine con alcune piccole modifiche, impaginati diversamente, e completati con l’aggiunta di immagini.

Seconda stagione , gli approfondimenti:

41° e 42° articolo del 13-09-21
https://www.fumettomaniafactory.net/disney-la-questione-razziale-e-le-prime-apparizioni-di-famosi-personaggi/

articolo del 06-09-21
https://www.fumettomaniafactory.net/la-prima-vendicatrice-ovvero-larte-dimenticata-della-golden-age/

articolo del 30-08-21
https://www.fumettomaniafactory.net/i-pet-shop-boys-alla-casa-delle-idee/

articolo del 23-08-21
https://www.fumettomaniafactory.net/il-fumetto-e-per-sempre/

doppio articolo del 16-08-21
https://www.fumettomaniafactory.net/alan-moore-otto-binder-due-articoli-da-leggere-sotto-lombrellone/

articolo del 02-08-2021
https://www.fumettomaniafactory.net/solar-eroe-dellera-dellatomo/

articolo del 02-08-2021
https://www.fumettomaniafactory.net/il-piu-famoso-gruppo-che-non-e-mai-esistito-i-dinamici-difensori/

articolo del 26-07-2021
https://www.fumettomaniafactory.net/gerber-kirby-e-la-banda-degli-onesti/

doppio articolo del 19-07-2021
https://www.fumettomaniafactory.net/x-e-le-avventure-del-multiverso-marvel/

doppio articolo del 12-07-2021
https://www.fumettomaniafactory.net/il-lato-oscuro-dellamerica-ovvero-lepopea-del-ghost-rider/

doppio articolo del 05-07-2021
https://www.fumettomaniafactory.net/la-vita-e-le-rinascite-di-matt-murdock-e-angolo-dellimbarazzo/

articolo del 21-06-2021
https://www.fumettomaniafactory.net/per-asgard-la-nascita-di-un-dio/

articolo del 14-06-2021
https://www.fumettomaniafactory.net/doctor-strange-e-the-pink-floyd-comic-experience/

articolo del 07-06-2021
https://www.fumettomaniafactory.net/x-men-days-of-future-past/

Articolo del 31-05-21
https://www.fumettomaniafactory.net/censura-scene-di-editing-estremo-in-marvel-1954-1974/

Articolo del 24-05-2021
https://www.fumettomaniafactory.net/la-gaia-coscienza/

Articolo del 17-05-2021
https://www.fumettomaniafactory.net/mutanti-sullorlo-di-una-crisi-di-realta/

Articolo del 10-05-2021
https://www.fumettomaniafactory.net/cronologia-delluniverso-marvel-parte-1/

Articolo del 03-05-2021
https://www.fumettomaniafactory.net/marvel-strange-days-leta-delle-enhanced-covers/

Articolo del 26-04-2021
https://www.fumettomaniafactory.net/lee-kirby-le-tre-verita/

Articolo del 19-04-2021
https://www.fumettomaniafactory.net/old-man-logan/

Articolo del 12-04-2021
https://www.fumettomaniafactory.net/ah-e-poi-mi-servira-un-fratello-laltro-che-creo-luniverso-marvel/

Articolo del 05-04-2021
https://www.fumettomaniafactory.net/dottor-strangedoom/

Articolo del 29-03-2021
https://www.fumettomaniafactory.net/la-seconda-ondata-marvel/

Articolo del 22-03-2021
https://www.fumettomaniafactory.net/le-grandi-liti-marvel/

Articolo del 15-03-2021
https://www.fumettomaniafactory.net/deja-vu-dove-ho-gia-visto-questa-storia/

Articolo del 08-03-2021
https://www.fumettomaniafactory.net/i-personaggi-in-cerca-dautore/

Articolo del 01-03-2021
https://www.fumettomaniafactory.net/alan-class-uno-spettro-si-aggira-per-leuropa/

Articolo del 22-02-2021
https://www.fumettomaniafactory.net/la-storia-piu-famosa-della-marvel/

Articolo del 15-02-2021
https://www.fumettomaniafactory.net/elementare-watson-ovvero-la-prevalenza-della-rossa/

Articolo del 08-02-2021
https://www.fumettomaniafactory.net/ritorno-al-futuro-ovvero-peter-parker-nel-1954/

Articolo del 01-02-2021
https://www.fumettomaniafactory.net/spiderman-daredevil-strani-incroci-esordi-e-intrighi/

Articolo del 25-01-2021
https://www.fumettomaniafactory.net/le-copertine-e-le-storie-fantasma-delledizioni-italiane-della-marvel/

Articolo del 19-01-2021
https://www.fumettomaniafactory.net/gli-episodi-piu-imbarazzanti-della-carriera-delluomo-ragno-e-della-marvel/

Articolo del 12-01-2021
https://www.fumettomaniafactory.net/le-origini-fantasma-nelluniverso-marvel/

Articolo del 5-01-2021
https://www.fumettomaniafactory.net/e-se-loki-fosse-stato-leroe-al-posto-di-thor/

Articolo del 28-12-2020
https://www.fumettomaniafactory.net/hank-pym-eroe-per-caso-ovvero-il-metodo-marvel-1-0/

La prima stagione di Lone Ranger (articoli di approfondimenti scritti da Dario)
la potete approfondire in questa pagina del web magazine:

https://www.fumettomaniafactory.net/appunti-di-critica-fumettistica/lone-ranger-un-blog-di-storia-critica-del-fumetto/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.