Dopo la pausa della settimana scorsa, dovuta al trasloco dell’archivio dell’associazione nei nuovi locali, riprendiamo le puntate di Fumettomania Story.

Completiamo lo Speciale Dylan Dog Horror Fest 3, del 1992, con la quinta intervista pubblicate originariamente sempre nel n.4 della Prozine Fumettomania, quella al mitico disegnatore Piero dall’Agnol (a cura di Roberto Irace).

Ricordo a chi ci legge che l’artefice di questo splendido speciale fu Vito Di Domenico, allora studente della Scuola del Fumetto a Milano, insieme all’amico Vittorio Cristiano.

In concomitanza dell’ultimo articolo tratto dal n. 4 del 1992, scriviamo di noi e del nostro 1993 tra Lucca ed

Buona lettura

Mario Benenati, responsabile del Web Magazine Fumettomania.


… Continua Fumettomania da 0 a 30, Trent’anni straordinari!

Com’era il Salone del Fumetto di Lucca – anno 1993

Quell’anno l’associazione fu presente al Salone Internazionale del Fumetto di Lucca ma senza stand, ci fu una piccola crisi dovuta alle tante spese realizzate per il n. 4 della rivista e non riuscimmo ne a realizzare un nuovo numero della rivista, ne ad acquistare uno stand al salone di Lucca, che comunque stava vivendo un momento di crisi.

Ovviamente conoscemmo altri artisti, alcuni dei quali legati al fumetto bonelliano Lazarus Ledd, pubblicato dalla Star Comics, scritto dal mitico Ade Capone.

Cominciamo a programmare dei progetti sul territorio, tra cui un concorso per gli studenti che poi non fu realizzato, i tempi non erano ancora maturi.

Era finita la prima stagione della fanzine Fumettomania.

SPECIALE DYLAN DOG HORROR FEST 3 (1992)

immagine di apertura del DDHF

QUATTRO CHIACCHERE CON DALL’ AGNOL. 
(da Fumettomania n. 4, ottobre 1992)

di ROBERTO IRACE

Ultimamente per vedere Piero Dall’Agnol non occorre sfogliare solo qualche albo di Dylan Dog, si può anche dare una sbirciatina sui volumi lussuosi della GLAMOUR. Su uno di questi Glamour è stato presentato un paio di mesi fa un particolare personaggio: Erìnnì. 

Roberto Irace: Piero … Chi e cosa è Erinni? Come nasce

Piero Dall’Agnol: Erinni mi è stato proposto come progetto iniziale da Antonio Vianovi, sulla base di un idea che voleva sviluppare su di una sua testata, cioè Glamour.

Per quel che mi riguarda Erinni è un pò un’ occasione per uscire da quello che è lo schema bonelliano, il discorso di Dylan Dog e delle sue tematiche. La possibilità di disegnare un pò di erotismo! Però non è solo questo; fermo restando che mi piace questo tipo di argomento … 

dell'agnol-erinni_1992

R.I.: Erotismo o Bonelli …

P.D.: Beh, entrambi! L’ambiente bonelliano esclude l’erotismo, per cui è come avere una valvola di sfogo sulle testate di Vianovi.

Comunque tutto quello che io faccio al di fuori di DyD è una cosa che mi permette di sperimentare nuove tecniche …. cercare altre strade, cosa che in Dylan Dog non posso fare perché non risulterebbe professionale un cambiamento di stile nelle 94 tavole che costituiscono la storia.

Difatti mi accorgo che quando arrivo a metà di una storia mi verrebbe voglia di cambiare qualcosina, cosa, che al lettore non piacerebbe. Potrei farlo sul numero successivo e quindi ho già potuto fare schizzi e sperimentare su Glamour. Il fine è soprattutto questo, poi potrebbe essere anche una cosa … se avesse mai un seguito … una cosa che potrebbe andare avanti da sola. Comunque è soprattutto una cosa che mi serve per sperimentare strade nuove. 

R.I.: Ci puoi parlare un poco più a fondo di questo personaggio? 

P.D.: Mah, guarda Erinni non è che abbia un grosso spessore …. La storia di Erinni, se viene letta, è infatti molto semplice! E’ solamente uno spunto iniziale per un eventuale seguito che però potrebbe non esserci. Non ha un background, non ha neanche un messaggio. 

R.I.: Si vedeva, nella storia, un personaggio secondario. Come DyD ha il suo cosiddetto “padre” in “Xabaras”, qui c’è questa donna che Erinni mostra già di conoscere ed in pcon un conflitto di amore e odio. 

P .D.: Il discorso è quello. L’idea è quella. La storia, sempre con il condizionale, svilupperà il rapporto tra queste due donne fino a farle vivere praticamente in simbiosi. Quasi un rapporto masochistico: la bionda “Shìba” violenta, possessiva e dominante e questa ragazza che, nella mia idea, dovrebbe essere una figura tenera, molto sentimentale.

Mentre l’una è una cosa molto materiale l’opposto Erinni dovrebbe essere la ·parte sentimentale. Quello che mi interessa è il rapporto tra queste due. 

R.I.: In seguito dovrebbero essere inserite in un discorso, prima, di strega e poi di diavolessa … 

P.D.: Si, questo vedremo. Erinni quasi di sicuro, Shiba non lo so poiché il discorso è diverso. Il punto centrale non sarà la vampira ma la strega e dopo la diavolessa. 

R.I.: Ti secca essere considerato un autore legato solo a DyD. A parte Erinni.. non mi sembra che tu abbia firmato altro. 

P.D.: No, ho fatto qualcosa per la rivista francese A SUIVRE dell’editore CASTERMANN. Poi guarda, che in questo momento, non si tratta essere legati a DyD ma, al contrario sperare che DyD ti leghi ancora per qualche momento! 

R.I.: Eun personaggio che ti piace e che vuoi coltivare ..

P.D.: A livello tecnico è uno dei personaggi più frequentato da buoni disegnatori che io abbia visto negli ultimi tempi. Questo è per me un bel risultato, essere inserito in quel cast. 

R.I.: Ti piacerebbe provare Nathan Never? 

P.D.:Euna cosa che ti permette di spazzare nella fantasia, negli scenari. Poi a me piace molto lo stile ‘Biade Runner’. Comunque vedremo. 

R.I.: Se non avessi avuto Dylan cosa avresti preferito disegnare? 

P.D.: Beh, guarda mi piace molto Mister No .. Anche se è un pò che non lo seguo. All’inizio quando mi presentai a Bonelli, avevo proprio presentato alcuni schizzi su Mister No. Devo però dire che è stata una fortuna che poi mi abbiano proposto DyD. Altro personaggio che mi viene in mente è Corto Maltese ma, chiaramente, non potrei mai disegnarlo io … 

R.l.: … forse, non sarebbe tanto male …. 

P.D.: Si. Ma Corto è uno di quei personaggi ad una mano o, al massimo, per pochi fedeli.. 

R.I.: Credi che vedremo mai Dall’Agnol su COMIC ART a colori come Roi? 

P.D.: Con DyD?

R.I.: Si! 

P.D.: Questo non lo so. Non lo so perché non sono a conoscenza dei rapporti che ci sono tra le due case editrici. 

R.I.: Piero ti ringrazio per il tempo che ci hai voluto concedere.

P.D.: Ma, figurati 


E con la puntata di oggi abbiamo terminato al riproposizione dei testi estratti dal n. 4 di della RIVISTA Fumettomania. Si continua la prossima settimana con quelli del piccolo n. 5 del 1994.

L’INTERO NUMERO QUATTRO DI FUMETTOMANIA

FM#4 – Ottobre- Novembre 1992.
Copertina a colori. Illustrazione di Giuseppe Orlando

LO POTETE VISUALIZZARE E SCARICARE DAL SITO DALL’APP HyperComix


NOTE EXTRA

FUMETTOMANIA INDEX 1990 -2021

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.