immagine disegnata da Hugo Pratt

Lone Ranger: Seconda stagione.

Oggi inizia la seconda stagione di Lone Ranger: dedicata agli oltre 100 articoli di Dario Janese pubblicati su facebook tra il 2104 ed il 2019, riveduti e corretti.

Lone Ranger è stato un bel blog a cura di Dario Janese, sociologo e storico americanista, dall’infanzia cultore del Fantastico in tutte le sue forme espressive.

Dal 2104, dopo 40 articoli in due anni, Lone Ranger si è trasferìto su FB diventando una pagina molto seguita; in questa nuova pagina, Dario oltre a ripubblicare gli articoli provenienti dal blog originario, da settembre iniziò a postare anche nuovi post brevi e/o gli articoli di approfondimenti veri e propri fino a maggio 2019.

Oggi si comincia, dunque, con alcuni alcuni aneddoti e curiosità chiamati da Dario: FLASHFACT.
“I Flashfacts” – mi ha scritto Dariodiventarono “Pym Space” e poi diventarono “Raro”, ma questa è un’altra storia che affronteremo nel 2021.
Buona lettura e se l’articolo vi piace condividetelo, grazie.
Mario Benenati, curatore di Fumettomania Web Magazine


FLASHFACT (poi diventati PYM SPACE):

INCREDIBILE MA ASSURDO

Fatti Sfuggiti all’Attenzione dei Fans – e Che Fatti!

(estrapolati da post su FB del 06 giugno 2014 e del 20-10-2015)

Cover di Amazing fantasy #15 di Steve Ditko

Benvenuti alla nuova, incresciosa rubrica di questo blog: le Cose Da Non credere della storia dei nostri personaggi più amati, e che lasceranno più d’uno a bocca aperta.

I COMPLEANNI SBAGLIATI DELL’ UNIVERSO MARVEL

Un fatto noto alla maggior parte degli appassionati di fumetto USA, ma ancora poco diffuso in Europa, è il fatto che TUTTE le datazioni degli albi sono generalmente anticipate di un trimestre: ad esempio, il n.1 di FANTASTIC FOUR che segna la nascita ufficiale del Marvel Universe non uscì nel Novembre 1961 come da copertina, bensì all’inizio di Settembre.

Questa pratica editoriale serviva soprattutto a prolungare la permanenza degli albi presso le edicole, indicandone sommariamente la “data di scadenza”. Ciò perché negli States non ha mai avuto luogo la pratica dei resi editoriali, per cui gli invenduti venivano normalmente ceduti a prezzo di peso al macero locale – cosa che spiega le alte quotazioni degli usati, soprattutto sino alla fine della cosiddetta Silver Age (1970), quando ancora il collezionismo era una realtà estremamente ristretta.

Per ragioni di organizzazione editoriale è stata poi mantenuta sino ad oggi, per cui edizioni memoriali come il 30ennale di AMAZING FANTASY 15, che celebra la nascita dell’UOMO RAGNO, sono state datate col mese editoriale anziché con quello effettivo di uscita – nel caso di Spidey, l’Agosto invece che il Giugno del 1992.


SENSI DI RAGNO

Liberi di controllare ogni riquadro di AMAZING SPIDERMAN 1/38, ma…. Peter Parker, lo Sfigato per antonomasia del Marvel Universe, tenne fede al suo retaggio per TUTTA la run originale di Ditko intrattenendo una relazione con Betty Brant, la segretaria di JJ Jameson… SENZA MAI BACIARLA. Nemmeno una volta.

Addirittura Steve Ditko in 40 episodi ha mostrato un solo momentaneo contatto fisico tra i due nel numero 11, e prima del numero 7 non li aveva mai nemmeno fatti sfiorare.

Non solo, ma anche sotto John Romita gli occorsero ben 21 episodi non per baciare, ma per…. venire baciato da un’entusiasta Gwen Stacy , nel numero 59 – sotto gli occhi di papà George, per di più.
Excelsior!!!

Peter Parker venivabaciato da un'entusiasta Gwen Stacy, nel numero 59 di Amazing Spider Man - sotto gli occhi di papà George, per di più.

LA SPOSA IN BIANCO

Non si poteva fare di peggio? Reed Richards e Susan Storm ci sono riusciti oltre ogni dubbio e oltre ogni record, esibendosi nel loro primo bacio davanti ai lettori in FANTASTIC FOUR ANNUAL 3, nientemeno che SULL’ALTARE! Per di più, con lei in obbligatorio abito bianco e lui… in divisa da lavoro!
Chissà quante cose avrà dovuto spiegare quella sera Sue all’uomo precedentemente noto come Mister Fantastic……

Reed Richards e Susan Storm csi sono esibiti nel loro primo bacio davanti ai lettori in FANTASTIC FOUR ANNUAL 3, nientemeno che SULL'ALTARE!

IL MIGLIORE IN QUELLO CHE FA

Wolverine, l’Uomo del Mistero, è riuscito a trascorrere ben 7 puntate (escludendo HULK 180, in cui appariva solo all’ultimo riquadro) senza mai togliersi la maschera! Il suo volto appare infatti per la prima volta in X-MEN 98, cioè oltre un anno e mezzo dopo il suo esordio. E gli occorreranno altri 5 mesi ed episodi perché qualcuno riveli il suo nome, Logan. E che quel qualcuno sia un leprecauno (un folletto irlandese) aggiunge irrealtà alla cosa, specie visto che tutti gli altri membri dell’X-team – Scott, Ororo, Peter, Kurt, Sean – già abitualmente si chiamavano per nome.

Wolverine senza maschera, per la prima volta, in X-Men #98

IL MILITE IGNOTO

Di peggio in peggio, mentre il Punitore è apparso per la prima volta assoluta nel celebre AMAZING SPIDERMAN 129 (e ci ha messo ben 4 comparsate per ammazzare qualcuno, nel GIANT SIZE SPIDERMAN 4 dell’anno dopo), il suo nome non è stato divulgato nemmeno nella storia delle sue origini in MARVEL PREVIEW 2 dell’Agosto 1975. A tutti gli effetti, sarà Alan Grant a fare il nome di Frank Castiglione, inglesizzato in Castle, per la prima volta in CIRCLE OF BLOOD, nel…. Gennaio 1986!!!

La tavola dellaminiereie  CIRCLE OF BLOOD (Gennaio 1986) in cui venne rivelato che il Punitore, al secolo si chiamava Frank Castiglione.

APOCRYPHA

“Da grandi poteri vengono grandi responsabilità.”

una zommata sugli occhi di Peter Parker, tratta da l'one-shot "Spiderman vs Wolverine" (UR STAR 81, "Alta Marea").

Il tormentone-icona della Saggezza Marvel, prodotto della retorica liberal-buonista di Stan Lee, è stato da sempre attribuito alla figura paterna dello scomparso Zio Ben. Che non l’ha mai pronunciata. Nemmeno in un flashback.

Il primo a ricordarsi di attribuirgliela è lo stesso Peter…. 25 anni dopo! Nel 1987.

Nell’one-shot “Spiderman vs Wolverine” (UR STAR 81, “Alta Marea”), durante una trasferta tedesca in cui è appena stato ucciso l’amico giornalista Ned Leeds. Marito della sua prima ragazza, Betty Brant. Quella che lui non aveva mai baciato una volta in vita sua.

Fine Parte Prima

1 – continua


BREVE BIOGRAFIA

Dario Janese, torinese, 1964, sociologo e storico americanista, dall’infanzia cultore del Fantastico in tutte le sue forme espressive. Scrittore, saggista e curatore di laboratori letterari e di informazione civile, ha tenuto cicli di divulgazione dell’opera di Lovecraft, Ballard e Pasolini e di lettura storica delle Scritture. Da vari anni conduce un blog (Lone Ranger) di storia critica del fumetto e vari gruppi Facebook sulle espressioni del Fantastico nella cultura popolare.


NOTE EXTRA

Una precisazione, per chi ci legge:

TUTTI gli articoli sono estratti dalla pagina FB chiamata Lone ranger (Appunti di Storia del Fumetto dalle Origini a Oggi. Disney, Marvel, DC, Bonelli e i grandi autori e personaggi indipendenti nell’Arte Grafica Sequenziale., e vengono ri-pubblicati, a distanza di oltre sei-cinque anni, nel nostro web magazine con alcune piccole modifiche e completati con l’aggiunta di immagini.

Gli altri articoli di Dario, che possono rientrare nella “famiglia” degli aneddoti e delle curiosità sono:

l’articolo del 10-08-2020
https://www.fumettomaniafactory.net/flashfact-cose-che-vi-stupiranno-del-fumetto/

l’articolo del 17-08-2020
https://www.fumettomaniafactory.net/flashfact-cose-che-vi-stupiranno-del-fumetto-parte-seconda/

l’Articolo 32° del 06-07-2020
https://www.fumettomaniafactory.net/marvel-numero-speciale-forse-non-tutti-sanno-che/

e infine l’Articolo 29° dell’01-06-2020
https://www.fumettomaniafactory.net/evento-zero-lincredibile-storia-dei-prototipi-marvel/

Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.