Terzo appuntamento con le NEWS da KENDAL del LAKES INTERNATIONAL COMIC ART FESTIVAL LIVE 2020, l’evento fumettistico virtuale che si terrà dal 9 all’11 ottobre 2020, che sostituisce questo anno il consueto Lakes Festival.
Oggi ci soffermiamo su un sondaggio sui creatori di fumetti inglesi (i cui risultati non credo siano molto diverso dalla situazione italiana) realizzato dal Comics Laureate di quest’anno, Hannah Berry, e sulla rivista settimanale BEANO che anche quest’anno supporta il Festival.

E la prossima puntata sarà l’ultima prima del festival. Julie Tait , Carole Tait ed il loro bel team, stanno preparando tante cose interessanti. Seguiamole, sono gratuite!

Mario Benenati, direttore culturale del web magazine Fumettomania


Newsletter ricevute ad Agosto

Kendall, 4 agosto
Cari Sostenitori,

I risultati del sondaggio sui creatori di fumetti che vengono pubblicati nel Regno Unito, rivelano creatori positivi ma redditi bassi per molti

Nei primi giorni di agosto sono stati pubblicati i risultati del sondaggio sui creatori di fumetti del Regno Unito avviato da Comics Laureate e dalla creatrice di fumetti Hannah Berry.
Sebbene molti risultati siano stati positivi, ha messo in luce bassi livelli di reddito e l’impatto che la pandemia di Coronavirus ha avuto sui creatori, molti che si sono trovati improvvisamente senza lavoro e alla ricerca di altre fonti di reddito, forse lasciando il settore del tutto.

Lanciato all’inizio di quest’anno come progetto di ricerca su tutti coloro che oggi fanno fumetti in Gran Bretagna, lo UK Comics Creators Survey mirava a “fotografare” il settore e utilizzare i risultati per sostenerlo.

Oltre 600 creatori di tutti i ceti sociali – sia creatori di fumetti a tempo pieno che part-time – hanno risposto al sondaggio, che era aperto a tutti i produttori di fumetti o cartoni animati con sede nel Regno Unito per il consumo pubblico di età pari o superiore a 16 anni.

La maggior parte degli intervistati aveva meno di 40 anni, il che suggerisce che l’interesse a far parte dell’industria dei fumetti nel Regno Unito, un tempo dominata dai fumetti settimanali per ragazze e ragazzi, rimane forte. Tuttavia, i modi per guadagnarsi da vivere come creatore di fumetti sono cambiati drasticamente da allora negli anni ’90, spostandosi verso l’editoria indipendente, i graphic novel e i progetti finanziati dal crowdfunding, nonostante la continua pubblicazione di Beano, 2000AD e pochi altri Titoli in “formati tradizionali ” lanciati da allora, come The Phoenix, per l’edicola.

Le risposte indicano che tra i molti intervistati, il reddito medio complessivo da fonti direttamente o indirettamente correlate alla produzione di fumetti nel 2018/19, era di appena £ 10.299 – e il 66% degli intervistati ha guadagnato meno di £ 5.000 dalla loro produzione di fumetti nel 2018/19.

Il sondaggio ha anche rivelato che l’87% dei creatori fa affidamento sul reddito da almeno un’altra fonte al di fuori dei fumetti, e di coloro che hanno affermato che i fumetti erano la loro occupazione principale, solo il 62% ha affermato che era la loro principale fonte di reddito.
Solo il 10% degli intervistati ha guadagnato tra £ 20.000 e £ 50.000 e il 5% ha guadagnato oltre £ 50.000.

Tuttavia, l’entusiasmo per “La nona arte” rimane immutato nella maggior parte dei casi, nonostante l’impatto della crisi del Covid-19 sull’economia e sulla salute.

“È un modo infernale per guadagnarsi da vivere”, ha osservato uno degli intervistati, “ma è un ottimo mezzo di narrazione”.

Hannah sta pianificando un follow-up di domande e risposte con the Audience Agency che può discutere le implicazioni dei risultati e rispondere a qualsiasi domanda o ascoltare qualsiasi feedback, e questo sarà aperto a chiunque voglia partecipare.

L’industria britannica del fumetto “Unica”, afferma la Comics Laureate Hannah Berry

“L’ecosistema qui nel Regno Unito è unico”, osserva Hannah Berry nella sua prefazione al rapporto sull’industria dei fumetti britannica, una descrizione, sostiene, che potrebbe essere meglio descritta come “nebulosa” e “più di uno sforzo collettivo, voluto dall’entusiasmo dei suoi partecipanti. “

“Non abbiamo le infrastrutture di produzione e vendita al dettaglio degli Stati Uniti”, osserva. “Non abbiamo l’accettazione sociale e culturale della Francia; non abbiamo i lettori a livello nazionale del Giappone“.

Quello che abbiamo è una scena fiorente che è ricresciuta da sola negli ultimi due decenni, seguendo quasi nessuna convenzione e con pochissimi precedenti, modellandosi attorno ai propri interessi e aprendo la propria strada artistica. Il senso di comunità e di appartenenza che è cresciuto da questo – come vedrai in questo rapporto – è un vertiginoso livello Disney che scalda il cuore.

“Il rovescio della medaglia della scia divampata, sfortunatamente, è che questo glorioso mezzo sembra per sempre sul punto di essere preso sul serio senza mai riuscirci. Sempre la damigella d’onore, mai la celebre forma d’arte”.

“Nonostante il suo pubblico in crescita e l’aumento delle cifre di vendita, la frontiera frammentaria e approssimativa dei fumetti non è una fonte affidabile di guadagno”, continua Hannah. “C’è a malapena un’industria sufficiente per più di una manciata di creatori per sostenere una carriera nel solo fumetto.”

“Per quanto amiamo i fumetti, avere una vera carriera in esso è come tirare i denti. Nello specifico, è come tirare i denti e poi stare in piedi dietro un tavolo del congresso dei denti, sorridendo gommosamente alle fate dei denti che passano nella speranza che ti diano dei soldi per loro. “

Come molti intervistati, Hannah rimane impegnata nella forma dei fumetti, sostenendo che è “senza dubbio il mezzo di narrazione più emozionante e accessibile“.

La sua speranza è che i risultati del primo sondaggio sui creatori di fumetti del Regno Unito portino un più forte senso di identità alla comunità dei fumetti britannici, imparino di più su coloro che lavorano al suo interno: chi sono, come stanno facendo, quali ostacoli stanno affrontando – e di cosa hanno bisogno per poter continuare a fare fumetti.

“Se c’è una cosa che questo sondaggio ha dimostrato inequivocabilmente è quanto la comunità amasse i fumetti ma desiderasse che le cose andassero meglio”, afferma Hannah. “Questo rapporto è l’istantanea più accurata della scena dei fumetti del Regno Unito fino ad oggi, e con esso possiamo finalmente iniziare una discussione sui passi che dobbiamo compiere per sostenere noi stessi, gli altri e il nostro settore alle prime armi”.

Il lavoro di Hannah Berry come Comics Laureate è supportato e coordinato dal Lakes International Comic Art Festival e dalla Lancaster University.

The Comics Laureate sostiene il ruolo dei fumetti nel migliorare l’alfabetizzazione nelle scuole, nelle biblioteche e nell’istruzione. Hannah Berry, che ha assunto il ruolo dell’artista che in precedenza era stato di Charlie (Walking Dead) Adlard, è una pluripremiata graphic novelist, creatrice di fumetti, scrittrice e illustratrice.

I risultati del sondaggio, resi disponibili gratuitamente online, completano altre ricerche come il Fair Pay for Artists Project avviato dal Thought Bubble Festival, finanziato anch’esso dalla National Lottery attraverso l’Arts Council England.

• Puoi scaricare e leggere lo UK Comics Creators Survey dal sito web ufficiale di Hannah Berry

Scopri di più sul lavoro di Comics Laureate, un post sostenuto dalla Lancaster University, qui sul sito web del Lakes International Comic Art Festival (attenzione il link sarà valido per circa 6-7 mesi, NdR)

Hannah Berry, Comics Laureate

Hannah Berry è una pluripremiata autrice di graphic noveli, creatrice di fumetti, scrittrice, illustratrice, e UK Comics Laureate 2019-21.

Nel 2018 è stata inserita come membro della Royal Society of Literature ed è diventata la leggermente più grandiosa “Hannah Berry FRSL”.

La sua prima graphic novel Britten & Brülightly, iniziata mentre studiava illustrazione all’Università di Brighton, è stata pubblicata da Jonathan Cape nel 2008. Successivamente è stata pubblicata negli Stati Uniti, Italia, Olanda, Francia e Serbia, con l’edizione francese scelta per il selezione ufficiale del Festival Internazionale del fumetto di Angoulême 2010.

Il suo secondo romanzo grafico, Adamtine, è stato pubblicato nel 2012 e il terzo, Livestock, nel 2017, entrambi da Jonathan Cape ed entrambi con un piacevole successo di critica. Livestock è stato nominato nelle categorie Best Graphic Novel e Best Writer ai Broken Frontier Awards 2017, vincendo il Best Writer Award.

Attualmente fa un fumetto mensile per Prospect e in precedenza ha fatto un fumetto settimanale per i New Statesmen. Ha contribuito a diverse pubblicazioni e progetti di fumetti a livello internazionale, tra cui We Shall Fight Until We Win (404 Ink & BHP Comic, UK 2018) the venerable 2000AD (Rebellion), La Villa Sur La Falaise (Casterman, France 2010), IDP: 2043 (Freight & Edinburgh International Book Festival, UK 2014), Above The Dreamless Dead (First Second, US 2014), Hoax: Psychosis Blues (Ziggy’s Wish, UK 2014) e ha scritto il reboot di “The Sentinels” come parte del Speciale Scream & Myst 2017

Ospite abituale di festival d’arte, letteratura e fumetti nel Regno Unito e in tutto il mondo, le sue opere sono state esposte in mostre personali e collettive in tutto il mondo.

È per metà ecuadoriana, vive a Brighton ed è estremamente appassionata di anacardi; la Ferrari del mondo delle noci.

HANNAH BERRY ONLINE

Web: hannahberry.co.uk
Twitter: @streakofpith


Kendall, 18 agosto
Cari Sostenitori,

Beano si unisce alla line-up LITTLE LICAF in ottobre

Siamo lieti di annunciare che il fumetto BEANO di DC Thomson Media darà il suo supporto al Festival di ottobre per il suo weekend di fumetti virtuali, sostenendo il progetto LITTLE LICAF per i lettori più giovani.

Con sede a Dundee, il team editoriale dietro il fumetto da edicola più venduto fornirà un video speciale che promuoverà il lavoro del fumetto con le scuole e ha già condiviso molte chicche – libri, quaderni e altro – per i giovani che completano il loro Arts Award in concomitanza. con LICAF.

Molti dei progetti del Festival per le scuole sono aperti ai partecipanti agli Arts Award in Cumbria, parte del progetto nazionale per sostenere i giovani che vogliono approfondire il loro impegno con le arti, sviluppare capacità creative e di leadership e ottenere una qualifica nazionale.

BEANO continua a sostenere gli alunni promuovendo il fumetto come meccanismo di impegno artistico ed educativo nel loro territorio e nell’area dei Laghi, in concomitanza con il Festival.

Oltre alla partnership BEANO, LITTLE LICAF organizza anche un concorso di fumetti biografici per bambini, ispirato ai fumetti biografici di Steve McGarry. Coloro che condividono i loro fumetti biografici hanno la possibilità di vincere premi per la loro scuola e persino di far parte di una mostra online come parte del LICAF LIVE Festival di quest’anno!

Progettato appositamente per i bambini (fino a 12 anni) e le famiglie – LITTLE LICAF, parte del weekend LICAF LIVE (9-11 ottobre 2020), presenterà un paese delle meraviglie di laboratori, risorse scaricabili, letture e altro ancora.
Un programma completo di eventi virtuali apparirà sul sito web del Festival nel periodo che precede il fine settimana, che quest’anno ha sostituito il Festival annuale di Kendal.

I membri del team del festival Hester Harrington e Sim Leech hanno lavorato duramente durante l’estate per creare un’entusiasmante line-up di eventi per i giovani fan dei fumetti, insieme alla direttrice del festival Julie Tait, e hanno sviluppato progetti in collaborazione con le scuole della Cumbria per promuovere la forma dei fumetti nelle scuole, parte del lavoro di sensibilizzazione in corso sostenuto dall’Arts Council England che continuerà fino al 2021.

Il lavoro si basa sull’impegno di lunga data del Festival nell’incoraggiare i giovani lettori di fumetti attraverso i suoi workshop e pubblicazioni Family Zone come l’edizione in lingua inglese di Carrot to the Stars di Regis Lejonc, Thierry Murat e Riff Reb’s, pubblicata nel 2017, ancora disponibile sula pagina del Partner del festival Page 45.

cover di un numero della rivista settimanale BEANO
Un prodotto Beano Studios © DC Thomson & Co., Ltd 2020

Come lettore di BEANO negli anni ’80 e ’90, ero troppo impegnato a lasciarmi estasiare dagli hijink di Dennis, Minnie e dai ragazzi di Bash Street per chiedermi il duro lavoro che è stato necessario per crearli“, afferma l’editore di BEANO, John Anderson.

Forse era magia? Ora che le carte in tavola sono capovolte e condivido la responsabilità di tutto questo dirottamento, sarà un piacere tenere il sipario e mostrare ai lettori di oggi come prende vita quella magia.”

“Ho un ricordo d’infanzia di quando mi è stato detto di ‘leggere libri veri’ quando ho portato le copie di 2000AD alla scuola elementare”, dice Sim Leech.

“Potrebbe essere stato qualche tempo fa, ma incoraggiare le scuole a utilizzare fumetti e graphic novel come risorsa educativa è ancora molto importante per me ed è una motivazione alla base del nostro lavoro di sensibilizzazione.”

Non solo i fumetti e le graphic novel possono incoraggiare i bambini locali (cioè di Kendall, NdR), e si spera anche quelli provenienti da più lontano, a visitare o partecipare al nostro fantastico festival, ma possono promuovere un amore permanente per il mezzo e ispirare i giovani a canalizzare la loro creatività nel disegno o nella scrittura.

Si spera che il nostro lavoro di sensibilizzazione incoraggi anche insegnanti, educatori, genitori e tutori a vedere il potenziale del mezzo per intrattenere, influenzare e ispirare. All’interno di un curriculum fitto, fumetti e graphic novel possono diventare una risorsa coinvolgente che può combinare una varietà di soggetti.

I fumetti nelle scuole non sono solo per un momento di gioco, anche se non c’è nulla di male in questo!

Scopri di più sul concorso di fumetti biografici LITTLE LICAF qui sul sito web del Festival (attenzione anche questo link sarà valido per circa 6-7 mesi, NdR)

Per le ultime notizie su Lakes International Comic Art Festival Live 2020, visitare www.comicartfestival.com | Facebook | Twitter | YouTube | Podcast | Tapas

• La Virtual Comics Clock Tower è online su licafclocktower.com

• Ulteriori informazioni sul programma Arts Award gestito in Inghilterra dal Trinity College di Londra in associazione con l’Arts Council England e 10 organizzazioni regionali di Bridge promuovono la partecipazione.

A sostegno di LITTLE LICAF: BEANO

cover di un numero della rivista settimanale BEANO
Un prodotto Beano Studios © DC Thomson & Co., Ltd 2020

BEANO intrattiene i bambini di tutte le età dal 30 luglio 1938.

Più di 80 anni dopo, i suoi personaggi indimenticabili rimangono più popolari che mai. Dennis minaccia ancora, Minnie fa ancora la civetta e Roger ancora schiva. Ecco perché tutti quelli che conosciamo amano ancora BEANO.

Un fumetto settimanale basato sull’umorismo rivolto principalmente ai bambini di età compresa tra 7 e 11 anni (con una divisione uniforme tra ragazzi e ragazze), i lettori di BEANO sono sfacciati, birichini, energici e amanti del divertimento; molto simile a Dennis stesso.

BEANO garantisce una lettura divertente per chiunque desideri godere di una bella risata, ottenuta attraverso una combinazione di fumetti famosi e funzioni divertenti che piacciono a tutti i bambini. Tutti si divertono a ridere e scherzare – e il fumetto BEANO consegna ogni settimana dell’anno.

Il numero Annuale di BEANO continua ad essere uno dei preferiti, assicurandosi il primo posto come annuale più venduto nel Regno Unito 10 degli ultimi 11 anni e la serie di animazione nominata agli Emmy, Dennis and Gnasher Unleashed è diventata l’animazione più apprezzata della CBBC al suo lancio nel 2017.

Ispirato dal fumetto BEANO, Beano Studios è un’azienda multimediale che crea, cura e offre intrattenimento malizioso per bambini di tutte le età in tutto il mondo. Produzione di intrattenimento diversificato su più destinazioni tra cui TV, digitale, progetti teatrali, consumatori e l’amatissimo fumetto e annuale.

Il cuore di Beano Studios è il feed di intrattenimento digitale, Beano.com, ricco di contenuti divertenti, ribelli e fantasiosi. Resa disponibile gratuitamente sul Web, nonché su YouTube e PopJam, la piattaforma è una destinazione unica in cui i bambini possono scatenare la loro immaginazione.

cover di un numero della rivista settimanale BEANO
Un prodotto Beano Studios © DC Thomson & Co., Ltd 2020

A sostegno di LITTLE LICAF: Steve McGarry

Steve McGarry e Luke il figlio e musicista del fumettista
Steve McGarry e Luke il figlio e musicista del fumettista

Steve McGarry è uno dei fumettisti e illustratori più prolifici e ampiamente pubblicati che la Gran Bretagna abbia mai prodotto. Solo nel Regno Unito, le sue strisce quotidiane includono Badlands, che è stato pubblicato per una dozzina di anni in The Sun, The Diary of Rock & Pop in The Daily Star, Pop Culture in Today e World Soccer Diary in The Sun.

Nel corso dei suoi quattro decenni di carriera ha regolarmente adornato le pagine delle riviste di calcio Match, Match of the Day e Shoot! e il suo lavoro sui fumetti spazia da Romeo negli anni ’70 e Look-In negli anni ’80, fino a Toxic! oggi. Quando The People ha lanciato la sua serie 20th Century Heroes di Steve McGarry, lo ha definito il miglior fumettista del mondo.

I suoi lungometraggi sportivi sono stati sindacati in tutto il mondo dal 1982 e i suoi due lungometraggi attuali – Biographic e Kid Town – sono pubblicati su oltre 200 giornali, tra cui The New York Daily News, The Boston Herald e giornali fino al South China Morning Post e Kuala Lampur New Straits Times.

Negli ultimi tre anni, Steve ha anche collaborato con Illumination Entertainment, creando story art per film come Cattivissimo me 2, The Minions e The Secret Life of Pets.

Nato e cresciuto a Manchester, Steve vive in California dal 1989. Ex presidente per due mandati della National Cartoonists Society, l’organizzazione più prestigiosa al mondo per i fumettisti professionisti, ha ricevuto i premi di Illustrator of the Year dalla NCS e dagli Australian Cartoonists Association, ed è un destinatario del Silver T-Square per l’eccezionale servizio alla professione di cartooning.

Attualmente è il presidente della NCS Foundation, il braccio caritatevole della National Cartoonists Society.

STEVE MCGARRY ONLINE

Web: stevemcgarry.com
Twitter: @SteveMcGarry
Instagram: @stevemcgarry
Facebook
Tumblr

In arrivo a ottobre 2020 …

Gli eventi LICAF LIVE includeranno …

  • Mettersi in mostra: una serie di progetti e sfide dal vivo, inclusi creatori provenienti da luoghi remoti come Giappone, Finlandia e Stati Uniti
  • Attingendo al Giappone‘ – Sia dal vivo che preregistrati, celebra alcuni dei nostri migliori estratti dal vivo dalla LICAF 2013-2019 con Junko Mizuno (USA / Giappone), Ken Niimura (Spagna / Giappone), Emma Vieceli (Regno Unito) e Petteri Tikannen (Finlandia ), che trarranno ispirazione dalle loro ispirazioni dal Giappone per creare un’opera d’arte originale per LICAF LIVE
  • Passa il pannello (la tavola a fumetti)’: 16 artisti sono sfidati a creare una storia di 16 pannelli con la trama più libera. A turno, ognuno di loro disegnerà un pannello di una nuova storia a fumetti, passando da una all’altra fino al completamento della storia. La striscia finita potrebbe essere tragica, sciocca, profonda o divertente.
    L’unica cosa che possiamo prevedere con sicurezza“, afferma con entusiasmo la direttrice del Festival Julie Tait, “è che vederlo prendere forma sarà assolutamente ipnotizzante!
  • Live Cartoon Challenge con Luke McGarry – Live from Los Angeles e con ospiti speciali di fumettisti, nessuna sfida è troppo grande per questo pluripremiato designer e fumettista.
  • Interviste ai creatori di fumetti – dal vivo e registrate, tra cui “Desert Island Comics” – cinque fumetti, uno spuntino preferito e un oggetto di lusso – cosa porteresti su un’isola deserta?
  • The Virtual Comics Clock Tower, che promuove creatori, editori e rivenditori, sostenendo in particolare i creatori indipendenti. Non ci sarà alcun addebito per quei creatori scelti per essere inclusi nel mercato virtuale
  • LITTLE LICAF LIVE, progettato appositamente per i bambini (fino a 12 anni) e le famiglie: un paese delle meraviglie di laboratori, risorse scaricabili, letture e altro ancora
  • Gli annunci speciali includeranno il nuovo vincitore del fumetto per il 2021/23 e il vincitore della LICAF Space Comic Challenge
  • Il lancio di libri chiave come il progetto di LICAF, Breakthrough anthology – e l’annuncio del vincitore del Myriad First Graphic Novel Competition
  • Interattività: quiz, test della personalità, mostre, eventi di partecipazione del pubblico
  • Un “Big Comics Pub Quizdal vivo – con partecipanti virtuali al festival in grado di competere da soli o formare una squadra. Adatto per i fan dei fumetti di tutte le età, con round che vanno dai personaggi Disney alla storia dei fumetti, a Outer Space, ci saranno premi per i vincitori, più il riconoscimento immortale: Comics Cleverclogs 2020!
  • Pazzo come un pennello (Daft as a Brush)’: cinque fumettisti provenienti da Danimarca, Islanda, Regno Unito e Stati Uniti affrontano ciascuno cinque folli sfide di cartoni animati dal vivo e pre-registrati per la tua gioia e delizia!
  • Comics Up Close“, guidati da una vasta gamma di collaborazioni internazionali: eventi speciali con i migliori creatori di Francia, Quebec e Danimarca in associazione con Lyon BD, Quebec BD festival e Art-Bubble, Danimarca;
  • Infinito e oltre: dai fumetti digitali alla realtà virtuale e oltre – una sezione speciale di LICAF LIVE dedicata a come la tecnologia sta spingendo i confini dei fumetti
  • Attraverso il buco della serratura dei fumetti“, i collezionisti di fumetti famosi ci portano nelle loro case e ci mostrano i loro preziosi beni!
  • Comics, Clouds and Kendal Mint Cake“, che esamina il motivo per cui il Lake District è un posto così eccezionale per ispirare artisti e per leggere fumetti
  • Laboratori gratuiti per creativi per fornire maggiore supporto agli aspiranti creatori e ai creatori esistenti per espandere e aggiornare la loro pratica. Unisciti ai creatori di fumetti Steven Appleby, Jason Chatfield, Ben Cullis, Joe Kelly, Joe e Luke McGarry, Tom Richmond, Lucy Sullivan, Tom Ward ed Emma Vieceli per scoprire i trucchi del mestiere di creazione di fumetti (Registrazione richiesta)
  • LICAF LIVE ospiterà anche una serie di mostre, due in collaborazione con l’Istituto italiano e il Centro di letteratura ceca, fanno parte dell’esperienza di una galleria online del festival e molto, molto altro ancora, per sfidare e divertire.

Ospiti 2020

Charlie Adlard, Steven Appleby, Yomi Ayeni, Sayra Begum, Hannah Berry, Jason Chatfield, Paul Cornell, Gemma Correll , Ben Cullis, Robert Deas, Francis Desharnais, Hugleikur Dagsson, Elyon’s, Björk Matias Friis, Dave Gibbons, Stephen Holland, Igort, Inko, Joe Kelly, Dave McKean, Ken Niimura, Paul Gravett, Marc Jackson, Pavel Korinek, Vojtech Masek.

Joe McGarry, Luke McGarry, Steve McGarry, Sarah McIntyre, Metaphrog, Junko Mizuno, Benoit Peeters, Sean Phillips, Eric Reynolds, Tom Richmond, Tanya Roberts, Julie Rocheleau, Martin Rowson, Posy Simmonds, Glen Southern, Lucy Sullivan, Bryan Talbot, Petteri Tikkanen, Emma Vieceli, VIZ, Tom Ward, Joe Wos e Zoom Rockman

 I profili degli ospiti annunciati appaiono qui sul sito ufficiale del Festival


NOTE EXTRA

Gli altri articoli dedicati alle NEWS del The Lakes International Comic Art Festival sono:

19-09-2020
https://www.fumettomaniafactory.net/lakes-festival-lancia-la-clock-tower-comics-virtuale-che-promuove-i-creatori-e-gli-editori-di-fumetti/

12-09-2020
https://www.fumettomaniafactory.net/the-virtual-lakes-international-comics-art-festival-2020/


INFO IMPORTANTI SUL LICAF

I seguenti paragrafi contengono alcune informazioni di base sul Festival Internazionale del Fumetto dei Laghi (The Lakes International Comic Art Festival ) di quest’anno che potresti trovare utile. Li includiamo in ogni articolo (così come ci vengono inviati in ogni comunicato stampa) a scopo informativo e per riconoscere i numerosi finanziatori e i principali sostenitori del LICAF.

Il Festival Internazionale del Fumetto di Laghi (The Lakes International Comic Art Festival ) è l’unico del suo genere nel Regno Unito, che si svolge in una delle zone più belle del paese: il Lake District inglese, nella città di Kendal. Modellato su festival in stile europeo, come ad esempio Angoulême in Francia, il Festival di solito occupa l’intera città per un fine settimana di fumetti ogni ottobre, ma diventerà virtuale nel 2020 con LICAF LIVE.

L’obiettivo del Festival è celebrare l’intero spettro del fumetto ispirando i fan e i creatori di fumetti esistenti e, spera, generando anche nuovi pubblici e creatori. Investe i creatori attraverso un programma di commissioning e pone l’accento sullo sviluppo di collaborazioni internazionali.

I patron del Festival sono creatori di fumetti Sean Phillips, Bryan Talbot, Mary Talbot, Zoom Rockman e Stephen L. Holland, proprietario del pluripremiato indipendente di fumetti negozio Page 45 a Nottingham.
Il Festival è supportato da finanziamenti pubblici della National Lottery attraverso Arts Council England. E’ supportato da Choose CumbriaCumbria County CouncilSouth Lakeland District CouncilKendal BID e Kendal Town Council.

I principali sponsor del L.I.C.A.F. sono Westmorland Shopping CentreLancaster University, Southern GFXWacom.

I soci fondatori del festival sono i Brewery Arts Centre and Kendal College,
e siamo supportati anche da Australia Council for the Arts, The British Council, The Finnish Institute in London, Flanders House, Flanders Literature, Institut Français du Royaume-Uni, the Italian Cultural Institute, National Cartoonists Society, e dal Wallonie Bruxelles International.

Riceviamo anche supporto dagli editori Fanfare Press e Knockabout Press.

Il L.I.C.A.F. ringrazia i generosi donatori: Charlie Adlard, Lynette Adlard, Graham Dury, Peter Kessler, Bryan Talbot, Sean Phillips e Simon Thorp.

• The Lakes International Comic Art Festival LIVE runs 9th – 11th October 2020: www.comicartfestival.com

Informazioni su Arts Council England

Arts Council England è l’ente nazionale per lo sviluppo delle arti e della cultura in Inghilterra, che lavora per arricchire la vita delle persone. Supportiamo una serie di attività tra le arti, i musei e le biblioteche: dal teatro all’arte visiva, dalla lettura alla danza, dalla musica alla letteratura e dall’artigianato alle collezioni.

La grande arte e cultura ci ispira, ci unisce e ci insegna su noi stessi e sul mondo che ci circonda. In breve, migliora la vita. Tra il 2018 e il 2022, investiremo 1,45 miliardi di sterline di denaro pubblico dal governo e circa 860 milioni di sterline dalla Lotteria nazionale per contribuire a creare queste esperienze per il maggior numero possibile di persone in tutto il paese.

Web: www.artscouncil.org.uk
Contatta Julie Tait tramite [email protected] al Lakes International Comic Art Festival se desideri fare una donazione per il suo lavoro