Nelle prime ore del 7 febbraio 2024 è morto l’immenso Alfredo Castelli.

Alfredo è stato un autore di fumetti importante per la nostra crescita culturale. Lo ricordiamo per tanti motivi: il primo perché era un amico di Fumettomania. Lui che aveva iniziato proprio creando una fanzine (“Comics Club 104“, nel 1966, NdR), fu il primo ad inviarci un testo, una intervista, nell’autunno del 1989 che pubblicammo nel n.0 della fanzine cartacea.

Il secondo motivo, perché con Martin Mystère ha permesso a tanti giovani di appassionarsi di archeologia e di misteri, tant’è che M.M. è stato spesso testimonial di progetti didattici. Noi nel 2006 dedicammo un intero numero della rivista a Misteri e fumetti, con tanti articoli proprio su Martin Mystère. Quel numero (il n. 17, NdR) ancora non è stato riportato in digitale su questo sito, contiamo di farlo entro l’anno prossimo. E di motivi, per decantare la sua importanza, ce ne sarebbero tanti altri.

Oggi, dunque, non pubblichiamo un articolo tratto della nostra fanzine cartacea (siamo arrivati al n. 11 d che risale a dicembre 1998), ma dedichiamo questo spazio storico ad Alfredo Castelli ed agli scritti su di lui pubblicati sulla fanzine fumettomania.

Mario Benenati, curatore del sito Fumettomania Factory Magazine

Gli scritti su e di Alfredo Castelli su Fumettomania (1990-2012)

di Mario Benenati

Alfredo Castelli, è stato un grande uomo di Cultura ed un grande Sceneggiatore (numerose i personaggi da lui creati quello più conosciuto è Martin Mystère, NdR), una persona umile e gentile, ed ha avuto una vita, nell’editoria fumettistica, straordinaria con quasi 60 anni di attività (era iniziata infatti nel 1965, NdR).

La prima volta che lessi il suo nome fu nel 1983 sulla rivista eureka, dell’editoriale corno (la casa editrice che negli anni 70 avevo portato in Italia i supereroi della Marvel, e che proprio in quegli anni ottanta era giunta al capolinea, chiudendo da lì a poco), e poi su Martin Mystère.

Su tutte le testate on line informative, divulgative e di critica fumettistica, ed anche su alcuni quotidiani italiani ( e pure su siti stranieri) , in questi giorni, è stato pubblicato almeno un articolo a lui dedicato, un riconoscimento doveroso da parte del mondo del fumetto.
Tutte le volte che lo incontravo era una ‘festa’, non mi stancavo mai di ascoltarlo. Ricordo che una delle ultime volte è stato ad Etnacomics, nel 2018 in uno affollatissimo incontro insieme a Raul Cremona.

Napoli comicon_anno 2012 - Alfredo Castelli festeggiava 30 anni di carriera - foto con l'amico Cesare (maglietta azzura) ed il sottoscritto (maglietta rossa )
Napoli Comicon, anno 2012 – Alfredo Castelli festeggiava 30 anni di carriera – foto con l’amico Cesare Milella (maglietta azzurra) ed il sottoscritto (maglietta rossa ) © Fumettomania

Nel numero zero publicammo un’intervista ad Alfredo Castelli, a pagina 16 (sotto il sommario del n. 0) che trovate scannerizzata nell’articolo del 18 marzo 20.

Nel numero 1 di FM (del novembre 1990, NdR) furono pubblicati delle recensioni nell’articolo, Le non rivelazioni di Martin Mystere; mentre nel n. 2 dell’aprile 1991 pubblicammo l’articolo Auguri, in ritardo, a un personaggio e al suo autore: Martin Mystere e Alfredo Castelli, scritto dal pubblicista Salvatore Bucca.

Due gli articoli dedicati ad Alfredo Castelli nel 1995. Il primo sullo sperimentale n. 5, un articolo breve di Salvatore Bucca, e poi nel n. 7 di FM, con una recensione (Martin Mystère e Nathan Never, il team-up che non ti aspetti, NdR) dell’amico barcellonese Lucio Sottile, bonelliano doc e socio dell’associazione negli anni 90, dedicata ad uno dei primi team-up della Sergio Bonelli Editore.

Nel 1996, fu di nuovo Lucio sottile a scrivere una recensione di uno dei primi Martin Mystère Gigante (del 1996) che si rivelò essere una buona storia, nel n. 8 di Fumettomania. In quello stesso numero c’era una nuova intervista ad Alfredo Castelli a cura del giornalista Massimo Todaro.

Nel 2012, fu il compianto Carlo Scaringi a scrivere un bell’articolo sui 30 anni di Martin Mystère, con un suo originale Comic Tribute.

Ci sono ancora tanti articoli su Alfredo (trovate i riferimenti nelle note, sotto, NdR) che pubblicheremo nei prossimi mesi e l’anno prossimo, perché così come il suo personaggio Martin Mystère, anche Alfredo Castelli, è diventato Eterno e fa parte della Storia del fumetto italiano.

Ciao Alfredo,
grazie per le belle storie che mi hai fatto leggere

Mario Benenati

Nota bene: Per una ricca biografia su Alfredo Castelli vi rimando alla pagina su Wikipedia, ed ai tanti articoli che trovate sul web.

Alfredo in un incontro con Bruno Caporlingua, in un incontro ad Etna comics 2016
Alfredo Castelli in un incontro con Bruno Caporlingua, in un incontro ad Etna Comics 2016 © Fumettomania

NOTA A MARGINE

Dall’Index di fumettomania

Copertina del n. 17 di Fumettomania dedicata a Fumetti e Misteri

Gli altri articoli pubblicati sulla rivista cartacea, dedicati a Alfredo Castelli, prossimamente in digitale sul sito saranno:

n. 11 di FM – pag. 23 – Una questione di moralità (Martin Mystere) – di Lucio Sottile

n. 13 di FM – pag. 12 – La commedia alla Mystere – di Michele Ginevra

n. 13 di FM – pag. 24-28 – Intervista ad Alfredo CASTELLI – a cura di Domenico Cutrupia e Lucio Sottile

n. 17 di FM – pag. 8-9 – I misteri Oscuri di Martin Mystère – di Carlo Scaringi


NOTE EXTRA

L’Associazione FUMETTOMANIA FACTORY – APS, che opera dal 1991 a livello nazionale – senza mai dimenticare le attività svolte nel territorio della propria sede operativa a Barcellona P.G., – ha come finalità la promozione, la divulgazione e la valorizzazione delle tematiche correlate al linguaggio del fumetto.
La “mission” di Fumettomania, è quella di attrarre ragazzi di tutte le età promuovendo progetti a loro dedicati, che parlino di argomenti attuali e coinvolgenti, utilizzando il fumetto, che si profila come forma d’arte autonoma che contiene in sé il codice linguistico della letteratura (le parole), le sue modalità di fruizione, ma anche la sequenzialità del cinema e l’attenzione figurativa delle arti visive tradizionali.
L’impegno dell’Associazione – a 34 anni dalla fondazione – è quello di diffondere la cultura del Fumetto e, fra i nostri obiettivi, c’è la volontà di continuare i progetti culturali e sociali sul territorio con laboratori rivolti a giovani appassionati e alle scuole, mostre personali e collettive dedicate al fumetto, all’illustrazione e affini, presentazioni di fumetti ed incontri con gli autori

FUMETTOMANIA INDEX 1990 – 2012

ovvero, tutte le informazioni e tutti i contenuti relativi ai 20 numeri pubblicati della rivista cartacea Fumettomania.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here
Captcha verification failed!
CAPTCHA user score failed. Please contact us!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.