Abbiamo ricevuto e pubblichiamo l’anteprima di una nuova serie del vulcanico Gianluca Piredda, per il settimanale Lanciostory dell’editore Aurea, che non mancherà di sorprenderci.
Buona visione di queste prime tavole di “Dracula in the west”.

Mario Benenati
Responsabile del web magazine “la Mediateca di Fumettomania”

COMPOSIZIONE di varie immagini tratte da DRACULA IN THE WEST

Il 2 dicembre arriva su Lanciostory la nuova serie Aurea: “Dracula in the west”, progetto creato e scritto da Gianluca Piredda e che vede i disegni di Luca Lamberti.

Con “Dracula in the west”, il vampiro di Bram Stoker torna sulle pagine del settimanale Aurea con un approccio differente: non lo vedremo nella tetra Transilvania, ma si muoverà nell’America dell’Ottocento. Una serie molto diversa da Freeman, edita sempre da Aurea e pubblicata su Skorpio, dove Piredda ha voluto raccontare una parte della storia degli stati uniti. “Il suo protagonista è il testimone oculare dei suoi tempi.” Spiega “In Freeman ho cercato di mantenere una classicità da fumetto popolare italiano, ma all’interno troviamo personaggi, nomi, la musica e lo stile di vita della Virginia di allora.”
Con Dracula in the West l’approccio è differente. La promessa è quella di dare ai lettori una serie di puro intrattenimento, in cui la realtà lascerà spazio alla finzione. Verranno raccontati gli abitanti di Penny Town, compariranno le creature che popolano le leggende e le superstizioni indio-americane, ci sarà il conflitto interiore di Dracula stesso e… arriverà Van Helsing.

pagina unica tratta da DRACULA IN THE WEST

Nel primo episodio della serie vedremo l’arrivo del vampiro nella piccola città di frontiera, quella che diventerà il suo nuovo regno. 48 pagine disegnate da Luca Lamberti, che riesce a restituire ai lettori quelle atmosfere del fumetto europeo (la gabbia è alla francese) ma con una strizzata d’occhio ai comics statunitensi, divise in quattro capitoli che ci accompagneranno per tutto il mese di Dicembre. E proprio questa internazionalità del tratto e la volontà di raccontare una storia di “Entertainment puro” fa pensare alla voglia di portare il progetto Aurea anche negli USA, dove Piredda, negli ultimi Vent’anni, si è costruito un nome. Tuttavia, per ora, non vengono rilasciate dichiarazioni in proposito.

Vignetta tratta da DRACULA IN THE WEST

Di seguito il booktrailer di presentazione della serie ed alcune immagini in anteprima

ALCUNE VIGNETTE E PAGINE TRATTE DRACULA IN THE WEST

Vignetta tratta da DRACULA IN THE WEST
sequenza di vignette tratte da DRACULA IN THE WEST
pagina tratta da DRACULA IN THE WEST

BIOGRAFIA/BIOGRAPHY

Foto di Gianluca Piredda

Gianluca Piredda nasce a Sassari il 14 maggio 1976 ed esordisce giovanissimo nell’editoria, muovendo i primi passi nel 1990. Esordisce sulla rivista Comix e parallelamente inizia a fare gionalistica per riviste locali e specializzate. Nel 1999 approda nel mercato Americano con la sua prima Graphic Novel internazionale e inizierà un lungo sodalizio con Antarctic Press, tutt’ora suo editore statunitense. Per Antarctic scrive, tra le varie cose, anche Warrior Nun Areala e Airboy (in coppia con Chuck Dixon). Nel 2005 ha la sua consacrazione di critica con Free Fall. Nel corso degli anni lavora per magazine italiani ed esteri, televisione, scrive libri (di narrativa e saggistica; l’ultimo è “Sardegna in cucina” edito da Iacobelli) e alterna la sua attività di autore con quella giornalistica, dirigendo molte riviste di entertainment. Nel 2016 arriva in Aurea per cui crea Freeman, Journey of Dracula e scrive Dago. Inoltre, traduce i fumetti Americani per Skoprio e Lanciostory.

Luca Lamberti vive a Roma, dove ha frequentato il corso di fumetto presso la Scuola Internazionale di Comics.
Dopo il diploma inizia a lavorare con Lorenzo Bartoli per Editoriale Aurea su “John Doe: trapassati inc. #02” e illustra due stagioni complete di “Brando” curandone anche il character design. 
Successivamente passa al mercato americano lavorando con IDW Publishing (Star Trek #19, #20, #24 – Star Trek Khan #03) insieme a  Claudia Balboni.
Come layout artist collabora con Elena Casagrande sulle testate di DoctorWho #01 e Suicide Risk #15, #16 e con Claudia Balboni per le testate di Jericho e Robin Hood #01, #02. Collabora anche con Shockdom (Maschera Gialla #02) e Bugs Comics (Alieni 3). illustra per il gioco da tavola “Heroes & Soldier” l’esercito degli orchi. Oltre la continua pubblicazione di storie inedite sul settimanale Skorpio e Lanciostory di Editoriale Aurea, si occupa della previsualizzazione di poster cinematografici per conto di Studio Grafite e fa parte del team creativo di “Samuel Stern” per “Bugs Comics”.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.