Banner del contest artistico dedicato  ad Eric Woolfson Forever

Inizio questo mese ottobre con un’altra  canzone tra quelle cantate da Eric Woolfson, negli anni 1976-1987, insieme ad Alan Parsons. Stavolta il brano scelto è Don’t answer me, quinta traccia  dell’album  AMMONIA AVENUE (1984), testi e canzoni : Alan Parsons ed Eric Woolfson.
La scelta di questo brano è dovuta al fatto che il video di questo brano è molto fumettistico.
La traduzione del testo in Italiano è a cura di 
Fernando Simoni, estratta sempre del sito  italiano  dedicato al mondo di Alan Parsons , che Fernando ha curato in collaborazione con David BellottiLuca Berrafato.
Il link su
YouTube per vedere il videclip e ascoltare il brano  è questo .
Buona lettura e buon ascolto.
Mario Benenati

Introduzione di Fernando Simoni

5. Don’t answer me (4:12,293).
Un altro pezzo classico, al 15º posto nelle classifiche Billboard del 24 marzo 1984 (8 settimane nella Top 40), con “You don’t believe” sul lato B; ne esistono altre versioni con “Don’t let it show” (Arista AS1-9160) e con “Prime time” (Arista ADP 9184). È uscito anche un maxi-single (Arista) contenente – oltre a “Don’t answer me” – “You don’t believe”, “Games people play” ed “Old and wise”; è inoltre uscito come video..

Cover dell'album AMMONIA AVENUE.
Cover dell’album AMMONIA AVENUE. per gentile concessione, © degli aventi diriti

Don’t answer me

Lead Vocal Eric Woolfson

If you believe in the power of magic,
I can change your mind.
And if you need to believe in someone,
Turn and look behind.
When we were living in a dream world,
Clouds got in the way.
We gave it up in a moment of madness
And threw it all away.

Don’t answer me, don’t break the silence,
Don’t let me win.
Don’t answer me, stay on your island,
Don’t let me in.

Run away and hide from everyone.
Can you change the things we’ve said and done?

If you believe in the power of magic,
It’s all a fantasy.
So if you need to believe in someone,
Just pretend it’s me.
It ain’t enough that we meet as strangers?
I can’t set you free.
So will you turn your back forever
On what you mean to me?

Don’t answer me, don’t break the silence,
Don’t let me win.
Don’t answer me, stay on your island,
Don’t let me in.

Run away and hide from everyone.
Can you change the things we’ve said and done?
Traduzione
Non rispondermi


Se credi nel potere della magia,
posso mutare la tua opinione.
E se hai bisogno di credere in qualcuno,
girati e guarda alle tue spalle.
Quando stavamo vivendo in un modo da favola
le nuvole si univano nel cammino.
L’abbiamo abbandonato in un momento di pazzia,
gettando via tutto quanto.

Non rispondermi,non squarciare il silenzio,
non farmi vincere.
Non rispondermi, rimani sulla tua isola,
non farmi entrare.

Scappa e nasconditi da chiunque.
Puoi cambiare quello che abbiamo detto e fatto?


Se credi nel potere della magia,
è tutta una fantasia.
E allora, se hai bisogno di credere in qualcuno,
stai solo fingendo che si tratti di me.
Non è già abbastanza che ci incontriamo come estranei?
Non riesco a lasciarti libero.
E allora, volgerai per sempre le spalle
a ciò che significhi per me?

Non rispondermi,non squarciare il silenzio,
on farmi vincere.
Non rispondermi, rimani sulla tua isola,
on farmi entrare.


Scappa e nasconditi da chiunque.
Puoi cambiare quello che abbiamo detto e fatto?

Commento

Don’t Answer Me: canzone molto commerciale, che ebbe infatti notevole successo, anche grazie allo stravagante video promozionale. Il testo, ancora una volta, si può riferire a una vicenda d’amore (ma quest’album non doveva forse essere una critica al mondo industriale?).
La prima strofa ci introduce subito nel tema del brano: una volta una coppia felice stava vivendo in un mondo da favola; poi, però, qualcosa è cambiato tra lui e lei e, in un momento di follia, la coppia ha abbandonato tale mondo.
Leggendo il ritornello, si capisce che nell’animo del narratore vi è un senso di delusione misto ad astio nei confronti di chi prima tanto amava. Ormai tra i due non vi è dialogo, e la metafora dell’isola è molto efficace per esprimere l’isolamento interiore dei due ex-piccioncini. Esaminando il ritornello, sembra che sia il narratore a non volerne più sapere della storia d’amore appena conclusasi. Forse la spiegazione è nei versi 13-14, che costituiscono una sorta di secondo refrain: “Fuggi e nasconditi da tutti./ Puoi cambiare ciò che abbiamo detto e fatto?”. Poiché il narratore suggerisce alla sua donna di fuggire, nascondendosi da tutti, è chiaro che lei deve essersi comportata male nei confronti di lui. Ed è per questo che il narratore non vuole ricevere risposte (“Don’t answer me, don’t break the silence”) né vuole incontrare la donna (“Stay on your island,/ Don’t let me in”). Probabilmente i due hanno litigato ferocemente, e il ricordo di tale avvenimento è sintetizzato nel verso 14 (“Can you change the things we’ve said and done?”).
Il fatto che Woolfson abbia utilizzato il past present (“we’ve said and done”) è importante perché, in accordo con la grammatica inglese, ciò implica che un’azione svolta nel passato ha ancora ripercussioni nel presente. Quindi, l’uomo sta ancora soffrendo per la crisi d’amore in corso.
La strofa seguente ci presenta il narratore più che mai dubbioso perché molteplici, e contrapposte, sono le emozioni che prova nei confronti della donna. Ad un primo atteggiamento sarcastico e disilluso (v. 15-18), in cui l’uomo dubita ormai dell’onestà e della sincerità della donna, si sostituisce un senso di dolore e rimpianto inconsolabili (v. 19-21). Il verso cruciale, in questo senso, appare il ventesimo (“I can’t set you free”: “Non posso lasciarti libera”), che esprime con grande chiarezza quanto sia difficile, se non impossibile, per l’uomo, fare a meno della donna amata. Alla luce di quanto appena detto, il ritornello deve essere inteso solo come funzionale alla musica e non alla vicenda che si svolge nella prima e quarta strofa.


ENGLISH VERSION

Beginning this month, with another song from those sung by Eric Woolfson in the years 1976-1987, along with Alan Parsons.  This time the song chosen is “don’t answer me”, the fifth track on the album AMMONIA AVENUE (1984), texts and songs: Alan Parsons and Eric Woolfson.
The choice of this song is due to the fact that the video of this song is very close to the world of comics.
The Italian translation of the text is edited by
Fernando Simoni, always pulled the Italian site dedicated to Alan Parsons, who has curated in collaboration with Fernando, David Bellotti and Luca Berrafato.
The link on
YouTube to see the videclip and hear the song  is this :
Good reading and good listening.
Mario B.

Introduction by Fernando Simoni

5. Don’t answer me (4:12,293).
Another classic piece, on the 15th place in the Billboard charts on March 24, 1984 (eight weeks in the Top 40), with “You Do not Believe” on the B side, there are other versions with “Do not Let It Show” (Arista AS1-9160) and “Prime Time” (Arista ADP 9184). It also released a maxi-single (Arista) containing – in addition to “Do not answer me” – “You do not believe,” “Games People Play” and “Old and Wise” is also released as a video.

Photos from the album Ammonia Avenue
Photos from the album Ammonia Avenue © Courtesy of those rights

Comment

Do not Answer Me: very commercial song, which was indeed very successful, thanks to the extravagant promotional video. The text, once again, you can refer to a love affair (but perhaps this album was not to be a criticism of the industrial world?).

The first stanza of us at once in the theme song: once a happy couple was living in a fairy-tale world, then, though, something changed between him and her, and in a moment of madness, the couple has abandoned this world.

Reading the chorus, you understand that the soul of the narrator, there is a sense of disappointment mixed with resentment against those who first loved. Now between the two there is dialogue, and the metaphor of the island is very effective to express the inner isolation of the two former lovebirds. Looking at the chorus, the narrator seems to be not wanting to know more of the love story just ended. Perhaps the explanation is in verses 13-14, which form a sort of second refrain: “Run away and hide from everyone. / You can change what we have said and done?”. Because the narrator suggests to his wife to escape, hiding from everyone, it is clear that she must have behaved badly towards him. And that is why the narrator does not want to get answers (“Don’t answer me, don’t break the silence”) or wants to meet the woman  (“Stay on your island,/ Don’t let me in”). Probably the two have fought fiercely, and the memory of this event is summarized in verse 14 ( “Can you change the things we’ve said and done?”).

The fact that Woolfson has used the past present (“we’ve said and done”) is important because, according to English grammar, this means that action taken in the past still has repercussions in the present. So, the man is still suffering from the crisis of love in progress.

The following stanza, the narrator gives us more than ever doubtful that many, and opposing, the emotions he feels towards the woman. At first sarcastic and disillusioned attitude (v. 15-18), in which man now doubts the honesty and sincerity of the woman, replacing a sense of inconsolable grief and regret (v. 19-21). Verse crucial in this sense, it appears the twentieth (“I can’t set you free”), which expresses very clearly how difficult, if not impossible, for humans, do without the woman he loves. In light of the above, the chorus must be understood only as serving the music and not the story that takes place in the first and fourth stanzas.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.