immagine disegnata da Hugo Pratt
Ranger: Appunti di Storia del Fumetto dalle Origini a Oggi.
Disney, Marvel, DC, Bonelli e i grandi autori e personaggi indipendenti nell’Arte Grafica Sequenziale.

Anno Nuovo, Articolo nuovo.

In un mondo di tutti i colori e molto bizzarro, non poteva esserci migliore debutto di quello odierno. Iniziamo questo 2022 con il veterano Dario Janese e con un nuovo doppio articolo dedicato ai splendori ed alle follie della Silver Age in casa DC Comics.

Buona lettura.

Mario Benenati, curatore del Sito Web-Magazine Fumettomania


Lone Ranger: Seconda stagione

CHI HA PAURA DEL BATMAN ARCOBALENO?
Splendori e Follie della Silver Age DC

di Dario Janese

(post originario del 21 aprile 2017 dalla pagina social Lone Ranger)

BatMan Psichedelico

Questo post NON è per i monomaniaci del noir, del gotico e del dark obbligati.
Questo post è per gli amanti del Fumetto come fantasia: libera, eretica e sfrenata.

Nel 1954, quando gli editori di fumetti USA introdussero il codice di autoregolamentazione detto Comics Code, la crisi di vendite peggiore del secolo aveva portato alla chiusura di tutti i titoli supereroici DC tranne quelli delle 3 Icone.

Nel 1956, due soli anni dopo, il successo commerciale dei titoli di Superman e Batman era un’ondata di piena, al punto da moltiplicare le testate della grande S a ben 6 testate (ACTION COMICS, SUPERMAN, ADVENTURE COMICS, SUPERBOY, LOIS LANE e JIMMY OLSEN), e in breve tempo quelle della grande B a 3 ( cioè DETECTIVE COMICS, BATMAN e BRAVE AND THE BOLD) più quella incrociata dei due, WORLD’S FINEST.

Un terremoto tale da spingere la redazione a recuperare e rilanciare nuove versioni dei personaggi dismessi FLASH e poi GREEN LANTERN, inaugurando senza saperlo un Rinascimento degli eroi in costume.

Che cos’era successo?

Se si depone lo snobismo odierno, totalmente privo di spirito storico e appiattito su un’idea parziale di realismo a ogni costo (che tradotto significa quasi sempre violenza e cinismo obbligati come requisiti unici del fumetto “adulto”), capirlo non è difficile e Batman è il caso ideale per illustrarlo.

La narrazione tipicamente anni ’40 era cruda, asciutta e fatta per buona parte di stilemi desunti dalla letteratura popolare, cioè clichè tratti dai generi poliziesco, romantico, bellico, horror etc. che caratterizzavano le cosiddette riviste pulp.

BatMan negativo

Il Code, privando soprattutto le storie del pipistrello – che a logica dovevano essere quelle che avrebbero sofferto di più della rimozione di temi scabrosi, situazioni violente etc. – di gran parte dei suoi temi e dei suoi moduli abituali, sortì l’effetto opposto di costringere gli autori a lavorare di fantasia, ampliando le avventure del Cavaliere Oscuro a fantascienza e fantasy, creando nel tempo un caleidoscopio di avventure surreali che attrassero valanghe di nuovi lettori verso quello che prima era visto solo come un tetro vigilante metropolitano.

Il risultato fu un ventaglio stupefacente di racconti che, se non di rado sfondavano la parete del kitsch, allinearono anche un bel numero di episodi memorabili.

A Batman fu fatto di tutto e di più: divenne zebrato, negativo, arcobaleno, mostruoso, superumano, senile, gigante, formato sogliola, genio in una lampada, infante, schizoide, malvagio, incontrò le sue varianti internazionali e un analogo alieno a colori distorti, fu gettato in realtà parallele dove Bruce Wayne era Superman e il Joker un comico televisivo, convinto di essere un pazzo senza dimora che credeva di essere Batman, posto in un isolamento psichedelico in cui le auto erano mostri e Robin veniva sfracellato da una creatura aliena. Manipolato da Luthor, arrivò persino a considerare Superman un assassino e a sfidarlo per ucciderlo (ricorda niente…?), non prima di aver picchiato Robin, e averlo confinato in orfanotrofio privo della memoria.

BatMan mostro

Questo Batman stregò l’immaginazione del pubblico americano di tutte le età, conquistando anche il mezzo televisivo con una serie tanto trash quanto di culto fino a oggi, passando fino alla versione gotica ma assolutamente Silver Age dei film di Tim Burton.

E senza di esso, il personaggio avrebbe sicuramente avuto fine negli anni ’50, lasciando i grandi e piccoli profeti della Decostruzione senza nulla da scrivere e da poter sfruttare col recupero, a volte efficace a volte solo dannoso, del repertorio dark/noir Golden Age (per pubblici di scarsa o nulla memoria storica). E il mondo orfano di una delle Icone dell’ eroismo fantastico, e fantastico a 360 gradi.

BatMan gigante

MONDO BIZARRO
Splendori e Follie della Silver Age p.2

di Dario Janese

(post originario del 28 aprile 2017 dalla pagina social Lone Ranger)

Superboy #68 Cover

E’ poetica ironia che il caos avvolga l’origine di Bizarro, il più assurdo personaggio della storia DC.
Infatti non si sa chi lo abbia creato e chi lo abbia copiato – il che, per una replica distorta di Superman, è ironia al…quadrato – dato che Otto Binder e Alvin Schwartz avevano presentato lo stesso personaggio in versione diverse in simultanea sulle strip quotidiane e sul 68 di SUPERBOY, entrambi dell’Agosto 1958.

Quello di Binder era una confrofigura goffa e malinconica di Superboy, mentre quello di Schwartz era già l’immagine inversa e grottesca del Supes adulto, S compresa, e dalla caratteristica parlata sgrammaticata e incongrua.

vignetta2 di Bizarro di Alvin Schwartz

In ogni caso, Bizarro ottenne l’immediato gradimento del pubblico e tornò in forma definitiva l’anno dopo, venendo dotato di una Bizarro Lois e di un intero Mondo Bizzarro di forma cubica, popolato di sue copie conformi e come lui dedite al sistematico rovesciamento di ogni logica terrestre.

I Bizarro danno vita a una civiltà fondata sull’imperfezione fatta sistema, a un’estetica dello squallore, a una giustizia capovolta come gli avvocati accusano i loro clienti e i criminali anziché evadere tentano di insinuarsi in carcere, una scuola dove viene premiata l’ignoranza, a un’economia centrata sullo scambio di ciarpame, a una cultura che glorifica il mostruoso e i bambini crescono davanti a video horror, i pompieri appiccano incendi e i sindaci non fanno assolutamente nulla.

Suona familiare?

Si trattava, naturalmente, di un’obliqua caricatura della società di massa e di mercato, che ebbe un’intera serie propria ospite su ADVENTURE COMICS tra i numeri 285 e 299 (1960-61), dove si aggiunsero viva via le versioni Bizarro di Perry White, editore che pubblicava solo notizie prive di ogni rilievo, Jimmy Olsen, un Lex Luthor nemico di ogni crimine, un Mxyptlzk intento a mettere ordine e un senso nella Bizarro Realtà con l’effetto di sconvolgerla, e via dicendo.

Nella celebre “Ultima Storia di Superman“, Moore fa compiere a Bizarro il circolo della propria anti-esistenza, facendogli distruggere il proprio mondo di proposito come quello di Supes, Krypton, era esploso per incidente, e dal momento che l’Uomo d’Acciaio è metatestualmente immortale, chiudendo il proprio percorso a specchio col suicidio tramite kryptonite (in questo caso di colore blu).

Un omaggio a Bizarro verrà reso, tra tutto il repertorio Silver Age da lui amatissimo, da Grant Morrison in ALL STAR SUPERMAN nella struggente figura di Zibarro: unico essere normale, a sua volta rovesciato in un sotto-mondo grottesco che lo deride e disprezza (come Kal-El è venerato) di cui è l’inversione al…quadrato, che si sacrifica per salvare l’essere da cui deriva il significato, come Superman ha sempre avuto il suo significato nel sacrificio per gli altri.

Fine

zibarro_grant morrison

NOTE EXTRA

Precisazione:

TUTTI gli articoli sono estratti dalla pagina FB chiamata Lone Ranger (Appunti di Storia del Fumetto dalle Origini a Oggi. Disney, Marvel, DC, Bonelli e i grandi autori e personaggi indipendenti nell’Arte Grafica Sequenziale), e vengono ri-pubblicati, a distanza di oltre sei-cinque anni, nel nostro web magazine con alcune piccole modifiche, impaginati diversamente, e completati con l’aggiunta di immagini.

Seconda stagione, gli approfondimenti

Elenco articoli degli ultimi sei mesi:

5° approfondimento DC Comics del 27-12-2021

4° approfondimento DC Comics del 20-12-202

3° approfondimento DC Comics del 13-12-2021

2° approfondimento DC Comics del 09-12-2021

1° approfondimento DC Comics del 29-11-2021

******

6° approfondimento Marvel del 22-11-2021
https://www.fumettomaniafactory.net/fury-il-nostro-agente-alla-marvel/

5° approfondimento Marvel del 15-11-2021
https://www.fumettomaniafactory.net/uno-nessuno-centomila-lenigma-di-adam-warlock-di-dario-janese/

4° approfondimento Marvel del 08-11-2021
https://www.fumettomaniafactory.net/il-guanto-dellinfinito-ovvero-il-signore-delle-gemme/

3° approfondimento Marvel del 01-11-2021
https://www.fumettomaniafactory.net/thanos-il-villain-dellinfinito/

2° approfondimento Marvel del 25-10-2021
https://www.fumettomaniafactory.net/capitan-mar-vell-leroe-dei-due-mondi-di-dario-janese/

1° approfondimento Marvel del 18-10-2021
https://www.fumettomaniafactory.net/la-saga-del-costume-nero-di-dario-janese/

Gli articoli brevi

45° articolo del 27-09-21
https://www.fumettomaniafactory.net/splendore-e-miseria-di-alan-ford/

43° e 44° articolo del 20-09-21
https://www.fumettomaniafactory.net/la-nascita-delle-rogues-gallery/

doppio articolo del 13-09-21
https://www.fumettomaniafactory.net/disney-la-questione-razziale-e-le-prime-apparizioni-di-famosi-personaggi/

articolo del 06-09-21
https://www.fumettomaniafactory.net/la-prima-vendicatrice-ovvero-larte-dimenticata-della-golden-age/

articolo del 30-08-21
https://www.fumettomaniafactory.net/i-pet-shop-boys-alla-casa-delle-idee/

articolo del 23-08-21
https://www.fumettomaniafactory.net/il-fumetto-e-per-sempre/

doppio articolo del 16-08-21
https://www.fumettomaniafactory.net/alan-moore-otto-binder-due-articoli-da-leggere-sotto-lombrellone/

articolo del 02-08-2021
https://www.fumettomaniafactory.net/solar-eroe-dellera-dellatomo/

articolo del 02-08-2021
https://www.fumettomaniafactory.net/il-piu-famoso-gruppo-che-non-e-mai-esistito-i-dinamici-difensori/

articolo del 26-07-2021
https://www.fumettomaniafactory.net/gerber-kirby-e-la-banda-degli-onesti/

doppio articolo del 19-07-2021
https://www.fumettomaniafactory.net/x-e-le-avventure-del-multiverso-marvel/

doppio articolo del 12-07-2021
https://www.fumettomaniafactory.net/il-lato-oscuro-dellamerica-ovvero-lepopea-del-ghost-rider/

doppio articolo del 05-07-2021
https://www.fumettomaniafactory.net/la-vita-e-le-rinascite-di-matt-murdock-e-angolo-dellimbarazzo/

articolo del 21-06-2021
https://www.fumettomaniafactory.net/per-asgard-la-nascita-di-un-dio/

articolo del 14-06-2021
https://www.fumettomaniafactory.net/doctor-strange-e-the-pink-floyd-comic-experience/

La prima stagione di Lone Ranger (articoli di approfondimenti scritti da Dario)
la potete approfondire in questa pagina del web magazine:

https://www.fumettomaniafactory.net/appunti-di-critica-fumettistica/lone-ranger-un-blog-di-storia-critica-del-fumetto/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.