ANTHROPOCENE, OVVERO… POSSIAMO SALVARE IL NOSTRO PIANETA” è in corso di svolgimento nei locali del DAMSLab a Bologna e chiuderà il 7 dicembre con un super ospite: l’autore Otto Gabos, che converserà con i visitatori raccontando la sua opera e i suoi recenti fumetti.

Mentre il 6 dicembre alle ore 17:00 è stato l’autore Giuseppe Palumbo il super ospite della mostra!

Senza dimenticare che sabato scorso, 3 dicembre, c’è stata la presentazione della graphic novel Jungle Justice (Coconico Press edizioni) e sono stati presenti i due autori Alessandro Lise e Alberto Talami.

Nell’articolo che stiamo per presentare lasciamo spazio ai testi di Flavia Cuoco, una giovane studentessa che ha visitato la mostra nei giorni scorsi ed alle tante foto che sia lei e sia lo staff organizzativo hanno scattato in questi giorni, le quali ci hanno dato veramente tanta gioia e sono state motivi di orgoglio per il lavoro preparatorio svolto tra il 2020 ed il 2022.

Vi rammentiamo, infine, che la mostra a Bologna è Organizzata da Radio CittàFujiko, C.R.A.P., DAMSLab, di Bologna, e Fumettomania Factory di Barcellona Pozzo di Gotto (ME) con il contributo di Bar la Linea, Coconino press, Corte dell’Abbadessa, Dinosauri in carne ed ossa

Buona lettura e buona visione

Arch. mario benenati, ideatore del progetto Anthropocene – responsabile del sito Fumettomania Magazine


Prima di immergerci nella lettura del breve pezzo di Flavia Cuoco, e nelle belle foto della mostra ecco la locandina dei due incontri organizzati dal CRAP per oggi e per domani nella sala del DAMSLab.

Visitando Anthropocene
(70 opere grafiche in difesa dell’ambiente)

antropocene (Antropocene) s. m.
L’epoca geologica attuale, in cui l’ambiente terrestre, nell’insieme delle sue caratteristiche fisiche, chimiche e biologiche, viene fortemente condizionato su scala sia locale sia globale dagli effetti dell’azione umana, con particolare riferimento all’aumento delle concentrazioni di CO2 e CH4 nell’atmosfera.

Giovedì, 1 dicembre 2022, Bologna.

Sono in questa città da una quindicina di giorni e mi ritrovo, casualmente, in una mostra che forse non avrei mai avuto la possibilità di vedere.

Seguendo il consiglio di mio zio, mi reco al DAMSLab di Bologna e trascorro due ore immergendomi totalmente in immagini e parole con un impatto talmente forte da far venire i brividi. La mostra in questione, intitolata “Anthropocene, ovvero… possiamo salvare il nostro pianeta”, ha come obiettivo quello di sensibilizzare ed informare le persone riguardo alla crisi climatica e a tutte le sue terribili conseguenze attraverso l’uso dell’arte del fumetto.

La particolarità della mostra, a mio parere, è che non si tratta né di una semplice esposizione artistica, né di una serie di scritte e didascalie a titolo informativo. Camminare tra i pannelli colorati e leggere tantissime storie, anche in lingue diverse dall’italiano, significa intraprendere un percorso particolare alla fine del quale si diventa più consapevoli del ruolo che ognuno di noi gioca nel mondo.

Molte storie raccontate attraverso le magnifiche vignette degli artisti più disparati, infatti, toccano diversi punti della questione ambientale, dalla deforestazione allo scioglimento dei ghiacciai, dal bracconaggio all’inquinamento idrico e atmosferico…

Ogni artista è riuscito ad inviare un messaggio di impatto in modo unico, chi utilizzando il sarcasmo, chi sferrando attacchi agli “uomini al potere” di turno, chi avvalendosi dell’uso di animali parlanti o addirittura di alieni in gita su un pianeta Terra ormai distrutto. Vedere questa mostra, quindi, non è un’azione passiva fatta semplicemente per impiegare del tempo, ma diventa invece un viaggio all’interno di noi stessi.

C’è lo shock iniziale leggendo storie e ammirando disegni incredibili, segue una sensazione di dispiacere mista a rabbia verso il genere umano per la sua noncuranza e, alla fine, nasce una riflessione: “Cosa faccio io per l’ambiente? E soprattutto cosa potrei fare di più per non perdere l’unico pianeta che abbiamo?”.       

Ecco perché, secondo me, vale la pena partecipare a questa esposizione, unica nel suo genere.

Flavia Cuoco

ED ECCO IL SUO ALBUM FOTOGRAFICO di Flavia Cuoco

Hanno scritto delle mostra

Enrico Righi ( Sezione Fumetto – Biblioteca Sala borsa, Bologna)

“volevo dirti che sono stato a vedere la mostra di Anthropocene qui a Bologna.
Volevo farti i complimenti per la forte emozione che le tavole degli autori sanno trasmettere.
Enrico” –

mail del 5 dicembre

Marcello Vaccari (fondatore del sito Glamazonia, e collaboratore di Fumo di China)

“Antropocene, una bella mostra di disegni originali e fumetti per sensibilizzare sui problemi ambientali. La trovate a fianco della cineteca di Bologna” – post su facebook

Morena Moretti di Radio CittàFujiko di Bologna 

“Mario, grazie a te e a tutti voi di fumettomania perché queste opere sono davvero straordinarie e avete fatto e state facendo un grande lavoro!

messaggio su whatsapp

Le foto della presentazione della graphic novel Jungle Justice (Coconico Press edizioni), di sabato 3 dicembre.

Un po’ di Rassegna stampa

La Repubblica di domenica 27 novembre - pagina locale di bologna
Il resto del carlino di domenica 27 novembre – pagina locale di bologna
La Repubblica di domenica 27 novembre – pagina locale di bologna
Corriere della Sera_la pagina dedicata alla mostra Anthropocene di Bologna del 29 novembre
Corriere della Sera_la pagina dedicata alla mostra Anthropocene di Bologna del 29 novembre

NOTE EXTRA

“ANTHROPOCENE” PROJECT

70 OPERE IN ESPOSIZIONE ed un VIDEO CLIP
DI 75 ARTISTI PARTECIPANTI
+ una Tribute band

La colonna sonora di Anthropocene: Video musicale a cura di STEREOTOMY – The Alan Parsons Project Tribute Band
(OPERA n. 37: “ANTHROPOCENE un pianeta da salvare”)

ed 2 sponsorizzazioni importanti
(che ci hanno permesso di stampare tutte le opere digitali su carta e su pannelli in forex),


L’incipit del progetto …

“I cambiamenti climatici ormai ci impongono una presa di coscienza: ognuno di noi, levando la propria voce può fare la propria parte per denunciare quello che sta succedendo e contribuire al tentativo di salvare il nostro Pianeta.

Ce lo chiedono i nostri figli, i nostri nipoti, i ragazzi che incontriamo nelle scuole. Ce lo chiedono coloro a cui lasceremo in eredità la Terra.“

… che trae spunto da:

IL FILM DOCUMENTARIO Antropocene – L’epoca umana, che esplora l’impatto dell’uomo sulla Terra
(Fondazione Culturale N. Stensen with Valmyn Distribution),

VIDEO STRATTO DALLA PRIMA MOSTRA ESPOSITIVA A BARCELLONA POZZO DI GOTTO
(CITTA’ METROPOLITANA DI MESSINA)

E NE SEGUIRANNO NEL 2023 ALTRE, IN VARIE CITTA ITALIANE


PER SAPERNE DI PIU’ SULLA COLLETTIVA ANTHROPOCENE

Vi invito a leggere  sul  nostro web magazine qualcuno dei prossimi 5 articoli (anche tutti se fosse possibile), perché vi sono spiegati, in maniera molto dettagliata, il progetto e i nostri obiettivi.

  1. abbiamo presentato il progetto con l’articolo del 12-02-2021
     https://www.fumettomaniafactory.net/fumettomania-ha-lanciato-antropocene-un-nuovo-mega-progetto/
  2. abbiamo iniziato a diffondere la scheda tecnico-informativa (in italiano ed in inglese) per parteciparvi, https://www.fumettomaniafactory.net/antropocene-come-partecipare-al-progetto-scheda-informativa/(Articolo del 26-02-2021)
  3. abbiamo presentato una ricca bibliografia, con l’articolo del 04-03-2021,
     https://www.fumettomaniafactory.net/una-bibliografia-di-supporto-per-partecipare-ad-antropocene/
  4. e l’abbiamo ripresentata aggiornata, insieme alla deadline del progetto, lo scorso 7 agosto 2021
    https://www.fumettomaniafactory.net/anthropocene-progetto-settembre-fumettomania/
  5. ed ancora abbiamo dato un ulteriore aggiornamento sui temi ambientali con l’articolo del 14 agosto 2021 https://www.fumettomaniafactory.net/clima-drammatico-dossier-onu-codice-rosso-per-intera-umanita/

Inoltre

RICORDARSI DI SALVARE IL NOSTRO PIANETA ….

immagine free scaricati da siti liberi da diritti..

ALCUNE DATE UTILI

22 aprile: Earth Day

5 giugno: World Environment Day

8 giugno: World Oceans Day

7 settembre: Giornata mondiale dell’aria pulita

19 settembre: World Cleanup Day

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.