banner del progetto di Fumettomania: "Luigi Bernardi da Orient Express a Nova Express"

TRENTASETTESIMA PUNTATA

Gli scritti di Luigi Bernardi estratti dalle pagine della rivista Orient Express, che continuo a riproporre ogni 15 giorni, hanno la peculiarità di essere validi ed attuali (quasi sempre) anche dopo trentacinque anni. l’editoriale ne è la prova.
La bellissima copertina del n. 18 di O.E., segno del cambiamento nella grafica interna, dell’aumento di pagine con più colore nella rivista, era di Franco Saudelli
Come sempre buona ri-lettura, e condividete questo articolo se vi piace,
Mario Benenati

MESSAGGIO IMPORTANTE per i lettori delle riviste Orient Express e di Nova Express, e per coloro che hanno apprezzato l’attività di L. Bernardi. L’associazione culturale “Luigi Bernardi”, con sede a Bologna, in questo momento, è alla ricerca di video. Che possano essere presentazioni, premiazioni, verosimilmente da eventi fumettosi. Sia epoca Isola Trovata che Granata Press (1983-1992). Per alcuni progetti, in previsione dell’Associazione, sarebbe capitale riuscire a recuperarne! grazie mille! contattare il sottoscritto Mario Benenati oppure Marco Bernardi

L'immagine della copertina del n. 18 della rivista Orient Express  (febbraio 1984)

A questo numero di Orient Express sono molto affezionato!
Col n.13 mi ero avvicinato alla rivista ma con questo, invece, l’ho iniziata a comprare e a leggere assiduamente.

Accadde che la rivista suscitò la mia attenzione esposta in vetrina; la copertina e la grafica mi presero completamente, e poi ovviamente c’erano le belle storie a fumetti e le rubriche (e i redazionali).

Nel suo editoriale Luigi Bernardi, nome per me sconosciuto (a quel tempo), spiegò che la redazione fu spostata da Bologna a Milano e….:

<< Abbiamo approfittato dello spostamento della redazione da Bologna a Milano per fare un esame dettagliato della rivista, dal primo numero in avanti, dalla prima all’ultima pagina>>

ed ancora:

<<Siamo partiti sussurando timidamente una proposta di straordinaria portata: volevamo produrre racconti a fumetti con autori italiani per il mercato internazionale: obiettivo raggiunto, seppur con qualche difficoltà.>>

Di lato, trovate la scansione dell’intero editoriale.

Cambiando completamente la grafica e l’impostazione generale della rivista cambiarono pure i titoli delle rubriche, ed ecco che le brevi schede diventarono la rubrica Otto Libri. E Luigi (utilizzando lo pseudonimo di Dominique Del Dongo), scrisse per il n. 18 di O.E. 2 recenioni, una sul volume a fumetti “L’apparenza inganna” di Milo Manara, ed il secondo sul volume Weird Tales di Peter Haining, che ripercorre la storia editoriale della rivista pulp Weird Tales.

Infine, in un’altra nuova rubrica, intitolata STORIE Bernardi firmò sempre con lo pseudonimo di Dominique Del Dongo un bell’articolo di approfondimento su Sergio Altieri, scrittore che a sua volta firmava i suoi romanzi come Alan D. Altieri, e sul suo nuovo libro (nel 1984, nda) intitolato “L’Occhio Sotterraneo“. Vi consiglio di leggerlo questo articolo, perché è molto interessante.

L'articolo di approfondimento su Sergio Altieri.

INFO IMPORTANTE: tutte le scansioni finora pubblicate nei vari articoli, a bassa risoluzione, li potete trovare ad alta risoluzione e scaricare da questo LINK SU DROPBOX

Tutti i numeri di Orient Express li potete ancora trovare (ed eventualmente acquistare) nel sito  https://www.fumetto-online.it


INFO ED APPROFONDIMENTI

a cura di

L’enciclopedia del fumetto

Orient Express anno 2, numero 18, pubblicato nel mese di Febbraio 1984

La Scheda Tecnica di questa numero è presente sul sito
http://www.slumberland.it/contenuto.php?id=10215

Con il numero 18 la rivista Orient Express opera un restyling dell’impaginazione interna e della copertina perdendo il precedente titolo in stile placca di metallo (che richiamava in qualche modo il famoso treno che aveva ispirato il nome della testata) e sostituendolo con il titolo Orient Express attraversato da una freccia.

Non cambiano invece i contenuti e sono molti i fumetti che continuano dal precedente numero della rivista: Lo Sconosciuto, Mortimer Caidin, Alan Hassad (con l’episodio Alta montagna che si conclude su questo albo), Wolfland (con l’episodio La figlia di Wolfland che si conclude su questo albo), Il detective senza nome.

Prende poi il via un nuovo fumetto, Nico Macchia di Carlo Ambrosini, ambientato nel tardo medioevo, sul finire del 1400, e con protagonista un cavaliere di ventura. L’episodio presente su questo numero di Orient Express è La rocca del diavolo.

Sono poi presenti tre racconti brevi: un Galileo Galilei nella personale visione di Cavezzali (G. Galilei), un divertissement in salsa fantascientifica di Buroni (Touchdown – Effetto Charlie) e una tavola realizzata da Brandoli e Queirolo per Matite per la pace.

ordine storia fumetto autori colore tipo pagine
1 G. Galilei Cavezzali b/n racconto completo 1 pagine
2 L’uomo che uccise Ernesto ‘Che’ Guevara Sconosciuto Magnus b/n parte 6 10 pagine: dalla 43 alla 52
3 Mortimer Caidin: La vita delle ombre Brolli, Fara b/n parte 3 11 pagine: dalla 25 alla 35
4 La figlia di Wolfland Wolfland Saudelli, Barreiro colore parte 5 15 pagine: dalla 48 alla 62
5 Alta montagna Alan Hassad Brolli, Baldazzini colore parte 4 11 pagine: dalla 36 alla 46
6 Touchdown – Effetto Charlie Buroni colore racconto completo 3 pagine
7 La rocca del diavolo Nico Macchia Ambrosini colore episodio 12 pagine
8 Il detective senza nome Rotundo, Mignacco b/n parte 2 17 pagine: dalla 16 alla 32
9 Storia di una notte Zampino Ferrandino, Cossu b/n episodio 10 pagine
10 Matite per la pace (Non possiamo abolire gli imbecilli, ma le armi atomiche si) Brandoli, Queirolo b/n racconto completo 1 pagine

(23/09/2012)

Per chi ci legge per la prima volta

Il recupero filologico, di una parte degli scritti di Luigi Bernardi, a cura di Mario Benenati e di Fumettomania è iniziato dalla metà di ottobre del 2016 con la ripubblicazione delle scansioni degli articoli di Luigi bernardi pubblicati originariamente (tra il 1985 ed il 1990), sulla rivista Comic Art.
Il primo progetto si è concluso il 19 ottobre 2017, dopo
48 puntate più sei ricordi di altrettanti amici di Luigi (Daniele Barbieri, Vittorio Giardino, Onofrio Catacchio, Otto Gabos, Roberto Baldazzini e Sergio Rossi).
Nel link indicato sotto trovate l’elenco della prima serie di articoli, https://fumettomaniafactory.net/appunti-di-critica-fumettistica/gli-scritti-di-luigi-bernardi-trentanni-dopo/ .

Mentra la prima parte del secondo progetto chiamato “Luigi Bernardi, da Nova Express ad Orient Express (19 puntate) è stata pubblicata tra l’11 gennaio ed il 14 luglio 2018. Per chi non li ha letti, oppure per chi lo scopre in questo momento ecco il link dove sono elencati tutti i 19 articoli, https://fumettomaniafactory.net/appunti-di-critica-fumettistica/luigi-bernardi-e-nova-express-marzo-1991-novembre-1993/


ESTATE-INVERNO 2018
I RICORDI DI 5 AMICI DI LUIGI

I Ricordi sono stati dello scrittore Sacha Naspini , dell’editor Panini  Andrea Plazzi (curatore delle collane dedicate a Ratman), dell’autore ed editor Massimiliano De Giovanni (uno dei quattro mitici Kappa Boys, fondatore della Kappa Edizioni) e di Michele Ginevra, responsabile del Centro Fumetto “Andrea Pazienza di Cremona, ed infine di Alessandro Di Nocera, Giornalista, Critico di fumetti ed Insegnante di materie letterarie e Storia dell’Arte, di origine Campana .

https://fumettomaniafactory.net/2018/07/24/luigi-bernardi-un-ricordo-di-sascha-naspini/

https://fumettomaniafactory.net/2018/08/28/chiedi-chi-era-bernardi-di-andrea-plazzi/

https://fumettomaniafactory.net/2018/09/06/e-voi-dove-cazzo-vi-eravate-nascosti-di-massimiliano-de-giovanni/

https://www.fumettomaniafactory.net/2018/10/16/luigi-bernardi-senza-conti-in-sospeso-di-michele-ginevra/

https://www.fumettomaniafactory.net/2019/01/11/se-vuoi-fare-il-critico-e-importante-lanciare-grossi-sassi-nello-stagno-di-alessandro-di-nocera/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.