Secondo appuntamento di marzo con il diario di Rip Hunter, sulle origini dell’universo di Batman, Superman &Co.., a cura di Alessandro Marangon, amministratore del gruppo “Passione per la DC Comics”.
Oggi Alex traduce e rimette ordine negli eventi accaduti tra la morte di Maxwell lord ed il ritorno del Multiverso.
Buona lettura e se vi piace l’articolo condividetelo. grazie
Mario Benenati

DAL DIARIO DI RIP HUNTER
– parte 18^

Testi tradotti e rivisti da Alex Marangon

Il progetto omac creato da Batman per il controllo della comunità supereroistica poi preso da Maxwell lord
Il progetto omac creato da Batman per il controllo della comunità supereroistica poi preso da Maxwell lord.

Caro diario

Non solo Diana spezzò il collo di Maxwell lord ma i criminali continuavano a ricordare.

La Lega della ingiustizia vede i loro ricordi ripristinati grazie a Despero. Non solo Batman sapeva che la Lega lo aveva tradito parlò di un satellite chiamato “Brother eye” creato per monitorare gli eroi ma Batman perse il controllo di Brother eye quando Maxwell e Checkmate si appropriarono del sistema.
Anche la magia stava cambiando, uno Spettro senza controllo, senza un anima umana a controllarlo, imperversava tra le strade di Gotham finché non fu fermato da Capitan Marvel e dal nuovo Shadowpact.
Nello spazio imperversava un altro tipo di guerra tra Rann e Thanagar poiché stranamente il mondo dei falchi si era trovato nell’orbita di Rann. Anche Donna Troy era tornata in vita e dopo una battaglia contro i Titani del mito ricevette questa sfera. I dati in esso raccolti, un catalogo contenente tutte le linee temporali, le realtà e gli universi, le permisero di reclutare diversi eroi per fermare uno sconvolgimento temporale dove prima risiedeva Thanagar.

I quattro in autoesilio nell’ipertempo fecero ritorno, Superman di Terra 2 e sua moglie Lois, i capostipiti degli eroi, Alex Luthor di Terra 3 e Superboy prime di Terra Prime.

Superman sperava di riavere il multiverso per salvare la vita di sua moglie Lois morente. Per farlo avvicinò Batman la cui controparte su Terra 2 era stata il suo migliore amico. Ma Bruce reagì attaccando con un anello di kriptonite. Mentre il piano di Luthor era però ben altro, dopo aver recuperato il corpo senza vita dell’Antimonitor e una torre del Monitor usata nella prima Crisi a cui attaccarono alcuni eroi che erano essenziali per ripristinare il multiverso. Luthor e Prime lavoravano all’insaputa del Superman di Terra 2 per costruire un multiverso come se fossero Dei, il loro obiettivo era la Terra perfetta. Come un direttore d’orchestra , Luthor attingeva dall’ipertempo per giocare con la realtà: Terra 2 fu la prima a tornare. La Wonder Woman di quell’universo cercò di riportare un equilibrio nella storia della sua controparte di Terra 0. Nel tumulto, nuovi eroi giunsero mentre il multiverso prendeva forma. Venne combattuta un enorme battaglia ma era necessaria perché i due (Luthor e Prime) avevano perso la morale. Circondata dal maelstrom una nuova terra emerse acquisendo linee temporali ormai dimenticate, una Terra 1 nata dalla fusione di eventi della Silver Age e della Bronze Age, e molti eroi persero la vita e Superboy Prime fu imprigionato in un campo di energia smeraldo in un sole rosso.

Torna di nuovo a far parte fin dall' inizio Diana come membro della justice League dopo crisi infinita
Torna di nuovo a far parte fin dall’ inizio Diana come membro della justice League dopo crisi infinita

Il multiverso era tornato.

Anche Superman vede riscritte le sue origini tornando ad essere un membro della Legione dei Supereroi ....
Anche Superman vede riscritte le sue origini tornando ad essere un membro della Legione dei Supereroi ….

La nuova Terra uno vide molti cambiamenti drammatici, nuove origini per gli eroi come ad esempio Superman da giovane agiva nel futuro come Superboy nella Legione dei supereroi o come le origini della Justice League che vedevano di nuovo Wonder Woman tra i membri originali al posto di Black Canary. Ad ogni modo la trinità si prese un anno sabbatico, in loro assenza altri presero il peso del mondo sulle loro spalle.

Viene ricreata la Justice League sotto la supervisione della Trinità che è tornata a riappacificarsi
Viene ricreata la Justice League sotto la supervisione della Trinità che è tornata a riappacificarsi

L’energia scaturita dall’esplosione della Torre di Luthor era instabile. Booster Gold con l’aiuto mio (di Rip Huner, nda) e di Supernova riuscimmo a stabilizzare le terre ad un numero di 52. In questo periodo nuovi eroi emersero come Batwoman II o la nuova Question ma altri morirono come Ralph Dibny o Isis, la moglie di Black Adam.

Il multiverso era stabilito. Era stabile. 52 terre da scoprire ed esplorare.

Isis la moglie di black Adam
Isis la moglie di black Adam

Fonti dei testi e delle immagini

  • Crisi infinita
  • Guerra rann thanagar
  • Il giorno della vendetta
  • Il ritorno di donna Troy
  • Criminali uniti
  • 52
  • Secret origins Superman di Geoff Johns
  • Justice League America di Geoff Johns

nota bene: tutte le immagini sono © degli aventi diritti, e sono publicati solo a scopo divulgativo

BIOGRAFIA/BIOGRAPHY

Mi chiamo Alessandro Marangon. Sono nato nel 1977. Sono del piemonte in provincia di Novara. La mia passione per i fumetti è di famiglia. Ho iniziato a leggere supereroi con la Marvel Comics e la DC Comics nel 1986, però sono un fan della DC più che Marvel; amo i giochi di ruolo come dungeons and dragons e le serie tv. Mi piace scrivere storie e leggere un po’ di tutto ed amo passeggiare cosa che mi rilassa molto.
Sono il coordinatore del gruppo chiuso Passione per la DC Comics su Facebook.

Dal diario di Rip Hunter

https://www.fumettomaniafactory.net/2019/01/22/un-solo-universo-dove-un-tempo-erano-infiniti-una-sola-terra-una-sola-storia-dal-diario-di-rip-hunter/

https://www.fumettomaniafactory.net/2019/02/05/prendete-una-leggenda-corrompetela-distruggetela-o-cancellatela-dalla-memoria-dal-diario-di-rip-hunte-parte-15/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.