AMOR DI MOMMA – recensione

Copertina di Amor di momma - prima edizione italiana (1973)

AMOR DI MOMMA

Testi e disegni: Mell Lazarus

Edizione italiana: Arnoldo Mondadori Editore; Prima edizione (1973)

Prefazione di Franco Cavallone

Brossurato con copertina flessibile

prezzo 6,00 euro (fonte Amazon.it)

Recensione di Pasquale Rasoli

Nei primi mesi di vita il neonato sperimenta una profonda dipendenza nei confronti della figura che lo accudisce. Se la madre, in questo importante lasso di tempo, è in grado di entrare in contatto empatico con il figlio, e i suoi bisogni, offrirà a quest’ultimo la capacità di sviluppare uno stile di relazione sano e sicuro.
E la madre si sa, è l’origine di tutto, generatrice di vita, esperienza primaria per il bambino che fa il suo ingresso nel mondo.
Madri, che lo si voglia o no, si nasce, lo si vede in ogni bambina che si prende cura del suo bambolotto, nello sguardo di una giovane donna che osserva teneramente un neonato; dal momento in cui una donna viene animata dal desiderio di maternità iniziano a muoversi tutta una serie di immagini che attraversano sogni, pensieri, emozioni e reazioni corporee.
L’essenza dell’esperienza del bambino si trova proprio nella dipendenza dalle cure materne che forniscono un ambiente che sostiene e contiene.
Nei fumetti,però le mamme ricoprono spesso un ruolo quasi marginale, ma il disegnatore umoristico americano Mell Lazarus nel 1970 colmò questa lacuna, introducendo una mamma, anzi una momma, come vero e proprio protagonista di un fumetto.

Striscia estratta dal volume Amor di momma - prima edizione italiana (1973)

La momma è una madre di tre figli che perseguita e ricatta moralmente, rinfacciando loro spesso i sacrifici che ha dovuto fare per loro, soprattutto da quando è rimasta vedova.
Curiosa e invadente, la momma cerca sempre di essere al centro dell’attenzione, e il lettore è messo di fronte ai comportamenti e ai problemi tipici della terza età.
L’anziana signora Hobbs (la momma), non si rassegna alla crescita della propria prole e cerca anzi di controllare ancora in ogni modo le loro vite. Dotata di un sarcasmo tagliente, rappresenta quindi l’archetipo della matriarca possessiva.
Tra i figli , Francis, il ventiduenne, scapolo, disoccupato, è la vittima prediletta della mania di controllo di momma. Pigro e svogliato, cerca in ogni modo di evitare il lavoro e non ha ancora guadagnato una completa indipendenza economica: per questo motivo è costretto a sopportare gli atteggiamenti possessivi della madre. Donnaiolo, cambia mediamente una fidanzata a striscia ma immancabilmente nessuna di esse è gradita alla signora Hobbs .

Altra striscia estratta dal volume Amor di momma - prima edizione italiana (1973)

Thomas, il figlio maggiore, ha già più di quarant’anni, è sposato con Tina e ha un figlio piccolo senza nome: inutile dire che vittima preferita di Momma è la povera nuora che, ai suoi occhi ,non ne imbrocca una e non è assolutamente adatta al suo bambino.
“Tina,perchè ti offendi ogni volta che ti do qualche consiglio su come tenere Thomas?”
“Dove è scritto che una mamma lascia il posto ad una moglie?”
Poi c’è la figlia Marylù, giovane e carina, sempre in minigonna, che passa da un impiego di segretaria all’altro e da un fidanzato all’altro, inesorabilmente bocciati dalla mamma che li giudica sempre e comunque inadeguati! “Mamma, guarda, George mi ha regalato un anello di diamanti!” le dice ad esempio Marylù; “Bello! – ribatte Momma – ma con un difetto: … lui!“.

Tra i vari personaggi che girano intorno alla signora Hoobs, c’è il misterioso Mr.K, che per anni, invano, chiede la mano della signora Hoobs.
Appare sempre seduto in un angolo del divano a fianco della sua amata vedova, ed è vittima designata della tagliente ironia della signora Hobbs, che sembra frequentarlo non tanto per reale interesse quanto per affermare la propria superiorità su di lui.

Altra striscia estratta dal volume Amor di momma - prima edizione italiana (1973)

Amor di Momma si svolge quasi completamente tra le mura della casa di cura; scorre lento e quasi ogni vignetta è statica, dal disegno essenziale, minimale ma puro.
Le caratteristiche dei personaggi non sono affidate alla loro cor­poratura ma al loro testone, nella maggior parte delle vignette, i personaggi sono visti di profilo, e i loro occhi, hanno uno stile picassiano, in cui si stringono l’uno all’altro dalla stessa parte, che è poi quella del lettore.
Mell Lazarus è divenuto famoso per il personaggio di Miss Peach, una maestrina alle prese con terribili allievi, lanciò la striscia di Momma con il suo disegno semplice ma espressivo ed efficacissimo. Sosteneva infatti che le sue strisce dovessero essere considerate letteratura e non disegno. Anche perché diceva di non saper disegnare (nonostante le sue tavole esposte al Musée des Arts Decoratifs al Louvre, come ricorda Franco Cavallone nella prefazione di questo volume).
Amor di Momma è fumetto dall’humour sottile e tagliente che, nonostante gli anni, rimane sempre nel cuore di ogni lettore.

Web Hosting

PASQUALE RASOLI

Nato a Cosenza il 20 Giugno dell’85 e residente a Genova da 26 anni.
Con i fumetti ho imparato a leggere. Tutto è cominciato da lì. Sfogliando i vecchi fumetti della collana Oscar Mondadori, dedicati a personaggi dei fumetti degli anni ’50 e ho cominciato ad appassionarmi sin da subito allo stile del compianto Mort Walker. Crescendo, la passione per i fumetti mi ha spinto a conoscere sempre piu’ generi. Avrò avuto circa dieci anni, quando ho sfogliato il mio primo fumetto su Plastic Man della DC Comics e Tex della Sergio Bonelli Editore. Due generi e stili completamente diversi che mi hanno appassionato nel corso degli anni, e che continuano ad appassionarmi. La passione, sopratutto per il genere supereroistico americano della DC Comics, mi ha portato a trasmettere le mie conoscenze tramite i social network e le varie piattaforme web.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi