DAL DIARIO DI RIP HUNTER: parte 2^, di Alex Marangon

Ecco la seconda parte del diario di Rip Hunter.
Per tutto il mese di agosto, ogni settimana,  saremo introdotti all’universo DC Comics dal super esperto Alessandro Marangon, amministratore del gruppo “Passione per la DC Comics”.
Buona lettura a tutti
Mario B.

Web Hosting

Passione per la DC COMICS

Dal diario di Rip Hunter: parte 2^

 di Alex Marangon

Caro diario, come ho detto la volta scorsa krona ha creato con il suo esperimento l’universo di energia negativa. Venne liberata anche un’ondata di energia malvagia che si espanse per cinquanta milioni di mondi corrompendo mondi e pianeti che erano paradisi. Gli Oani considerarono loro responsabilità contenere il male che uno di loro aveva liberato; fecero esperimenti per creare il guerriero perfetto, usarono delle lucertole geneticamente modificate (che più avanti prenderanno il nome di Psion) furono un fallimento che gli oani abbandonarono subito. Dovevano, quindi, trovare un’altra soluzione. Bandendo ogni forma di energia magica in un asteroide verde che lanciarono nello spazio per potersi dedicare di più alla scienza.

In poco tempo crearono la batteria centrale, in tre settimane e prosciugando quattordici supernova e imprigionando Ion l’avatar della volontà nella batteria centrale, pagando però un caro prezzo la perdita di non poter concepire più figli. Questo fatto fu la goccia che fece traboccare il vaso per le Zamaron che lasciarono il loro mondo per crearne uno proprio.

Gli androidi manhuthers creati prima delle lanterne verdi dai guardiani dell’universo

Gli oani, grazie alla batteria del potere crearono un corpo di soldati androidi chiamati Manhunter, che spedirono nell’ universo per combattere il male. Alla fine i manhunter si ribellarono e le loro legioni si dispersero.

A causa di questa ribellione gli Oani dotarono alcuni soldati chiamati Hallas di una pistola che utilizzava l’energia smeraldo ma anche questi furono ritenuti un fallimento.

Volthoom impazzito, il portatore della lanterna bianca. 

L’evoluzione e la riuscita del loro intento arrivò quando iniziarono a studiare l’anello e la lanterna bianca che attingeva all’intero spettro emozionale le quali arrivarono dal futuro terra 15 assieme a Volthhoom, ma il suo portatore, volthoom, impazzì e la lanterna bianca fù sepolta su Terra 1.  Da alcuni pezzi della lanterna , per la precisione la parte emozionale della volontà, l’oano Rami creò sette anelli verdi che furono poi presi in custodia. 

Questo è Eami che crea dalla lanterna bianca sette anelli.

Questi fallimenti fecero separare in due correnti di pensiero gli oani. I Guardiani pacifici riunirono i più coraggiosi di ogni settore dello spazio e donarono loro un anello del potere. Il corpo delle Lanterne Verdi sarebbe riuscito dove altri avevano fallito mentre i guardiani che volevano distruggere il male , lasciarono Oa, per diventare i Controllori.

Il Green Lantern Corps.
Copertina di un Annual.


Un controllore, uno della razza degli Oiani.

Ma i problemi dei Guardiani non erano finiti. Il loro primo esperimento erano diventati la terribile razza degli Psion ed i guardiani furono costretti a bandirli nello spazio profondo per evitare ulteriori danni. Tuttavia nonostante le lanterne Verdi e i manhunter, il male continuava a manifestarsi sulla Terra.
Lì il male si manifestò sotto forma di tre demoni che in futuro saranno racchiusi in tre artefatti: la giara, la ruota e la campana.

Mentre sulla Terra l’uomo si stava evolvendo, in altri mondi erano alla maturità. In uno di questi il letale esperimento di Krona venne ripetuto liberando un’onda di antimateria che distruggeva un universo dopo l’altro. I segreti della creazione furono scoperti da questo scienziato che un giorno sarebbe stato conosciuto come un Pariah tra i suoi simili.


Caro diario, nessuno ha la certezza che la mano che ha dato il via al tutto del multiverso sia un essere superiore a tutti. Un’entità chiamata Presenza. Spesso vista come un innocuo e semplice vecchietto, la presenza vive appunto nel nulla della fonte che è oltre il muro della fonte. Ma di certo non era l’unico essere superiore.

La rappresentazione di Presenza

Con la nascita dell’universo e della vita presero forma anche gli Eterni o Endless, esseri superiori agli dei e agli angeli ma inferiori a Presenza, che regolavano il cosmo come morte, sogno, desiderio, destino ed altri. Destino osserva in silenzio ogni cosa nella sua dimora, un giardino in cui vi sono diverse direzioni, un luogo che si trova sia all’inizio che alla fine del tempo, e trascrive ogni cosa sul suo libro delle anime; Destino è stato il primo a nascere poco dopo la creazione dell’ universo. I successivi tre membri degli Endless furono Morte, Sogno e Distruzione, quest’ultimo non è mai rimasto in contatto con i suoi fratelli. Con la nascita degli esseri viventi dotati di coscienza come gli Oani o altre razze comparvero due gemelli Desiderio e Disperazione e Gioia. Quest’ultima in circostanze misteriose divenne un maschio e assunse il nome di Delirio. Raramente i sette fratelli si ritrovano nello stesso posto. Destino osserva la cometa infuocata che si dirige verso la terra che cambierà la vita di due anime primitive e influenzerà la vita di dieci milioni di altre.

gli endless

nota bene: tutte le immagini sono © degli aventi diritti, e sono publicati solo a scopo divulgativo

BIOGRAFIA/BIOGRAPHY

Mi chiamo Alessandro Marangon. Sono nato nel 1977. Sono del piemonte in provincia di Novara. La mia passione per i fumetti è di famiglia. Ho iniziato a leggere supereroi con la Marvel Comics e la DC Comics nel 1986, però sono un fan della DC più che Marvel; amo i giochi di ruolo come dungeons and dragons e le serie tv. Mi piace scrivere storie e leggere un po’ di tutto ed amo passeggiare cosa che mi rilassa molto.
Sono il coordinatore del gruppo chiuso Passione per la DC Comics su Facebook.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi