SPECIALE 40 ANNI DI MARVEL COMICS IN ITALIA – OMAGGI DI AUTORI PROFESSIONISTI

2wocfeu

I 16 Autori professionisti che hanno raccolto l’invito a partecipare a questo doppio evento (n.ro 19 di Fumettomania e Speciale su Glamazonia), vengono da esperienze più disparate, li accumuna la passione e l’aver letto da ragazzi (ed alcuni tutt’ora) i fumetti della Marvel Comics.
Oltre il rapporto di amicizia che mi lega ad alcuni di loro, mi sono aiutato anche con il social network facebook, che mi ha permesso di conoscerne meglio altri. Il risultato di questo “gioco” è stato ampiamente positivo, tanto che non sono mancate delle piacevoli sorprese.
Per facilitare la navigazione le immagini sono in un formato ridotto. Per vederle nelle dimensioni originali basta fare click sulle stesse.

 

MARVEL TRIBUTE:

OMAGGI DI AUTORI PROFESSIONISTI
di Mario Benenati

Secondo intermezzo disegnato, siamo al momento clou dello Speciale, nel quale 5 autrici ed 8 autori si cimentano nella loro personale rappresentazione dell’Universo Marvel, ecco i nomi : GIUSEPPE ORLANDO – VINCENZO ACUNZO – IGNAZIO PIACENTI – BRYAN TALBOT – BARBARA NICORA – ALESSANDRO SCOCCIA & TIZIANA TRIMBOLI – CIUS – JOHN BOLTON – ALESSANDRO BORRONI – GIANCARLO RIZZO – MICHELA DE DOMENICO – OSCAR CELESTINI – ALESSANDRA BRAGAGLIA – EMANUELA LUPACCHINO – ALESSANDRO BONI.


Spiderman di Giuseppe ORLANDO

04_uomo ragno_orlando

Classe ‘69 .Diplomato in pittura all “Accademia di Belle Arti” di Firenze nel 1992.
Nel ‘90-91 illustra le copertine della fanzine Fumettomania, del numero zero, uno e due, della quale colora il disegno originale del disegnatore italiano Claudio Castellini.
E’ Illustratore Editoriale e Pubblicitario esperto in varie tecniche pittoriche tradizionali e digitali. Le sue opere sono esposte in diverse gallerie e musei in Italia ed all’Estero. Realizza studi di character design e concept design.
Ha collaborato negli ultimi anni con: Galleria Geraldes de Silva (Portogallo), Puro arte (Spagna), Eugenio Finardi, RAI DUE, Museo Antonio De Curtis, Emergency, Museo etnostorico “Nello Cassata”, Giuseppe Palumbo, Agrigento Arte, Pittoridigitali.com, Adimmagine, Pubblisud, Salani Editore. Ha collaborato: anche con Massimo Polidoro, C.I.C.A.P.
Con Fumettomania ha ri-collaborato per diverse copertine, dal 2000 in poi, compreso l’ultimo numero cartaceo della rivista, che porta la sua firma.
Nel 2009, ha realizzato la copertina del quaderno n.10 per il C.I.C.A.P. (Comitato italiano per le affermazioni sul paranormale).
Attualmente è freelance per la Salani Editore, per la quale ha firmato fin’ora due copertine, per due libri, “il Segreto di Lydia” pubblicato nel giugno del 2009 e “Operazione Canarino” dell’aprile 2010.

 


Eroi metropolitani di Vincenzo ACUNZO10_punisher_vincenzo acunzo10_pierdevil_color

Nome : Vincenzo
Cognome : Acunzo
Data di nascita : 24/07/1981

Precedenti esperienze lavorative:
Ho lavorato come inchiostratore al numero 147 della serie Lazarus Leed della casa editrice Star Comics, grazie a tale incarico sono potuto entrare in contatto con Daniele Bigliardo e gli autori del suo studio. Successivamente, sempre per la Star Comics ho lavorato sulla serie Jonathan Steele sia come inchiostratore che come disegnatore oltre ad avere collaborato con la casa editrice GGstudio di Napoli e , come inchiostratore al numero 11 della serie “L’insonne” pubblicata da Edizioni Arcadia.
Recentemente ho lavorato come inchiostratore alla Marvel, per la quale ho chinato la miniserie di 6 numeri ”Secret invasion:She Hulk” per le matite di Vincenzo Cucca e Pasquale Qualano.

Attualmente ho terminato di realizzare per la casa editrice francese “Claire de lune“ il primo di una serie di volumi intitolata “Heroes for hire” interamente disegnata da me, sui testi di Alberto Conte.

Per aggiornamenti sulla mia produzione potete visitare il mio blog: http://vincenzoacunzo.blogspot.com/

 


Marvel team-up di Ignazio PIACENTI

cover1UR_III_ITA_copycooover_copyNato a Palermo nel 1972, da sempre appassionato di fumetti, si forma all’ Accademia di Belle Arti di Roma come scenografo, da quel momento comincia una personale ricerca per applicare le tecniche pittoriche al fumetto, realizzando diversi fumetti illustrati, opera come pittore realizzando diverse personali ed è disegnatore presso uno studio grafico.

Ha realizzato il numero 4 del fumetto Haley e ha pubblicato illustrazioni per il mercato americano.
Vince il primo premi del concorso Arena del fumetto del 2003, nella categoria miglior fumetto con “Nemesi“.
Dal 2003 al 2005 è stato Colorista del progetto Niham “e gli scacchi del rè “, “La bella Serinde”, “La ciotola di panna”, “La ballata di Hanna O’ Brien”, “Cuore di tenebra”, per la Casa editrice Dream Colours di Andy Milanesio.
Nel 2006-2007 è stato l’ideatore e realizzatore del progetto “I trafficanti di menzogne” e il “Giglio nero – [i][b]petali sparsi”, e il “Giglio nero – uomini d’ altri tempi”, entrambi i volumi editi dalla casa editrice SDF fumetti.
Nel 2007-2008 è Caricaturista per la Trasposizione a fumetti dello spettacolo “Ninnaro’ “.

Ha collaborato con il Golem Studio tra il 2003 e il 2006.

Ignazio illustra con il suo stile la copertina della Collana Uomo Ragno, n. 1 del 04 marzo 1982, la terza serie, pubblicata dell’Editoriale Corno, con un team-up protagonista, insieme a nostro amato tessiragnatele, il letale Punitore.

 


Doc Strange di Bryan TALBOT

12_DocStrange_ BryanTalbot

Bryan Talbot è un’autore di spicco nel panorama fumettistico mondiale, ha illustrato fumetti underground (the Brainstorm Comix), fantascientifici (The Adventures of Luther Arkwright), riviste musicali, fumetti mainstream USA (Hellblazer, Sandman, Legends of the Dark Knight), cyberpunk (Teknophage), comic strips (Street Comics, Slow Death, Vogarth, the Paradox Press Big Books, Stardust, etc.), graphic novel (The Tale of One Bad Rat, Alice in Sunderland), steampunk (Grandville).
Per chi vuole approfondire l’autore consiglio, oltre il sito dell’autore , la pagina del sito fumettomania a lui dedicata, ed il n.ro 18 di Fumettomania, che contiene un ricco portfolio ed una estesa biografia.

Nella sua lunga carriera l’artista inglese non ha mai lavorato per la Marvel, quello che pubblichiamo è un inedito dedicato al Dottor Strange, realizzato per un fan nel 2008.


Thor di Barbara NICORA

13_pen-jin-fumettomania-marvel

Barbara nasce a Genova il 28 Novembre 1973, città dove risiede tuttora.
Diplomata presso il Liceo Artistico Paul Klee di Genova, inizia le sue prime esperienze di lavoro come disegnatrice.

Esperienze di lavoro
Nel 2001 pubblica due storie illustrate presso Clara Serina Edizioni (“Marina e il ragnetto” e “Kalì, il ragazzo della foresta”). Nel frattempo inizia la collaborazione con la ditta B.B. di Genova, che porterà alla realizzazione del presepio luminoso di Pieve Ligure e, più tardi, di due vetrate artistiche in stile Art Nuveau, mentre resta ancora in corso la lavorazione del catalogo. Nel 2005 collabora con la rivista “Psychologies Magazine” per l’illustrazione dell’articolo “io dimentico tutto”, pubblicata sul nº 11 dello stesso anno.
Nel 2006 conduce il Corso di Fumetto presso l’Istituto Tecnico Industriale Statale A.Gastaldi – G.Giorgi di Genova.
In questo periodo inizia lo studio di alcuni personaggi a fumetti che vedranno la luce nel 2008 (Pen & Jin) e nel 2009 (Dodo’s House). Nel 2008 partecipa a due audizioni per la Ammos Books (Christmas Tales e Bandi Balu) arrivando tra i finalisti.
Nel 2009 inizia la pubblicazione su web delle strisce “Pen & Jin” e “Dodo’s House”, e nello stesso anno muove i suoi primi passi come scrittrice partecipando a diversi concorsi letterari, ottenendo riscontri positivi (semifinalista nella seconda edizione dei Corti promossa da Edizioni XII, con il racconto “Le tasche allegre”; menzione per meriti letterari nel 19° Premio WMI con il racconto “Anche i pesci sudano”).
Attualmente lavora come insegnante privata di disegno artistico e fumetto, proseguendo la pubblicazione on-line delle strisce Dodo’s House e Pen&Jin.

Il suo sito web è http://digilander.libero.it/mondodiandro/

Barbara dedica alla Marvel una striscia “Pen & Jin”, dove il vero protagonista è Thor.


Wolverine
di Alessandro SCOCCIA & Tiziana TRIMBOLI

14_wolverine diTrimboli

Scoccia Alessandro, classe 1974. Trimboli Tiziana, classe 1978.
Entrambi romani, frequentano la Scuola Internazionale di Comics.

Esperienze di lavoro dal 2005.
Collaborano con la Eremon Edizioni realizzando le illustrazioni (del piccolo popolo, dei miti e leggende, degli animali fantastici, ecc.) per il sito www.mitiemisteri.it .
Nel 2006, per la Eremon Edizioni, realizzano in qualità di illustratori, su testi di Azzurra Tacente, il libro “Bogus racconta il piccolo popolo… Gnomi & Troll”. Sempre nel 2006 la storia “Fotografie” viene pubblicata nell’antologia “Proposal” della 001 Edizioni.
Nel 2007 pubblicano nel sito www.galassiaarte.it alcune illustrazioni e la storia a fumetti “La versione Ufficiale”, e lavorano alla realizzazione del secondo libro della serie di Bogus, sempre su testi di Azzurra Tacente, intitolato “Bogus racconta il piccolo popolo… Fate & Ninfe”, pubblicato nel Maggio 2008.
Nel 2008 realizzano le storie a fumetti, su sceneggiatura di D’Aquino, “La casa infestata” e “Invasione immorale”; nel novembre 2008 la storia “La casa infestata” viene pubblicata sul sito www.rantolo.it e la storia “Invasione immorale” viene pubblicata sul primo n.ro del seriale “Bizzarro Sfork” per il sito www.subaqueo.it/bizzarro. Nel dicembre 2008 realizzano una serie di illustrazioni sulle divinità greche per il sito www.mitiemisteri.it

Nel giugno 2009 realizzano le tavole per il primo episodio della seconda serie de “La saga di Ho Lan” per Cronaca di Topolinia, pubblicata a Lucca; nell’agosto 2009 realizzano la storia “Al cuore non si comanda” su sceneggiatura di D’Aquino e tratta da un racconto di Andrea Mucciolo, per il sito http://www.galassiaarte.it. Attualmente, lavorano sulle copertine del seriale “Bizzarro Sfork”.


La striscia di CIUS

15_strip_cius

Mi chiamo Cius, disegno Quiff.

Scrivo sul mondo delle comic strip su Balloons, faccio parte del gruppo La Striscia, nel 2007 ho pubblicato su stRRRippit. Le mie strip compaiono anche sul mensile CartaigienicaWeb. e sul quindicinale StripSeasons, su La Testata e da inizio 2010 sul sito web e sull’agenda Comix.

Quiff e tutti gli altri personaggi nascono per una necessità: quella di voler dare voce ad una parte interiore che ha costantemente fame di fantasia.

La loro pubblicazione in internet è nata da poco e l’intento è quello di ricevere consigli e critiche che possano essermi d’aiuto nel migliorarmi. Era necessario uscire, confrontarsi e mettersi in gioco, e il web di questi tempi era il veicolo migliore per farlo.

Striscia dell’autore con un Spiderman inedito, pubbicata sul suo sito nel 2009


Marada di John BOLTON

16_MARADA PENCIL PAGE_Bolton16_TAVOLA BOLTONL’autore inglese disegna dal quando aveva 24 anni, preferendo in particolare storie d’orrore e storie dipinte. Ha disegnato per le riviste inglesi House of hammer e Warrior. Ha poi collaborato sul finire degli anni ‘70 con la divisione inglese della Marvel, con una serie di storie fantasy, tra cui spicca “Marada, the she-wolf” (di cui l’autore ci ha inviato la tavola 8 a matita) un bellissimo racconto pubblicato sulla rivista Epic Illustrated e la miniserie “Black Dragon” per la linea EPIC, sempre della Marvel. Nell’86 collaborò con Chris Claremont illustrando dei racconti inediti per la collana Classic X-Men, quest’ultimi pubblicati pure in Italia.

16_COPERTINA EPICHa realizzato molte copertine per le testate della Pacific: Alien Words, Twisted Tales, etc. e le storie presentate dalla Eclipse tra cui, nel 1989, quella su un soggetto di Clive Barker :”In the Hills in the cities“, una delle storie horror più belle che abbia mai letto, roba da far venire i brividi. Anche questo racconto venne pubblicato sulla rivista Horroredita dalla Comic Art. Ha fatto parecchie cose anche per la Vertigo, tra cui il primo libro della mini serie “The book of Magic“, che trovate nel volume omonimo edito dalla Magic Press.

A partire dal settembre del 2000, la Lexi Produzioni lo propose al pubblico italiano, con i volumi “Strange Wink” (racconti realizzati per la Dark Horse), “The Yattering and Jack” ancora su testi di Clive Barker ed ancora”Somplace strange” su testi di Ann Nocenti. Infine l’editore Magic Press ha pubblicato “I doni della notte” disegni di John su testi di Paul Chadwick e “Il San Valentino di Arlecchino“.

Altra opera emblematica, pubblicata nel 2003 per la DC Comics è Batman/Joker : Switch, poi pubblicata anche in Italia dalla Play Press; così come il volume “Menz insana“, pubblicato per la Vertigo nel 1997, su testi di Christopher Fowler, in Italia dalla Play Press.
Restano ancora inedite da noi, la miniserie incredibile “The Man Bat“ del 1995, per i disegni su testi di Jamie Delano; la miniserie dal titolo USER, uscita nel 2002 negli USA, sempre per la Vertigo, su testi di Devin Grayson.
Nel 2007 l’autore si è cimentato con una serie di card dedicate a WORLD OF WARCRAFT per la Blizzard Entertainment Inc.; mentre nel 2008 è stata pubblicata la miniserie Evil Dead, per la Dark Horse, ora ripubblicata come volume con una nuova copertina.

Chi si vuole godere le opere dell’autore britannico può infine visitare il suo sito, lo spettacolo è assicurato.


Ben Grimm di Alessandro BORRONI

17_LaCosa-AlexBorroni

Disegnatore di fumetti, Web Artist, Graphic Designer, Illustratore, Character Designer, Storyboardista.
Alessandro Borroni nasce a Palermo nel 1970.
A cinque anni ha per le mani una mitica “Busta verde” dell’Editore Corno, e qui folgorato dalle strepitose tavole di Jazzy John Romita sull’Uomo Ragno e Big John Buscema sul Mitico Thor (… presto affiancati, nel cuore del nostro, da Neal Adams!) decide quella che sarebbe stata la sua strada!!!

Esperienze lavorative
Nel 2003 inizia la collaborazione con la San Paolo Editore per la quale realizza il “Vangelo a Fumetti” per i testi di Marco Sonseri, opera di 180 pagine pubblicata nel 2005 e che è stata tradotta in molti paesi.
Nel 2006, la Storia breve “Le Statue Urlanti”, viene pubblicata nel volume ”Il PROFESSOR RANTOLO ” n.2, Subacqueo Editore. Ed infine nel 2008 una sua Storia breve, è il prologo del volume “ASYA Special“, prefazione alla serie regolare, Sunset Editore. Distribuito in tutte le edicole italiane.

Nel 2010, è in uscita Radairk n.2…
Successivamente finalmente inizieranno i lavori per Asya, serie molto più aggressiva e in cui l’autore si diverte di più. Prossimamente, infine, ci sarà il progetto di Petrosino.


Hulk in Italy di Giancarlo RIZZO

18_Hulk_in_Italy

Giancarlo Rizzo, disegnatore messinese; da vent’anni illustratore e grafico professionista, da qualche anno anche docente nei corsi di formazione indirizzati alla grafica pubblicitaria ed editoriale.

Come illustratore i suoi lavori si rivolgono soprattutto alla pubblicità e vanno dallo stile comics all’iperrealista; le sue creazioni più famose sono i “Polaretti”, i pinguini testimonial dei ghiaccioli molto popolari fra i bambini.
Nell’editoria ha collaborato con alcune riviste siciliane, ma più per diletto che per lavoro, visto quanto pagano quotidiani e settimanali locali.
Come fumettista non ha prodotto molto, alcune storie per bambini, qualcosa per riviste “underground” e diverse storie mai completate.

Attualmente è all’opera su una storia di Emiliano Longobardi, scrittore sardo, che dovrebbe vedere la luce il prossimo anno.


Wolverine di Michela DE DOMENICO

19_wolverine_DeDomenico

Michela De Domenico, nata a Messina il 26 dicembre 1968, dopo la maturità d’arte si laurea in Architettura ed inizia la sua attività professionale, alla quale affianca quella di fumettista.
Paradossalmente le sue prime esperienze professionali in campo fumettistico sono nel cinema. Realizza, infatti, oltre allo storyboard del video Kindsein, i fumetti visibili nel film Senso Unico del regista indiano Aditya Battacharya, con Stefania Rocca e Lothair Bluteau e quelli per il cortometraggio “I 36 colpi” con Sergio Rubini.
Sempre nel 1997 cura la redazione della rivista multimediale GuardareLaLuna, esempio di fusione tra diverse forme di espressione artistica (fumetto, illustrazione, scrittura e tecnologia) e subito dopo pubblica il fumetto Interzona, Suoni e Visioni Oltre la Frontiera su testi di M. Scordo.
Dal 98 inizia una proficua collaborazione con la rivista Fagorgo curata da Gabriele Ferrero, per cui realizza, su testi di Antonio Biella e Marco Lo Curzio, tre storie.
Nel 99 pubblica, su Schizzo Immagini 7, Sala d’Attesa, fumetto realizzato in collaborazione con Marco Lo Curzio e Gabriella Davi e subito dopo Buio, su sceneggiatura di Vanna Vinci, che appare su Mondo Naif n. 5 (Kappa Edizioni).
Ha lavorato al parco letterario Horcynus Orca, per cui ha curato, tra le altre cose, le attività legate al fumetto.
Ha pubblicato negli ultimi anni su  Kerosene, Ninos Ferrato, Schizzo Immagini, Schizzo Presenta, Fumettagenda, Nonzi, Due: Cunti, Mondo Naif.


Trio delle “Meraviglie” di Oscar CELESTINI

20_Thor_Oscar20_EmmaFrostOscar20_CapAmericaOscar

Ed ecco finalmente l’autore della copertina dela rivista fumettomania, Oscar Celestini, con tre tributi al mondo marvel, Capitan America, nella versione della copertina di [email protected], la conturbante e sexy Emma Frost ed il mitico e possente Thor

Oscar è nato nel 1984 a Viterbo.
Inizia a pubblicare nel 2001 sulle principali fanzines italiane: Colorado Comics, Fumettomania,  Fallen Angel, Djustine, Fatece Largo, Fame. Poi nell’aprile del 2003 pubblica la storia “Eroe” per la Coniglio Editore sulla rivista “Scuola di fumetto”. Dopo l’utile esperienza con la Coniglio Editore inizia a collaborare come copertinista per la casa editrice “Il Foglio Letterario”.
A febbraio del 2004 esce il suo primo fumetto sceneggiato da Gordiano Lupi, “Sangue Tropicale” 32 tavole bianco e nero.
A settembre dello stesso anno pubblica “MayBe”, 72 pagine bianco e nero in collaborazione con la scrittrice Lisa Massei con la casa editrice ComixComunity.
Al momento collabora attivamente alla rivista Underground-Press e lavora a nuovi albi da proporre in Italia e in Francia.
Tecniche usate maggiormente: Bianco e nero, pennello e inchiostro di china, per le mezze tinte ecoline nero, per le tavole a colori matite definitive e colorazione digitale.
Sito internet: http://www.oscarcelestini.altervista.org

BIOGRAFIA Essenziale
Oscar Celestini, Illustratore, fumettista, grafico e colorista.
DISEGNATORE
– Agenzia incantesimi 4 – su sceneggiatura di Federico Memola (Starcomics)
– TempusManet – su sceneggiatura di Mattia Bulgarelli (Cronaca di Topolinia)
– PornoFavole – su sceneggiatura di Gordiano Lupi (Coniglio Editore)
COLORISTA
Skyland (Soleil Francia), La rage au poing (Casterman FR), Unknown Soldier (VertigoDC USA), Hyperkinetic (Image USA), Illustrazioni Gormiti (Giochi Preziosi), Spiderman (Il Giornalino), TMNT Ninja Turtles (il GIornalino)


Baby Wolverine di Alessandra BRACAGLIA

38_Wolverine_Bracaglia_RGB

Nasco nel 1982 a Frosinone. Appassionata da sempre al mondo dei fumetti in tutte le sue espressioni, mi avvicino all’ambiente professionale subito dopo il diploma conseguito nel 2000 al Liceo Artistico della mia città, frequentando il corso di fumetto alla Scuola Internazionale di Comics, trovando un bell’ambiente.

Nel 2004 mi diplomo e intraprendo poco dopo una collaborazione con le Edizioni Cioè per le quali scrivo, disegno e coloro delle storie a fumetti per bambini sulla testata “Cuccioli” e per la rivista “Holly Hobbie”. E’ il mio inizio ufficiale. Per di più su due riviste che leggevo da bambina quindi mi sento molto felice di questa opportunità.
Nel 2005 trascorro un altro anno nella Scuola di Comics come assistente del professore Mauro Talarico e contemporaneamente frequento il master in colorazione digitale, tenuto da David Messina per conto della Red Whale.
Ha inizio così una collaborazione con questa bella società che dura tuttora sulle collane “Milla & Sugar”, “I Grandi Classici” e “Tea Sisters”.
Dopo poco tempo collaboro alla realizzazione dei colori per le scenografie del cartone animato “Benedetta” per conto di RaiFiction, Larcadarte e Grafimated Cartoon andato in onda su Raidue.

E’ nel 2009 che decido di spedire il mio portfolio di illustratrice all’Accademia Disney. Dopo poco vengo contattata con mia grande felicità per seguire a Milano il master in Digital Painting. Riceverò insegnamenti da parte di alcuni tra i migliori illustratori in assoluto.
Nel frattempo collaboro con la società Yellowhale per la colorazione di un albo a fumetti per ragazze dal titolo “Danseuse”. E’ il primo albo di tre della collana Strawberry edito dalla casa editrice francese Soleil. Viene pubblicato a fine febbraio 2010 in Francia.
Sempre nel 2009 con Yellowhale mi viene affidata la colorazione del numero 3 del fumetto Angel’s Friends.

Ricevo l’onore di eseguire la colorazione digitale dell’albo “L’indiana Bianca” del maestro Paolo Eleuteri Serpieriper il primo numero della rivista “iComics” della Scuola Internazionale di Comics.
Nei numeri successivi della rivista coloro le storie brevi di Trillo e Mandrafina.


X-Factor di Emanuela LUPACCHINO

44_XFACT212001_100-1_lupacchino43_Page 16-212-lupacchino

Terminati gli studi universitari, segue il corso di fumetto presso la Scuola Internazionale di Comics.
Subito dopo aver conseguito il diploma di fumetto, inizia la sua carriera lavorativa come disegnatrice. Realizza così cover, illustrazioni, e lavori di progettazione grafica per editori italiani ed esteri; collabora con “Asterion press” come character designer per manuali di giochi di ruolo. Nello stesso tempo collabora con David Messina su alcuni titoli IDW, come Angel e Star Trek.
Successivamente trova spazio nel mercato italiano, realizzando una storia breve de L’Insonne edita nel primo numero del Magazine di nuova generazione “Arcadia Presenta” (Ed. Arcadia). La collaborazione con Di Bernardo risulta piacevole ed interessante: accetta così di realizzare uno degli albi della serie regolare de L’Insonne – l’ultimo della saga – intitolato “Opera al Rosso”.
Nel frattempo stringe vari contatti con editors francesi ed americani, per i quali realizza varie tavole di prova. Dopo aver terminato la storia per L’Insonne, torna nuovamente su Star Trek, questa volta al fianco di Fabio Mantovani, realizzando alcune pagine del quarto episodio della serie Deep Space Nine: Fool’s Gold.
In seguito riceve alcune proposte per il mercato francese ed accetta così di collaborare con lo sceneggiatore Laurent Habart su una storia breve per Mag Lanfeust (Soleil), intitolata “La Bete”.
42_Lilith INK BY ME_lupacchinoConclusa la storia francese, compare di nuovo sulla scena italiana, realizzando un libero per Lancio Story (Aurea Editoriale) su sceneggiatura di Lorenzo Bartoli, intitolato “L’amore ai tempi dell’acciaio”. Subito dopo riceve dalla Marvel una proposta di lavoro sulla serie regolare di X-Factor. Accetta quindi di firmare per la Marvel, con il ruolo di penciller, al fianco del noto scrittore Peter David. Il lavoro sulla serie X-Factor prosegue regolarmente tutt’oggi, per la quale sta disegnando il numero 216.
Attualmente è inoltre al lavoro sulle copertine della nuova serie Star Comics, intitolata “The Secret” ideata e scritta da Giuseppe Di Bernardo.

 


DEVIL&HULK di Alessandro BONI

39_cover fm_Boni_2001

39_hulk_Boni_2001

Alessandro Boni (classe 71) nasce e vive a Viadana (MN).

Lavora come Designer e diventa Direttore Artistico presso un’azienda che produce articoli da regalo ed oggettistica a livello Nazionale.

Tra le sue escursioni nel fumetto ricordiamo Heart of Chastity, miniserie che gli è valsa la nomination “Fumo di China” come miglior nuovo autore nel 2001.
Una serie di storie brevi uscite per diverse riviste italiane come Schizzo del Centro Fumetto Andrea Pazienza, Gruppo Misto, X-Comics, Fumettomania e Heavy Metal Magazine. Diverse illustrazioni e copertine alcune delle quali realizzate a 4 mani con disegnatori del calibro di Leo Ortolani e Bryan Talbot, e altre per il volume “Alan Moore: storia di uno straordinario Gentlemen” uscito sul Mercato Anglosassone, Spagnolo e Italiano.
Attualmente sta realizzando una Graphic Novel Horror ideale seguito del volume Melting Pulp (free Books ,2008) dal titolo DEAD BY DAWN (Uscita prevista entro la fine del 2010).

Due tributi d’annata per A. Boni, Devil e Elektra, con sullo sfondo una serie di loculi di alcuni personaggi Marvel e DC Comics, un disegno anticipatore di tanti “morti” nelle varie serie Marvel e DC Comcis. Questo disegno è la versione originale, di quella poi pubblicata come copertina del n.14 di [email protected] nel 2001.
A seguire una sua versione digitale di Hulk, sempre del 2001.

Immagini e marchi registrati sono © dei rispettivi autori e degli aventi diritto
e vengono utilizzati  esclusivamente a scopi conoscitivi e divulgativi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi