1669841_10203139971845875_714872670_o
Nel 1914 nasceva Jan Kozielewsky, meglio conosciuto come Jan Karski, fu militare ed eroe della resistenza polacca durante la seconda guerra mondiale e, dal 1982, riconosciuto giusto tra le nazioni. Se inserite il suo nome sul motore di ricerca  “Google” escono circa 611.000 risultati, niente male!
Estrapolo direttamente da wikipedia (che si ringrazia pubblicamente): <<Nel 1944 ha scritto “La mia testimonianza davanti al mondo: storia di uno stato segreto” dedicato allo stato clandestino polacco.
Fu uno dei protagonisti del documentario di Claude LanzmannShoah, in cui rilasciò una lunga intervista su ciò che vide nel Ghetto di Varsavia e che raccontò agli Alleati per informarli della situazione degli ebrei polacchi durante la guerra.
La figura di Jan Karski colpì lo scrittore francese Yannick Haenel che racconta l’eccezionale vicenda nel libro “Il testimone inascoltato”.>>

Nel centenario dalla sua nascita la Polonia ha dedicato a questo eroe atipico l’anno 2014.

Dopo quasi due anni di lavorazione Marco Rizzo e Lelio Bonaccorso, due giovani e bravi autori di fumetti, di origine siciliana, già noti per i romanzi a fumetti su Peppino impastato, Che Guevara e Marco Pantani, hanno pubblicato per la Rizzoli Lizard una nuova graphic novel dedicata proprio a lui:  Jan Karski, l’uomo che scoprì l’Olocausto .
E nei giorni scorsi gli autori sono stati il 25 gennaio a Roma presso l’Istituto Polacco, ed il 26 a Torino al Museo diffuso della Resistenza.
In attesa di poter leggere questo romanzo a fumetti consiglio un’ottima recensione pubblicata, sul social nerd work “il Bar del Fumetto”, in  QUESTO LINK.

FINE Premessa

Oggi, 27 gennaio 2014, è il Giorno della Memoria, e facciamo appunto memoria dell’Olocausto, dello sterminio di oltre 6 milioni di ebrei durante la seconda guerra mondiale e non solo degli ebrei.

Dopo aver parlato già scritto e parlato di Fumetti e Shoa, l’anno scorso, in un interessante convegno organizzato nella mia città dall‘ass. Prisma, oggi ci fermiamo per alcuni minuti per riflettere di nuovo (non è mai abbastanza) sullo sterminio degli ebrei e sulla seconda guerra mondiale, pubblicando una galleria di tavole a fumetti estratte proprio dal grapghic novel:  Jan Karski l’uomo che scoprì l’Olocausto, scritto da Marco Rizzo e disegnato da Lelio Bonaccorso. I coloristi del romanzo a fumetti sono: Chiara Arena, Claudio Naccari, Giulio Rincione. La Supervisione al colore è di L. Bonaccorso e Massimiliano Failla. Ed infine il Lettering è di Norrin.

Buona visione e buona riflessione con le pagine 12, 13, 27, 27, 28, 84, 85, 108 e 109 di Jan Karski l’uomo che scoprì l’Olocausto (Ed. Rizzoli- Lizard, 2014).

M.B.

012 KARSKI RGB anteprima 013 KARSKI RGB anteprima 027 KARSKI RGB anteprima 028 KARSKI RGB anteprima 084 KARSKI RGB anteprima 085 KARSKI RGB anteprima 108 KARSKI rgb 109 KARSKI rgb

BREVISSIMA BIOGRAFIA DEGLI AUTORI

MARCO RIZZO, nato a Trapani, è giornalista, traduttore e sceneggiatore di fumetti. Il suo Ilaria Alpi, il prezzo della verità ha vinto il Premio Micheluzzi come Miglior Fumetto. Per Castelvecchi ha pubblicato il libro-inchiestaSupermarket Mafia. Con Lelio Bonaccorso ha firmato Peppino Impastato, un giullare contro la mafia, vincitore del Premio Primo Zac e del Giancarlo Siani, Que viva el Che GuevaraL’invasione degli scarafaggi – la mafia spiegata ai bambini (ed. BeccoGiallo), e Gli ultimi giorni di Marco Pantani, edito da Rizzoli Lizard e tratto dall’omonimo romanzo di Philippe Brunel (Rizzoli).

LELIO BONACCORSO, nato a Messina, è fumettista e insegnante presso la Scuola del Fumetto di Palermo. Ha collaborato con vari editori italiani e francesi oltre che con Marvel e DC Comics. Con Marco Rizzo è autore di Peppino Impastato, un giullare contro la mafiaQue viva el Che Guevara (Becco Giallo) e Gli ultimi giorni di Marco Pantani (Rizzoli Lizard).

Questi i link dei due post dedicati a Fumetti e Shoa, e Cinema e Shoa, legati all’evento del 2013 organizzato dall’ass. Prisma:

http://fumettomaniafactory.net/2013/02/giorno-della-memoria-a-barcellona-p-g-prima-parte-fumetti-e-shoah/
http://fumettomaniafactory.net/2013/02/giorno-della-memoria-a-barcellona-p-g-seconda-parte-cinema-e-shoah/

 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.