Terzo blocco di letture del mega evento AvsX.

Prima svolta nella saga Avengers contro X-men, la Fenice arriva sulla terra e ….non va come tutti ci aspettavamo.

Avengers n. 10 – gen 2013

Si inizia con un racconto che precede il terzo numero della miniserie AvsX. La squadra di Vendicatori inviata nello spazio per fermare la Fenice non ce la fatta (lo abbiamo letto nel numero precedente), o meglio ha ottenuta una piccola vittoria della quale se ne vuole avvantaggiare  l’Intelligenza Suprema dei Kree, grazie al tradimento di Noh-varr. Ma Thor e company riusciranno a riprendersi il mal tolto, mentre Noh-Varr, una volta compreso il piano dell’Intelligenza Suprema, ritorna sui suoi passi ma verrà lo stesso bandito dagli Avengers. Storie discreta, disegni abbastanza buoni di Walter Simonsonvoto 6-

image_gallery-1

AvsX n. 3 di 6 – gen 2013

Numero col botto! La Fenice arriva, Iron man cerca di fermarla con una nuova arma ma le cose precipitano, Hope non accetta il dono della Fenice, che viene invece accolto da Ciclope, Colosso, Emma Frost, Namor e Magik. Le tre pagine finali del primo racconto sono evocative e a loro modo agghiaccianti : l’universo Marvel sta per cambiare ed Hope sembra essere stata solo l’ennesima vittima della Fenice. Il primo racconto ha un buon ritmo, ed è scandito dai pensieri di Hope in tanti  balloon quadrati.
Nel secondo racconto (6° round) assistiamo ai cinque homo superior che, detenendo il potere della Fenice, cercano di migliorare il mondo e le condizioni di vita dell’umanità. I vendicatori cercano di opporsi a questo strapotere dei 5 X-Men, con scarsi risultati, fino all’arrivo nelle ultime pagine dell’albo di Wanda Scarlet che prende in custodia Hope.
I disegni  di John Romita JR. nel 5° round sono belli, anche se un po’ freddi, mentre quelli di Oliver Coipel sono nettamente superiori. Nel secondo racconto dell’albo, scritto da Jonathan Hickman, c’è un tentativo di riproporre alcun tematiche legate allo strapotere degli eroi in calzamaglia, se abbandonata la finzione supereroistica questi eroi volessero ergersi a salvatori del mondo, eliminano la fame lì, la povertà, le guerre, etc.. Ma il tentativo di proporre queste tematiche rimane superficiale. voto 6-

Gli Incredibili X-Men n. 271 – gen 2013

Con la prima storia dell’albo, lo scrittore Kieron Gillen dimostra quanto gli sta stretta questa dipendenza dalla saga AvsX. Riesce a recuperare alcuni dei giovanissimi X-Men ( scappati dall’Accademia dei Vendicatori), apre una finestra narrativa sulle vicissitudini di Magneto, Tempesta e Psyocke, continua ad imbastire la trama legata all’androide alieno Unit ( che ha preso il controllo di Danger), e lo fa narrando tutto con semplicità , freschezza, rendendo le cose interessanti; i disegni di Billy Tan supportano dignitosamente la storia. voto 6,5.
Segue una perla narrativa, sempre di Gillen, disegnata dall’ottimo Dustin Weaver, che vede cosa sta combinando Sinistro ( uno dei più antichi e pericolosi avversari degli X-Men),  dopo essersi rifugiato nelle viscere della Terra, ed aver ha creato l’ennesimo mondo, a sua immagine e somiglianza; nell’apparenza calma di questo utopico regno, sta preparando le armi (i cloni di alcuni X-men) per affrontare i cinque della Fenice.. Ottima trama , ottimi disegni.

image_gallery

Thor & New Avengers n.166 – gen 2013

Dietro una copertina accattivante di Walter Simonson, c’è un altro ottimo albo di questa collana.
La quarta ed ultima storia dell’albo, dedicata ai Nuovi vendicatori, è quella legata alla saga AvsX; prosegue l’approfondimento sul legame tra i Custodi di K’un Lun e la Fenice. Una storia molto interessante, ricca di spunti, con la presenza di un personaggio storico che la marvel sta utilizzando moltissimo negli ultimi anni. Alcune vignette sono molto intense, piene di sguardi, di emozioni e di azioni. voto 7,5

Iron Man & gli Avengers n. 58 – gen 2013

Molto interessante, ed anche controversa, la doppia storia dell’Accademia: Vendicatori, che al di là dello scontro con Emma dei cinque della Fenice, punta molto sullo stato d’animo di un gruppo di ragazzini, che proprio perché hanno dei superpoteri, hanno tanti dubbi e dei sentimenti contrastanti. Su tutti spiccano Laura (X-23) e Juston Seyfert, quest’ultimo per il suo legale affettivo con una Sentinella. voto 6,5.

Wolverine & gli X-Men n. 9 – gen 2013

Tre storie su 4 sono legate alla saga AvsX, vediamole nel dettaglio. La prima storia punta l’attenzione su Rachel Grey, e sul coinvolgimento emotivo in AvX; Rachel è ritornata ad essere come in origine : una mutante che, come un segugio, scova altri mutanti ( in questo caso Hope) ma, alla fine dell’episodio la lascia andare perché lei conosce bene il potere della Fenice. Aaron descrive bene, grazie anche Bachalo, il logorio psicologico di Rachel Grey. Nelle seconda delle due storie di X-Men Legay, assistiamo allo scontro tra Rogue, un’altra mutante che ha lasciato Wolverine per aggregarsi ai mutanti fedeli a Ciclope, e Ms. Marvel, al termine della storia Ms Marvel ha la peggio ma le convinzioni di Rogue sulla bontà delle idee di Ciclope sono state scalfite, dai lunghi dialoghi con Miss Marvel.
Mentre nella prima storia dell’albo di X-Men Legacy, la protagonista è Frenzy, che si trova in Africa per aiutare una bambina, e portarla in salvo, affrontando nel contempo “i propri fantasmi e le proprie paure”. voto 6,5

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.