banner del contest: Eric Woolfson Forever

Iniziamo da oggi una panoramica sulle canzoni cantate da Eric Woolfson, negli anni 1976-1987, insieme ad Alan Parsons. Non potevo cominciare che dalla canzone più famosa degli Alan Parsons Project. Buona lettura e buona visione del videoclip in questa pagina di Youtube
Mario Benenati

Copertina e retrocoeprtine del fascicolo contenuto nel CD dell'album Eye in the Sky.

Il testo del brano

EYE IN THE SKY
Lead vocal (Eric Woolfson)

Don’t think “Sorry” is easily said. 
Don’t tryturning tables instead. 
You’ve taken lots of chances before 
But I ain’t gonna give anymore. 
Don’t askme, 
That’s how it goes 
Cause part of me knowswhat you’re thinking. 

Don’t say words you’re gonna regret. 
Don’t let the firerush to your head. 
I’ve heard the accusation before 
And I ain’t gonna take any more. 
Believe me, 
Thesun in your eyes 
Made some of the lies worth believing.
 

I am the eye in the sky 
Looking at you. 
I canread your mind. 
I am the maker of rules 
Dealingwith fools. 
I can cheat you blind 
And I don’tneed to see any more 
To know that 
I can read yourmind (looking at you),
I can read your mind (looking at you).

Don’t leave false illusions behind.
Don’t cry cause Iain’t chnaging my mind. 
So find another fool like before 
Cause I ain’t gonna live anymore believing 
Some of thelies while all of the signs are deceiving. 
I am the eye inthe sky…


Occhio nel Cielo
Lead vocal (Eric Woolfson)

Non pensare che “Mi dispiace” sia detto facilmente.
Piuttosto, non provare a capovolgere la situazione.
Hai avuto molte occasioni precedentemente
ma non ho intenzione di concedertene altre.
Non chiedermi
la ragione di questa situazione
perchè una parte di me sa cosa stai pensando.



Non dire parole di cui poi ti pentirai.
Non permettere all’ira di accecarti.
Prima ho sentito l’incriminazione
e non ho intenzione di averne altre.
Credimi,
il sole nei tuoi occhi
ha reso credibili alcune menzogne.



Sono l’occhio nel cielo
che ti sta guardando.
Posso leggere la tua mente.
Sono colui che impone le regole
affrontando persone sprovvedute.
Posso persuaderti facilmente
e non ho bisogno di indagare oltre
per sapere che
posso leggere la tua mente (mentre ti guardo),
posso leggere la tua mente (mentre ti guardo).



Non dimenticare le false illusioni.
Non piangere, perchè non muterò opinione.
Allora, trova un altro stupido come prima
perchè non vivrò più credendo
ad alcune menzogne mentre tutti i fatti mi stanno deludendo.
Sono l’occhio nel cielo…

Traduzione è a cura di Fernando Simoni, estratta del sito  italiano  dedicato al mondo di Alan Parsons (che al momento non è più on line), che Fernando ha curato in collaborazione con David Bellotti e Luca Berrafato.

Due pagine interne  del fascicolo contenuto nel CD dell'album Eye in the Sky.
Altre due pagine interne  del fascicolo contenuto nel CD dell'album Eye in the Sky.

il Commento …

Al brano musicale Eye in the Sky estratto dalla pagina web dei commenti all’intero Album, a cura di Fernando Simoni, all’interno del sito italiano già citato.
Ringrazio Fernando, David e Luca per tutto il materiale che hanno messo a disposzione  di tutti gli appassionati di Alan Parsons e di Eric Woolfson.

<<Canzone molto famosa agli inizi degli anni ’80 e che ora ben pochi ricordano (sigh!). Strettamente unita alla strumentale che la precede, è in assoluto il brano singolo di maggior successo nella storia del Project. Forse non è un caso perché, a differenza di altre splendide canzoni del duo Parsons/Woolfson, “Eye in the Sky” ha una melodia facilmente orecchiabile che si prestò bene, nel mitico 1982 (ricordate i mondiali di calcio?), alla commercializzazione di massa. Ciò nonostante, il testo è pur sempre interessante, visto che l’alta poeticità e l’ambiguità delle liriche sono sempre state il marchio di fabbrica di Eric Woolfson, paroliere del gruppo. Infatti, “l’occhio nel cielo” rientra in questa categoria. Non si capisce se il testo abbia contenuti politici o sia piuttosto una canzone d’amore. Pare, leggendo i versi, che vi sia una specie di sfogo emotivo, da parte del cantante-narratore, nei confronti di un ipotetico ascoltatore, che non prende mai la parola. Il narratore sembra divenire conscio del proprio ruolo e non vuole più farsi dominare dall’ascoltatore/partner.
I versi “Don’t cry cause I ain’t changing my mind/ So find another fool like before” sembrano far comprendere che la storia d’amore tra il narratore e il muto ascoltatore sia giunto alla fine.
Questa è solo una interpretazione. C’è però anche chi ha visto nell’occhio nel cielo un chiaro riferimento a “1984” di George Orwell in cui “Il grande fratello ti sta guardando” (chi ha letto il libro sa di cosa sto parlando). Tale interpretazione politica è assai stimolante, anche perché la canzone successiva, “Children of the Moon”, sembra una critica alla società dominata da fantomatici leader carismatici che portano alla rovina la gente comune…>>

Nota bene: le immagini sono state scansionate dalla ristampa del 2007 dell’album Eye and Sky . © degli aventi diritti, per gentile concessione

ENGLISH VERSION DELL’ARTICOLO

We start with an overview of today’s songs sung by Eric Woolfson in the years 1976-1987, with Alan Parsons. I could not start is at the most popular song of the Alan Parsons Project.
Happy reading and happy viewing the video clip on this page of Youtube
Mario Benenati and Haifa Adam

Commentary on the song Eye in the Sky extracted from the web page of comments to the entire album, curated by Fernando Simoni, within the Italian site (which was dedicated to Alan Parsons, in collaboration with David Bellotti and Luca  Berrafato ).

Thank you for all the material put at our disposal To all fans of Alan Parsons and Eric Woolfson.

<<Very famous song in the early 80s and very few remember that now (sigh!). Closely linked to the instrumental that precedes it is by far the single most successful song in the history of the Project. Perhaps it is no coincidence because, unlike other great songs of the duo Parsons / Woolfson, “Eye in the Sky” has a catchy melody that easily lent itself well to the mythical 1982 (remember the World Cup?), The marketing of mass. Nevertheless, the text is still interesting, as the high poetry and ambiguity of the lyrics have always been the trademark of Eric Woolfson, lyricist of the group. In fact, the “eye in the sky” fall into this category. It is not clear whether the text has political content, or rather a love song. Apparently, reading the verses, that there is a kind of emotional outburst by the singer-narrator, against a hypothetical listener, who never takes the word. The narrator seems to become conscious of his role and no longer wants to be dominated by the listener .
The verse “Don”t cry cause It aint changing my mind / So find another fool like before” seem to understand that the love story between the narrator and the silent listener has come to an end.
This is just one interpretation. But there are also those who saw the eye in the sky a clear reference to “1984” by George Orwell in which “Big Brother is watching you” (who has read the book knows what I’m talking about). This political interpretation is very challenging, because the next song, “Children of the Moon” sounds like a criticism of society dominated by charismatic leaders who lead ghostly ruin the common people …>>

Traslation by Haïfa Adam

Note: the images were scanned from the reprint of the 2007 album Eye and Sky. © of those rights, courtesy

ANCORA ALTRE  pagine interne  del fascicolo contenuto nel CD dell'album Eye in the Sky.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.